Perle del Caribe in crociera

Navigando tra le isole di St. Marteen, La Romana, Tortola, Antigua, Martinica e Guadalupe

  • di antonella30
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Regole valide per tutte le soste: organizzare le escursioni da soli è molto semplice grazie anche alle recensioni di chi ci è già stato: portarsi dietro un pò di dollari Usa perchè più convenienti, usare gli euro in Martinica e Guadalupe (che sono distretti francesi); i taxi sono quasi semre pulmini da 7/9 posti e più siamo meno si spende quindi cercare di fare gruppo anche con sconosciuti, tanto le destinazioni sono più o meno le stesse; trattare sempre i prezzi (solo in alcuni casi sono fissi ed indicati tipo St. Marteen e la Romana); St. Marteen e Antigua sono tax free quindi partite con le idee chiare su cosa compare (elettronica, profumeria, orologi, diamanti, tanzanite etc.etc.); Cercare di scendere appena possibile dalla nave per sfruttare al meglio le poche ore a disposizione.

St. Marteen ore 13.00 partenza ore 18.00.

È il primo giorno, siamo stanchi, il viaggio è stato pesante ed abbiamo avuto anche l'esercitazione obbligatoria alle 23. St. Marteen è metà francesce e metà olandese. La scelta cade fra la spiaggia di Orient Bay e la famosa Maho Beach dove gli aerei in atterraggio all'aeroporto letteralmente ti sfiorano la testa. Optiamo per Orient Bay dato che la stessa pare più quotata dal punto di vista paesaggistico. Appena fuori dal porto approfittiamo del comodissimo servizio continuo di taxi turistici collettivi e alla modica cifra di 6,00 dollari (solo andata) nel giro di 15 minuti siamo in spiaggia; completamente attrezzata e per ulteriori 7/10 dollari noleggiamo lettini ed ombrellone e così trascorriamo il pomeriggio. La parte migliore è quella davanti al campo nudisti. Al rientro breve giro fra i numerosi negozi vicino alla spiaggia di Phillisburg, situata a 15 minuti a piedi dalla nave. Peccato che di domenica molti fossero chiusi perchè i prezzi erano molto interessanti (molto più che ad Antigua).

La Romana ore 13.00 partenza ore 24.00

Scendiamo e appena fuori dal molo prendiamo un taxi per villaggio Viva Dominicus, 18 dollari andata e ritorno: lì troviamo le barche dei pescatori e con 30 usd a testa strappiamo l'escursione a Saona e Piscine Naturali. 30 minuti di barchino e giungiamo alle Piscine Naturali con sosta obbligata per bagno e foto di rito con le stelle marine. Altri 15 minuti di barchino e costeggiando la punta estrema della Repubblica Dominicana tra palme e mangrovie raggiugiamo Saona: la stessa gita è organizzata da Costa infatti a Saona troviamo il buffet e ne appofittiamo. Quando il sole già inizia a tramontare ci avviamo al ritorno e ci fermiano su un'altra spiaggia abitata soltanto da un guardiano e da una simpaticissima canina....che ci riempie di feste!!! Scattiamo qualche foto in questo posto da film e via al porto.

Isola Catalina ore 9.00

Partenza ore 17.00

Trasferimento (10 minuti) con lance Costa su isola Catalina, lettini ed ombrelloni a disposizione, pranzo a buffet, isola caratteristica con un piccolo mercatino artigianale, sabbia bianca, palme, acqua limpida, bar ed ogni tipo di servizio. Ultima lancia per il rientro a bordo alle 16.30.

Tortola ore 9.00

Partenza ore 18.00

Giornata coperta, la Costa annulla l'escursione per cui chi non aveva previsto il fai da te resta sulla nave oppure fa il tour dell'interno isola che non offre niente (dai racconti di chi l'ha fatto). Noi intrepidi ma fiduciosi, insieme a molti altri, ci dirigiamo a piedi al piccolo molo (appena usciti dal porto sempre dritto al primo semaforo a sx) dal quale partono i traghetti veloci per l'Isola di Virgin Gorda, contrattiamo il biglietto da usd 33,00 con Speedy Ferry, comprensivo anche del taxi dal porto di Virgin Gorda all'ingresso del parco. Circa 45 minuti di traghetto (altro che veloce...), taxi collettivo molto caratteristico, acquistiamo il biglietto per l'ingresso al parco, 3 usd a persona (attenzione non accettano euro) e scendiamo a piedi lungo un percorso di circa 10-15 minuti fino a giungere alla spiaggia di The Baths, circondata dalle famose enormi rocce, sinceramente è davvero piccola e un tantino affollata, quindi dirigiamo subito verso la spiaggia di sinistra, Devil's Bay che raggiungiamo dopo un tortuoso e impegnativo labirinto fra le rocce. Sarebbe stato un vero peccato non vederle... mancavano soltanti i pirati e le pinte di rhum

  • 19502 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. AlexAlx
    , 12/5/2015 19:07
    Secondo me Antigua meritava di essere visitata molto di più siccome è stupenda. Se qualcuno ha in programma una crociera con sosta ad Antigua contattate dei ragazzi Italiani che organizzano il tour in base alle vostre esigenze e si può anche fare il bagno con le razze, insomma spendete poco di più del tour organizzato dalla nave per fare il bagno con le razze ma state fuori tutta la giornata alla scoperta di spiagge e colori incantevoli. Scrivete su google Antigua chiama Italia per vedere il sito oppure scrivete alla mail antiguachiamaitalia@gmail.com se avete bisogno di altre informazioni, scrivetemi in privato.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social