Antichi borghi e costiere selvagge

Istria in bici - diario di viaggio (By Angelo) Due anni fa, durante un viaggio in Croazia, avevo sfiorato anche l'Istria: ne ero rimasto incuriosito, tanto che, nel tempo, è maturata l'idea di esplorare questa regione con la bicicletta. L'Istria ...

  • di CrazyBiker59
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Istria in bici - diario di viaggio (By Angelo) Due anni fa, durante un viaggio in Croazia, avevo sfiorato anche l'Istria: ne ero rimasto incuriosito, tanto che, nel tempo, è maturata l'idea di esplorare questa regione con la bicicletta.

L'Istria mi ha accolto bene: il suo tormentato paesaggio collinare, come immaginavo, non si è lasciato conquistare tanto facilmente, ma ogni volta, la fatica veniva premiata con una scoperta: poteva essere un tranquillo borgo medievale, una chiesa con splendidi affreschi, un tranquillo angolo ombroso... Ovunque arrivassi, ripetevo, come in un ritornello, che ne era valsa la pena! Ma un posto bello, non sarebbe indimenticabile se non ci fosse stata la gente a renderlo tale: in questa regione, dalla località turistica al più sperduto paesino, ho trovato, quasi ovunque, disponibilità ed accoglienza. Questa è la storia, in breve, di questo viaggio! 08/06/2009 Partenza in treno da Torino verso Trieste: per mancanza di treni adatti al trasporto della bici, è stato necessario trasportare la medesima smontata come bagaglio a mano. Sono arrivato a Trieste alle 16,30, in perfetto orario, neanche dieci minuti dopo ero nell' alberghetto che mi ospiterà per due giorni: comodo, vicino alla stazione, unico neo, un ascensore antidiluviano dove occorreva fare il contorsionista per salire con la mia fedele bici al seguito! 09/06/2009 Giornata turistica, dedicata alla visita di Trieste e dintorni: - P.Za Unità d'Italia, circa 500 m. Dalla stazione, affacciata sul mare, con splendidi edifici barocchi, una delle più belle piazze d'Italia, quasi di fronte, si protende sul mare il molo "Audace" chiamato così perchè, agli inizi del secolo scorso, vi approdò la prima nave battente bandiera italiana, chamata appunto Audace.

- Canal grande: è un vecchio porto-canale che è diventato uno dei punti più frequentati per le passeggiate serali: vi si affacciano edifici notevoli, come la chiesa di S. Giovanni taumaturgo, che ne chiude l'estremità , la chiesa serbo-ortodossa di S. Spiridone, alcuni edifici ottocenteschi... Lungo il canale, chiuso al traffico, vi sono diversi locali, che rendono suggestiva la zona.

- Castello, cattedrale di S: Giusto, rovine romane: qui, occorre avere buone gambe, dal centro storico, passando vicino alle rovine del teatro romano, si arriva sulla collina che domina Trieste, da visitare il castello del XIII° secolo, più volte rimaneggiato, che ospita il museo delle armi e il museo delle lapidi con steli funerarie, mosaici, fregi di epoca romana. La piazza sovrastata dal castello conserva resti di colonne facenti parte, molto probabilmente, di una basilica romana, a lato si erge la bella chiesa romanica di S: Giusto, con pregevoli mosaici e notevoli quadri.

Pomeriggio dedicato alla visita (ciclistica) dei dintorni di Trieste.

10/06/2009—prima tappa da Trieste a Umago (70 km) Salite moderate dopo Muggia, più impegnative verso il confine croato. Cielo parzialmente nuvoloso, caldo in aumento - Muggia: cittadina costiera subito dopo la periferia di Trieste, merita una visita per la bella piazza con palazzi in stile veneziano, vicoli caratteristici, bella veduta sul golfo di Trieste.

- Belpoggio (salita con strappi ripidi, ex confine con la Slovenia, ambiente collinare con ulivi e piante da frutta) Evitata Capodistria per la confusione, su piste ciclabili e percorrendo lunghi tratti di lungomare sono arrivato ad Isola, altro bel borgo costiero, molto tranquillo.

- Da Isola, in direzione Portoroz, trovo una ciclostrada, la D8, che per un lungo tratto evita la strada, piuttosto trafficata

  • 4224 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social