Creta, un sogno a occhi aperti

Un viaggio affascinante nella parte ovest dell'isola all’insegna di trekking, mare, storia, archeologia e delle sue innumerevoli meraviglie naturali

  • di Ali&Mik
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo aver dedicato qualche mese alla pianificazione del nostro primo viaggio in Grecia, finalmente è arrivato il giorno tanto atteso dell’inizio dell’avventura. Saranno 10 giorni alla scoperta di Creta, isola davvero straordinaria e ricca di sorprese! Emozionati partiamo dall’aeroporto di Treviso alle 20:35 e giungiamo a Chania intorno a mezzanotte. Nonostante l’ora tarda riusciamo a trovare un taxi (purtroppo non ce ne sono molti a quell’ora) per raggiungere l’Hotel Ideon, dove abbiamo deciso di soggiornare la prima notte. Dividiamo la spesa del tragitto in taxi insieme ad un’altra coppia italiana (10 euro a persona). Per la strada si scorgono le prime luci sulla costa e già si intuisce, attraverso il loro brulichio, la vivacità e vitalità della città che ci aspetta. L’hotel, che si trova nei pressi del centro cittadino e del lungomare, dista circa 15 km dall’aeroporto e all’arrivo veniamo accolti calorosamente. Il costo della camera è di circa 50 euro compresa la colazione, che ci viene servita abbondante in una bellissima terrazza con pergolato. Ora siamo pronti per cominciare!

LA CANEA

Diamo il via così al nostro primo giorno visitando la città di Chania o La Canea, il nome con cui venne battezzata dai veneziani. In un batter d’occhio raggiungiamo il centro a piedi dall’hotel e facciamo una passeggiata per ambientarci: la città è molto carina, piena di negozi, locali e ristoranti dislocati nelle caratteristiche calli ricche di piante e fiori colorati. Una volta attraversate le sue viuzze si raggiunge il porto veneziano con i suoi arsenali e la camminata in mezzo al mare per raggiungere il faro è d’obbligo. Il percorso è quasi ad anello – infatti tra esso e i resti della fortezza (oggi sede del Museo Navale) c’è solo un piccolo accesso per le barche – e il panorama che si nota è veramente splendido! Da lì, oltre ad avere una magnifica vista sulle casette variopinte affacciate sul porto vecchio, si può scorgere la penisola di Akrotiri (dove si trova l’aeroporto) e la Kri-kri Island, riserva naturale che prende il nome dalle note capre cretesi. Lungo la camminata rimaniamo affascinati dalla serie di stampe installate a pelo d’acqua, cartografie e fotografie storiche dell’antica città, che con le onde e la luce del sole creano un effetto davvero originale. Dopo aver completato il giro, ci fermiamo in uno dei locali del centro per pranzo. Ce ne sono talmente tanti che abbiamo l’imbarazzo della scelta e i prezzi sono davvero ottimi! Qui abbiamo mangiato la tipica insalata greca e una buona pita gyros. Subito facciamo tappa al Museo Archeologico, visto che l’orario di apertura è limitato durante la giornata (8.30-15) e con soli 3 euro si ha l’occasione di vedere i vari ritrovamenti degli scavi compiuti nel territorio di Chania. Il Museo si trova a pochi passi dalla cattedrale e dalla famosa piazza Venizelou, dove si trova la fontana veneziana e la Moschea dei Giannizzeri, quest’ultima oggi adibita a sala espositiva per mostre d’arte. Proseguiamo verso il quartiere turco Splantzia, a est del porto vecchio, alla ricerca degli scavi archeologici appartenuti all’antica Kidonia. Ecco che al riparo di una tettoia si possono osservare i resti di antiche abitazioni dell’epoca minoica. Merita poi una visita la chiesa ortodossa di Agios Nikolaos, considerata la più importante della città in epoca veneziana. L’edificio è davvero particolare per la contemporanea presenza di un campanile e di un minareto, quest’ultimo unico elemento che resta della sua trasformazione in moschea. Tornando verso la via principale, concludiamo la nostra visita entrando nel grande mercato coperto dove si possono acquistare frutta, verdura, olio e altri prodotti locali. Ritiriamo la macchina a noleggio, prenotata presso AutoCandia dall’Italia, un’indistruttibile utilitaria veramente a buon prezzo (circa 350 euro per 9 giorni). Da qui raggiungiamo il Cormoranos Apartments del villaggio di Nopigia, distante circa 30 km, dove abbiamo prenotato il soggiorno sull’isola al costo di 55 euro al giorno. Il tranquillo complesso di appartamenti sul mare, circondato da un giardino ben curato e dotato di piscina, si trova in una posizione strategica perché abbastanza vicina alle mete principali del nostro programma. All’arrivo ci viene incontro il proprietario Stratis, molto cordiale e gentile, che ci accompagna all’appartamento dove troviamo subito offerti vino, olio e tutto l’indispensabile per la colazione

  • 28990 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. puccy
    , 16/1/2014 01:07
    Bel diario !!! Bravi ragazzi, complimenti. Il vostro diario parla di una Creta fuori scema e vissuta in modo molto personale, un approccio slow e contemplativo del meglio di Creta. Ci farebbe piacere che partecipaste al Forum dedicato alla Grecia e Isole della Grecia
    http://turistipercaso.it/forum/t/71583/isole-della-grecia.html

    Vi aspettiamo. Puccy

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social