Agosto in Croazia

Nella regione di Sibenik, poi sulle isole di Brac e Solta

  • di isa281
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

CROAZIA 11 agosto – 29 agosto 2017

Partenza ore 3 della notte fra giovedì 10 e venerdì 11 agosto e arrivo a Rastoke alle ore 14!

Da Vercelli a Rastoke dovevano essere circa 690 km e invece, a causa di strada errata, abbiamo fatto 767 km. Alla fine, stufi di girare a vuoto, abbiamo deciso di seguire le indicazioni per Plitvice e da lì in un attimo, abbiamo raggiunto la nostra meta.

11 agosto visita del borgo di Rastoke che forse è stato un po' rovinato a causa del clima troppo secco degli ultimi mesi. Le cascate erano un po' asciutte e probabilmente rendevano meno di quanto avrebbero dovuto. Comunque si trovano degli scorci davvero carini e noi lo abbiamo girato in lungo e in largo e, verso fine pomeriggio, abbiamo fatto un bel bagno ristoratore nel fiume Korana prima di cenare nel locale che si trova proprio vicino alla biglietteria del borgo.

12 agosto partenza sotto il temporale e con 13° alla volta di Grebastica dove avevamo affittato il primo appartamento. Al pomeriggio siamo andati subito a visitare Primosten. A noi è piaciuto tanto. Non avrà nulla di speciale ma ci è piaciuto perdersi nei suoi vicoletti e abbiamo fatto tutta la passeggiata intorno. Avremmo voluto anche andare dall'altra parte della baia (quella dove ci sono i complessi turistici) ma l'acqua da quel lato era mossa e con le alghe e abbiamo preferito fare un bel bagno verso fine pomeriggio nella spiaggia che c'è a sinistra della porta di accesso: acqua calma e pulita. Peccato che avevamo dimenticato le scarpine per i sassi!

13 agosto Sibenik. Si pensava di fermarsi anche per il pranzo e invece abbiamo fatto abbastanza in fretta. Siamo partiti con la visita della cattedrale di San Giacomo ancora deserta, la piazza della Repubblica e la Loggia e poi ci siamo persi per le strade lastricate, siamo saliti fino alla fortezza di San Michele, siamo entrati nel giardino del monastero di San Lorenzo e siamo arrivati fino al borgo di pescatori di Dolac (un po' triste rispetto alla foto che avevamo visto sulla rivista). Ci siamo fermati a Zablace per pranzo e poi a fare il bagno nell'acqua più fredda mai sentita! Gambe e braccia sembravano punte da migliaia di spilli! Dal parcheggio sterrato in centro, si può andare a destra o a sinistra. Noi siamo andati a sinistra, abbiamo passato le prime spiagge e siamo arrivati fino in fondo, dove finisce il campeggio. Il proprietario della konoba dove abbiamo mangiato (più o meno a metà del parcheggio sterrato ci sono alcuni tavolini anonimi sulla strada ma, dentro, il locale è molto carino, con tavoli e panche di legno, e il conto è stato anche più basso rispetto ai prezzi che c'erano sul menu...) ci ha detto che destra o sinistra era in ogni caso bello. Ci siamo poi spostati verso il ns appartamento e ci siamo fermati a Dolac, per il terzo bagno della giornata in un'acqua altrettanto fredda... Peccato non aver avuto il tempo di passeggiare lungo la costa sia qui che in altre occasioni. Passando dalla strada si vedono spiaggette e angoli carini ovunque ma purtroppo non si può fare tutto

14 agosto. Alle 8 eravamo già al parcheggio (ancora semideserto) di Lozovac per la visita al parco KRKA e poco prima di fare il biglietto abbiamo per fortuna trovato una ragazza del parco che parlava benissimo l'italiano e ci ha spiegato alcune cose che dal sito internet non avevo capito. Abbiamo visitato il parco senza comprare nessuna escursione aggiuntiva. Ci siamo fermati anche noi nella famosa cascata Skradinski buk dove però, a causa della troppa gente e del fondo melmoso, non si era invogliati a fare il bagno. Ci siamo spostati poco più in giù alle spalle del ponte di legno e lì era molto più tranquillo e meno affollato. E così abbiamo fatto anche noi il bagnetto

  • 331 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social