Le isole croate: Vis, Korcula e Mljet

Mare, natura, cultura e un comune denominatore: il RELAX, di Kia81

  • di Kia81
    pubblicato il

I sassi bianchissimi rendono l’acqua talmente cristallina che ti viene voglia di berla e il colore è un bellissimo verde smeraldo. Raggiungere questa spiaggia è abbastanza complicato via terra in quanto va percorso un sentiero ripido in mezzo ai rovi su un terreno abbastanza franabile, quindi le infradito sono totalmente sconsigliabili. L'ideale sarebbe raggiungerla in gommone o in barca.

Proprio perché non facile da raggiungere, la spiaggia è poco frequentata anche se ormai nel mese d'agosto Vis è più affollata che negli anni scorsi perché la sua fama si è sparsa al di fuori dei confini croati e quindi essendo una spiaggia piccola, si riempie in fretta e la casetta in pietra prima disabitata ora è stata trasformata in un bar purtroppo. Dico purtroppo perché prima era davvero un posto selvaggio e incontaminato. Meglio quindi visitarla a giugno o luglio. Il mare è comunque di una bellezza mozzafiato e il fondale è perfetto per fare snorkelling anche senza spingersi troppo al largo. La Baia di Stončica invece è una spiaggia di sabbia (udite, udite!!), cosa inusuale in Croazia. E' facilmente raggiungibile in 5 minuti a piedi tramite un sentiero ben segnato e per nulla pericoloso. La sabbia è dorata e soffice, il mare pulito di un bell'azzurro. C'è anche una Konoba (cioè una trattoria) dove poter mangiare, soprattutto pesce.

Per gli amanti della sabbia, c'è anche la spiaggia di Raglan (Uvala Raglan) vicino a Milna e per questo a volte segnalata come baia di Milna, anche se Milna è il luogo dove lascerete la macchina per poi proseguire per il solito sentierino facile che in 5 minuti vi porterà in questa stupenda baia di sabbia dorata dal mare cristallino di un azzurro con mille sfumature. Se siete stufi della sabbia, potete proseguire per la baia di Rukavac, dove si trova un paesino di pescatori. La baia è costituita da scogli chiari molto piatti e l'acqua sembra quella di una piscina. La baia di Rogačič (Uvala Rogačič) è invece un’ampia baia con piccole calette disseminate qua e là, talmente piccole che in alcune ci si sta comodi solo in due o tre persone. Per arrivare in questa zona dell’isola, da Vis città bisogna superare la penisoletta dove si trova il cimitero, superare l’Hotel Lissa e seguire la strada superando la torre d’avvistamento. Da lì si può scegliere se parcheggiare la macchina e proseguire a piedi o andare avanti in macchina sulla strada sterrata. Lì il mare è particolarmente ricco di pesci, paguri e stelle marine. In questa baia, nelle rocce scavate, si trova il nascondiglio delle navi militari di Tito ancora facilmente riconoscibile.

Un altro piccolo angolo di paradiso è la spiaggia della Česca Villa, per arrivarci da Vis città dovete andare oltre il quartiere vecchio (Kut) e arrivare dove inizia il promontorio e si vede questa villa antica immersa tra i pini marittimi e la macchia mediterranea. La spiaggia si trova sotto il parco della villa ed è costituita da piccoli sassolini grigi. L’acqua è incredibilmente bella e trasparente, i colori variano dal verde chiaro, al turchese intenso fino a diventare blu cobalto guardando all’orizzonte. Sulla spiaggia c’è anche un bar che serve bibite fresche, cocktails e piccoli aperitivi o spuntini. Queste sono solo le spiagge più famose e conosciute, ma l'isola è disseminata di piccole calette ciottolose dove potersi bagnare in una splendida acqua cristallina

  • 81455 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social