Mare, trekking e cultura… la magia di Creta

Secondo fantastico viaggio alla scoperta della parte centro-occidentale dell'isola

  • di vale1605
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro è un viaggio di nozze fai-da-te organizzato un po' all'ultimo… tra le varie tappe propongo Creta, che ho visitato l'anno prima con mia sorella, e Maurizio mi chiede se non mi dispiacerà vedere certi posti per la seconda volta. "Non ti preoccupare" rispondo io "Quando li vedrai anche tu capirai che tornare non è affatto un problema. Creta è magica".

Detto, fatto. Creta 10 giorni, poi Istanbul e Cappadocia (di cui scriverò in un altro diario).

Nelle sezioni "VARIANTE" troverete delle opzioni altrettanto valide esplorate nel primo viaggio con mia sorella, di cui purtroppo non ho mai scritto un diario.

7-12 settembre BALOS - FALASARNA - ELAFONISSI - CHANIA- RETHYMON - MONASTERO ARKADI

Volo Ryanair da Bergamo a Chania, è molto presto la mattina e rischiamo pure di perderlo, nonostante il pernottamento all'HOTEL NH ORIO AL SERIO, che sta proprio di fronte (l'hotel è bello e dotato di ogni comfort, ma che prezzi! Ottimo per chi arriva all'aeroporto in auto, la puoi lasciare da loro per tutta la durata del viaggio).

Atterriamo a Chania intorno alle 11, ritiriamo l'auto da EUROPEO CARS, un'agenzia locale a cui mi ero affidata anche la volta prima. Costano molto molto meno delle agenzie internazionali, l'auto si prenota via mail, ti danno il prezzo comprensivo di assicurazione, assistenza 24h e tutto e non richiedono garanzia con carta di credito; certo, sono un po' meno organizzati e le auto…be' diciamo che si può avere fortuna come no. A noi danno una Kia Rio seminuova, wow.

Visto che abbiamo tempo prima di andare in hotel esploriamo la penisola di Akrotiri, è una decisione presa sul momento, quindi consulto rapidamente la Lonely Planet e decidiamo di andare a Marathi. Ci attendono due piccole baiette sabbiose con una bella acqua turchese, non è niente di spettacolare ma si sta benissimo. Facciamo qualche bagno e quando la fame si fa sentire pranziamo in riva al mare nella taverna di pesce sulla spiaggia, PETRELANTONIS, consigliatissima! Il primo approccio di Maurizio con la cucina cretese non poteva essere migliore, insalate con ingredienti genuini e freschissimi, pesce ottimo e prezzi onestissimi. Come in tutti i ristoranti cretesi, il dessert e il raki a fine pasto sono inclusi nel prezzo.

Decidiamo di andare a vedere anche la spiaggia di Stavros, consigliataci da un amico. Forse sbagliamo posto o arriviamo troppo tardi, fatto sta che la spiaggia è sporca e non ha niente di speciale, secondo me. Ma ho ricontrollato su Internet, tutti ne sono entusiasti…deduco che siamo andati nell'angolo meno bello del luogo.

Ci dirigiamo verso l'hotel, il SILVER BEACH HOTEL nei pressi di Platanias, scelta come posto strategico sia per le spiagge a ovest che per Chania. Il posto non è male, ha una bella posizione sul mare e i servizi di all inclusive offerti sono di buona qualità, peccato per la spiaggia davvero modesta e i dintorni, che sono un po' desolati. Costa un po' troppo per quello che offre, secondo noi. Con il senno di poi rimarrei proprio a Platanias, che almeno la sera permette di fare una passeggiatina.

VARIANTE: per essere più vicino alle spiagge potete anche alloggiare a Kissamos/Kastelli, ma siete avvisati: il paesino non offre niente. Se vi capitano due giorni di nuvole, come successe a me e a mia sorella, dovete ogni volta farvi la strada fino a Chania o Platanias per trovare un po' di vita.

Nei giorni successivi ci dedichiamo con decisione alla vita da spiaggia, complice anche il tempo meraviglioso, con temperature oltre i 30 gradi (e comunque non avremo una sola goccia di pioggia per tutti i 10 giorni). Il matrimonio è una bellissima esperienza, ma ti lascia in una situazione di stanchezza e "ubriacatura" da emozioni che richiede relax e calma. Consiglio generale: le spiagge che seguono, soprattutto Balos e Elafonissi, sono così belle che meritano una visita di tutta una giornata, cercate di andarci presto e di rimanere fino al tramonto per godervele come si deve. Non andateci se il tempo è nuvoloso, non ne vale la pena perché non apprezzereste i colori della sabbia e dell'acqua.

Visitiamo per due giorni Falasarna, è molto bella, attrezzata e comoda da raggiungere. La parte migliore della spiaggia si raggiunge girando a sinistra alla stradina appena prima del minimarket Falasarna. C'è un parcheggio gratuito dove lasciare l'auto e due taverne offrono l'ombrellone con due lettini a 6 euro al giorno…ah, i prezzi greci. La spiaggia è molto lunga, si possono fare delle belle passeggiate sulla spiaggia sia seguendo l'arenile andando a sinistra che a destra. Teoricamente andando a destra a un certo punto si dovrebbe arrivare alle rovine di Falasarna ma non ce l'abbiamo fatta, chissà dove sono? In alcune calette incrociamo vari naturisti, e li capisco, la spiaggia è così bella e selvaggia che il richiamo alla natura si sente davvero

  • 44079 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social