Paese bisognoso

CUBA :UN PAESE BISOGNOSO, PARTITI IL 06/08/2007, RIENTRATI IL 20/08/2007 Dopo un estenuante e interminabile volo Milano Havana durato 12 ore al costo di 1285 euro con la compagnia Aireuropa il 6 agosto del 2007 parto insieme a due miei ...

  • di maximar
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

CUBA :UN PAESE BISOGNOSO, PARTITI IL 06/08/2007, RIENTRATI IL 20/08/2007 Dopo un estenuante e interminabile volo Milano Havana durato 12 ore al costo di 1285 euro con la compagnia Aireuropa il 6 agosto del 2007 parto insieme a due miei compagni di viaggio destinazione Cuba per vivere la noche di cuba .

Arrivati alle ore 18 all’aeroporto dell’Havana prendiamo un taxi per andare alla casa particular che avevamo prenotato dall’Italia al costo di 25 euro al giorno solo per dormire consigliatoci da un amico stato a Cuba nel febbraio 2007 Dopo aver attraversato l’Havana ed esserci stupiti per la poverta’ che si vedeva sia dagli edifici fatiscenti e dalle presenze di macchine vecchissime arriviamo alla nostra casa particolar ubicata all’Havana vecchia (qui la situazione peggiora le case sono in condizioni pessime) Appena scesi ci vengono incontro delle persone poche raccomandabili che ci propongono di acquistare droga (bamba in cubano) e vedendo la struttura della casa decidiamo di chiedere all’autista in spagnolo (imparato in precedenti viaggi in spagna) di portarci a playa este zona di cui avevamo sentito parlare molto bene da italiani conosciuti sull’aereo.

Il taxista ci dice che effettivamente l’ Havana vecchia soprattutto in questo periodo essendoci il carnevale non e’sicura causa presenza di gente peligrosa Dopo 30 minuti di macchina ad andature non decifrabili a causa del contachilometri rotto (nessun taxi preso all’havana ha il contachilometri funzionanate) arriviamo a playa este e paghiamo la bellezza di 65 pesos che son circa 55 euro (per fortuna siam in tre e dividiamo la cifra).

Qui purtroppo non troviamo nessuna casa particular libera e percio’ decidiamo di dormire in un alberghetto della zona che aveva delle stanze minuscole e sporche al costo di 25 pesos al dia (l’albergo aveva solo 5 stanze e 3 guarda caso erano libere e durante agosto e’ difficilissimo senza prenotazioni trovare stanze libere in alberghi ) La mattina dopo appena svegli andiam a far un giro per vedere le bellezze della spiaggia Iniziamo a incamminarci e sotto un sole cocente (consigliabili portarsi creme ad alta protezione cappellini occhiali da sole ) Notiamo due spiaggie una playa guanabo (molto pericolosa dove non ci son poliziotti e c’e’ il rischio di essere derubati ) e la playa di Santa Maria posto bellissimo caratterizzato dalla presenza di vari alberghi , aparhotel e bar caratteristici dove gustare cocco e rum e mangiare l’aragosta a prezzi convenienti .

In questa spiaggia vi e’ un elevata presenza di poliziotti locali (vestiti di bianco)che controllano la spiaggia e avvertono i turisti stranieri di far sempre attenzione a non addormentarsi perche’ anche se vi e’ controllo esiste la possibilita’ di essere derubati quindi conviene seguire il loro motto “no se duerme ojos siempre abiertos” (ripetuto piu’ volte durante l’arco delle nostre vacanze) Durante il nostro girovagare incontriamo un cubano che parla molto bene l’italiano Dopo aver saputo che l’ albergo dove stiamo non ci piace ci propone di trovarci una sistemazione migliore vicino alla spiaggia e conveniente (fra i 20 e i 25 pesos al giorno senza mangiare) Iniziamo cosi’ a girare la zona di Santa Maria e dintorni alla ricerca della nostra futura residenza insieme al nostro nuovo amico (definito successivamente da me il Principe della truffa) che afferma con sicurezza che per cercare la casa avremmo speso di taxi per muoverci 6-7 pesos Saliamo cosi’ tutti e quattro su un taxi procuratoci dal Principe che ci fa visitare varie case (circa10) Notiamo che le case che ci fa vedere son distantissime dal mare e nelle vicinanze non vi e’ la minima presenza di locali e l’unico modo per arrivarci e tramite il taxi (prendere i taxi tutti i giorni per andare e tornare dal mare ci sembra una spesa eccessiva) Il Principe afferma che agosto e’ un mese difficile per trovare casa all’ultimo momento ,conviene prenotare in anticipo che per oggi non e’ possibile trovarla ma fra 2 giorni impegnandosi trovera’ l’abitazione adatta alle nostre esigenze Cioe’ una casa possibilmente vicino al mare , pulita e ufficiale Le case particolar son di 2 tipi: -casa ufficiale :costo variabile fra i 20 e i 35 pesos al giorno munita di aria condizionata o ventilatore e la presenza di un piccolo frigorifero e a seconda di casi vi e’ la presenza di un guardiano notturno. Casa pulita decorosa , priva di animaletti e dotata di un bagno ogni singola persona Si riconoscono dalle presenza davanti alla porta d’ingresso di un simbolo rappresentante un ancora blu -casa non ufficiale costo fra i 15 e i 20 pesos assenza di aria condizionata e guardiano notturno , presenza di un bagno in comune da dividere con altri occupanti della casa (esempio un bagno per tre persone),casa sporca e possibile presenza animaletti vari La differenza fra le 2 case e ‘ semplice affittando la casa ufficiale (il proprietario paga le tasse a fidel e vi registra quando pagate l’affitto) vi evitera’ problemi in caso di controlli da parte della polizia

  • 301 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social