Cuba diario di viaggio 2005/2006

Cuba 2005/2006, Cronaca di viaggio Dal 28 Dicembre 2005 al 1° Febbraio 2006 Introduzione Questo diario di viaggio è il seguito del mio libro “Con Cuba nel cuore”, a differenza del libro è stato scritto in "tempo reale", ed inizia ...

  • di Holguinero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: 3500
 

Cuba 2005/2006, Cronaca di viaggio Dal 28 Dicembre 2005 al 1° Febbraio 2006 Introduzione Questo diario di viaggio è il seguito del mio libro “Con Cuba nel cuore”, a differenza del libro è stato scritto in "tempo reale", ed inizia dal mio ritorno a Cuba alla fine del 2005 insieme a Yani, a nostra figlia e ad una nostra giovanissima amica che visita il paese caraibico per la prima volta.

Un racconto giornaliero senza rivisitazioni realizzato in presa diretta, giorno per giorno, che spero possa aiutare a capire qualcosa di più Cuba.

Buona lettura! Stefano Capitolo 1.

La Partenza 28 Dicembre 2005: Inizia il nostro lungo viaggio Dopo tanti mesi di "sofferenza" arriva il tanto atteso giorno della partenza, ho cercato di organizzare tutto nei minimi dettagli ma è impossibile andare oltre un certo limite, la progettazione della partenza in questa data, se da una parte ci dà il grosso vantaggio di poter partire verso il caldo tropicale lasciandosi alle spalle il freddo inverno Italiano, presenta però per me anche molte incognite; una di queste è il tempo metereologico in Italia.

Stranamente da almeno 10/15 giorni sto osservando assiduamente tutte le previsioni metereologiche che si trovano su Internet a breve e a medio termine, siamo stati quasi costretti a partire da Bologna anziché da Firenze come invece avevamo fatto quasi 3 anni prima e questo non mi lascia tranquillo, pensando che questa volta oltre a me e a Yani si aggiungono Ylenia, la nostra piccola di 11 mesi ed Alessandra, nostra giovanissima amica, che visiterà per la prima volta con noi Cuba.

Ci accompagneranno all'aeroporto i nostri familiari con 2 auto, la partenza da Bologna è prevista alle 6,15 della mattina del 28 Dicembre, ma nonostante Bologna sia abbastanza vicina, a causa del maltempo che si sta avvicinando decidiamo di partire abbondantemente prima, intorno alla mezzanotte.

Riusciamo a partire con un leggero anticipo, il tempo in Italia sta peggiorando rapidamente, sta per arrivare un’ondata di freddo associata a maltempo, sono preoccupato perchè per arrivare a Bologna dobbiamo attraversare l'appennino, comunque nella nostra zona il tempo per ora ci "grazia", a parte un pò di nebbia e qualche goccia di pioggia durante il tragitto verso l'aeroporto non troviamo nient'altro, i cartelli autostradali indicano però la neve a partire da Reggio Emilia verso il nord Italia.

Arrivati all'Aeroporto intorno alle 1,30, con largo anticipo sul check-in, aspettiamo chiacchierando l'ora della partenza, alle 4,30 si aprono le porte che danno accesso all'area check-in e ci avviamo a lasciare i bagagli. Passano senza particolari problemi la mia valigia, (25 kg, al limite!), quella della piccola Ylenia, (11 kg, perfetta), e quella di Alessandra, (22 kg, buona), un piccolo intoppo arriva invece con la valigia di Yani, i 28,5 kg che porta sono un pò troppo rispetto al massimo consentito in classe economica (20 kg), per fortuna la ragazza del check-in è comprensiva e ci chiede di spostare qualche indumento dalla valigia verso i bagagli a mano in maniera da rientrare in un peso limite.

Una volta fatta l'operazione, la valigia di Yani pesa 25,5 Kg, al limite massimo per poter passare senza pagare sovrappeso, ci dirigiamo verso il controllo passaporti e bagagli a mano, mi viene chiesto di estrarre il computer portatile dal bagaglio a mano, in ogni modo dopo un controllo minuzioso tutto è a posto, sono le 5,20 e a questo punto non ci resta che aspettare l'aereo che da Bologna ci porterà ad Amsterdam

  • 644 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social