La ISLA GRANDE (Varadero)

La ISLA GRANDE (Varadero) dal 24/07/2006 al 02/08/2006 Dopo circa 7 ore di ritardo (causate dall’aeroporto di Fiumicino) alle ore 01,30 locali finalmente atterriamo sul Caimano Verde (CUBA). Con un pulman ci dirigiamo dalla calda e torrida Habana nella provincia ...

  • di bito78
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

La ISLA GRANDE (Varadero) dal 24/07/2006 al 02/08/2006 Dopo circa 7 ore di ritardo (causate dall’aeroporto di Fiumicino) alle ore 01,30 locali finalmente atterriamo sul Caimano Verde (CUBA).

Con un pulman ci dirigiamo dalla calda e torrida Habana nella provincia di Matanzas alla volta di Varadero.

Alloggiamo presso un villaggio turistico agli inizi di varadero, circondato da una splendida foresta tropicale formata da palme da cocco e banani, con una spiaggia di sabbia bianchissima ed un mare meraviglioso.

Il villaggio è formato da bungalow in tipico stile coloniale, ben lontano dai grandi grattacieli alberghieri presenti nel centro di varadero, inoltre si trova agli inizi proprio di varadero dove le spiaggie sono ancora incontaminate e prive dei grandi flussi di gente di qualche km più avanti.

Il villaggio si chiama “Gran Caribe Kawama ****” ed è proposto dal tour operetor Karambola (è una filiale della francorosso, tranquilli è affidabilissimo), o consiglio a chiunque.

Basta parlar del villaggio...Ora si fa sul serio.

Cuba...Che dire...La definirei con un solo aggettivo... QUE LINDO!!!!!! Una terra magnifica, povera ma nella sua povertà molto ma molto ricca.

Varadero c’è ben poco da vedere, oltre alle splendide spiagge ed al mare, Varadero offre ben poco, ci sono dei bei locali la sera, ottimi ristoranti dove cucinano delle aragoste squisite (prezzi partono dagli 8/10 pesos, cioè euro perchè il cambio è alla pari, in su) la definirei più un luogo dedicato a che cerca una vacanza all’insegna del relax con la possibilità di poter visitare in pochissimo minuti dei luoghi fantastici. Molto ma molto carini sono i mercatini artigianali di Varadero, li ci puoi trovare di tutto e vorresti comprare tutto quello che trovi perché ciò che offrono è veramente bello, dal basco del CHE alle collanine di conchiglia, ai quadri alle statuine in legno ai sigari e chi più ne a più ne metta.

Da visitare assolutamente è il TROPICANA, locale notturno dove offrono uno spettacolo con ballerini e ballerine in costume, (e che ballerine sono splendide sembrano MADRE NATURA in persona) da far venire la pelle d’oca, il prezzo del biglietto è un po’ caro, ma ne vale veramente la pena.

Io ho fatto 3 escursioni, una più bella dell’altra, Matanzas (che è il capoluogo della provincia), la gita in catamarano alla scoperta della penisola di varadero e ...L’indimenticabile Habana Istorica.

Partiamo dalla prima escursione...Matanzas...

Matanzas dallo spagnolo mattanza, perché nella baia di Matanzas diversi secoli fa vi naufragò un vascello di conquistatori spagnoli e gli indios dell’epoca stufi di esser spesso prede dei conquistatori fecero una vera e propria mattanza di uomini, uccidendoli tutti...Da qui il nome Matanzas.

E’ una città con un importante porto commerciale, molto ma molto ricca di giacimenti petroliferi e di gas (ma tutta cuba è piena di petrolio e gas).

Prima della grande ascesa dell’Havana come regina incontrastata dell’isola Matanzas era considerata l’Atene di Cuba, infatti troviamo dei bellissimi scorci in stile coloniale, case dai colori pastello, un anfiteatro ed un bellissimo teatro costruito da un italiano “Daniele Dalaglio”.

Passiamo ora all’escursione in catamarano, qui c’è poco da raccontare, una giornata in barca per la penisola di varadero, con pranzo a base anche qui di aragoste, un bagno a cayo largo una spendida isola ancora incontaminata ed una visita al delfinario in mare aperto con la possibilità di fare il bagno con i delfini

  • 5115 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social