Creta: vacanze tra mare e buon cibo

Nella parte occidentale dell'isola alla ricerca di relax, paesaggi da fotografare ed esperienze gastronomiche, tutto con poca spesa, molta resa e a sole due ore di volo dall'italia

  • di butronfio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Giorno 0 (Sabato)

Partenza da Bologna alle 7.30 con volo Ryanair e arrivo a Chania alle 10.30 locali (in Grecia il fuso orario è +2 GMT, ovvero un’ora avanti rispetto all’Italia). Ritiro dell’auto presso il desk Sixt all’interno del terminal. Ci viene consegnata una Peugeot 206 a cui non si apre il baule, per cui su nostra insistenza otteniamo di cambiare vettura. Decidono di darci una Chevrolet Spark, auto piccolissima, con 75.000 Km già percorsi e una gomma a terra. Glielo facciamo notare noi (loro manco se n’erano accorti) e ci accompagnano ad una vicina stazione di servizio per gonfiarla e tanti saluti. Questo modo di lavorare superficiale non dico che ci ha rovinato la vacanza, ma ci ha fatto sicuramente perdere molto tempo. Per quanto riguarda Chania, consiglio vivamente di non affidarsi a Sixt. Alle 14.30 giungiamo a destinazione: Sevach Apartments a Kalamaki, un sobborgo di Chania. Il primo impatto con le strade cretesi non è positivo: ci perdiamo un paio di volte nonostante il navigatore. Avremo modo in seguito di abituarci, nonostante la segnaletica carente e il codice della strada ad interpretazione personale da parte di tutti gli automobilisti. L’appartamento è bellissimo, pulito, confortevole, silenzioso, luminoso, funzionale. Lo staff è semplicemente perfetto: Anti e Costa si rivelano preziosissimi nel fornire indicazioni a 360 gradi, amano il loro lavoro e si vede. La stanchezza prende il sopravvento e ci riposiamo fino a sera, dopo tutto siamo svegli dalle 4.30 del mattino. La nostra vacanza inizia ufficialmente con la prima cena: decidiamo di stare in zona e puntiamo il Corinna Star, a 100 metri dall’appartamento. Scelta azzeccatissima. Ceniamo sulla spiaggia, col tramonto a fare da cornice. Due menu del giorno di pesce fresco, ricette prelibate e porzioni abbondanti, dessert, acqua e vino per 25€ a testa. Non è poco rispetto alla media dei prezzi greci, ma ne vale la pena.

Giorno 1 (Domenica)

Non c’è fretta, per cui facciamo colazione da Bamboo, sempre a 100 metri dall’appartamento, verso le 9.00. L’offerta è strabiliante: omelette con formaggio, pomodoro e cetriolo, patate al forno, macedonia con yogurt greco, caffè, fette biscottate con burro, miele e marmellate, acqua. Il tutto a 6€ a persona. Mangiamo così tanto che non pranzeremo. Partiamo alla volta della prima spiaggia: Stavros, famosa per essere stata il set del film Zorba il greco. Dopo 45 minuti di auto siamo già sotto l’ombrellone, appena prima che inizi ad arrivare la ressa. Il paesaggio è stupendo, con la montagna di fronte alla spiaggia che domina la baia. L’acqua è cristallina e ricca di pesci. È già sera e non ce ne accorgiamo. Torniamo alla macchina e notiamo ancora la gomma a terra. Ci ripresentiamo da Sixt, dove ci fanno passare un po’ di peripezie burocratiche e ci cambiano nuovamente auto: questa volta è un pandino appena uscito dalla fabbrica. Sulla strada del ritorno ci fermiamo al Nymfes Cafè: un bar panoramico che offre una vista mozzafiato su tutta la baia di Chania. Prendiamo un waffle con gelato e una banana split talmente grandi che non abbiamo bisogno nemmeno di cenare. Prenderemo confidenza anche con le porzioni cretesi, che ci avevano colto impreparati.

Giorno 2 (Lunedì)

La missione del giorno è conquistare la famosa Elafonissi. Lodata e osannata da tutti quanti, popolatissima in agosto, distante però quasi due ore da Chania, perciò ci svegliamo presto. Alle 9.00 siamo già a destinazione. Nonostante un vento fortissimo costante e fastidioso ci appostiamo sui lettini, pensando erroneamente che prima o poi il Meltemi avrebbe smesso di soffiare

  • 14570 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social