Creta

8 giorni fantastici, alla scoperta di un'isola sorprendente!

  • di *arianna*
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La nostra vacanza a Creta era programmata già da tre mesi...era una delle mete che sognavo da anni e finalmente (senza troppa fatica) ho convinto anche il mio fidanzato ad optare per quest'isola! Come sempre ci siamo organizzati autonomamente. Pullman Siena-Roma, volo di andata Fiumicino-Heraklion con Meridiana, ritorno con Easy Jet sulla stessa tratta, spesa totale a testa per il viaggio: 125 euro. All'aereoporto di Heraklion ci attendeva una Nissan Pixo nuova (3000 km) noleggiata con Alianthos anticipatamente (costo 245 euro pagati alla consegna del mezzo), nostra fedele compagna di viaggio in questi 8 giorni. Avevamo precedentemente prenotato anche i vari luoghi in cui dormire, nonostante sia abbastanza facile trovarli anche al momento, ma in questo modo ci siamo permessi di giungere nelle località di pernottamento la sera senza l'ansia di trovare un luogo per dormire. Il costo è veramente esiguo, abbiamo dormito in 6 posti diversi con una spesa (a notte!) che andava dal minimo di 30 euro al massimo di 54. In generale tutta la vacanza ha avuto prezzi veramente bassi, anche a cena non si sono mai oltrepassati i 30 euro (per una cena di pesce) in due, mangiando sempre sul lungo mare o in pieno centro, in locali molto belli, con cucina ottima ed abbondante. È consuetudine che, passeggiando, i camerieri ti fermino e prima che tu dica si o no ti portino proprio al tavolo...dopo un paio di giorni abbiamo affinato la nostra arte nella ricerca delle Taverne giuste senza farci coinvolgere troppo, ma è comunque un aspetto molto divertente! Costosa invece la benzina (da 1.57 fino a 1.68 euro) e, rispetto al costo generale della vacanza, gli spostamenti in traghetto per Gramvoussa (22 euro) e l'isola di Chrissi (25 euro). I cretesi sono ospitali al massimo, gentili, disponibili...persone fantastiche! Avevamo letto molto male della condizione delle strade invece non è poi così tragica. Certo se ci si aspetta di trovare la tangenziale ovunque si rimane delusi, ma onestamente rovinerebbe lo spirito ed il paesaggio cretese. C'è una lunga strada che attraversa tutto il nord, la new road che permette spostamenti molto veloci, per il resto strade comunque non in condizioni pessime come sembrava leggendo qua e là le varie guide. Solo in un caso (da Elafonissi a Paleochora) la strada più breve (32 km) consisteva in un percorso sterrato senza protezioni che si arrampicava per la montagna, è stato sufficiente scegliere il percorso più lungo di 15 km per non aver alcun problema. Certamente utile quindi una buona cartina stradale (la segnaletica non sempre è chiara o visibile!) e un minimo di senso dell'orientamento (del quale è per fortuna abbondantemente fornito il mio compagno di avventura!)

Dopo queste informazioni pratiche, vi elenco velocemente (o forse no?) quelle che sono state le nostre tappe:

17 luglio: atterrati alle 12 (in ritardo) ad Heraklion e preso possesso con la nostra Nissan ci siamo subito diretti verso una delle mete principali della vacanza: Cnosso. A 6 km dalla città il bellissimo palazzo minoico ci ha lasciati senza fiato. É diventato un vero e proprio museo, ricostruito in parte, il che può essere discutibile da un punto di vista archeologico ma è comunque affascinante per il turista "medio" che per una volta entra in un sito antico capendo ciò che sta vedendo! (sono laureata in materie storico-archeologiche e so che questo è effettivamente uno dei problemi principali di chi, da profano si trova a visitare siti archeologici). La visita dura circa 1 ora e mezza, il costo è esiguo (sui 5 euro, gratuito per studenti europei), all'entrata ci assalgono 2/3 guide che a 15 euro si propongono di illustrarci tutti i lati del palazzo, recliniamo...fai da te fino in fondo! Sole infuocato, ma non abbiamo mai visto un sito così grande, così antico e così ben conservato! Usciti da lì, più per rinfrescarci che per la bellezza del luogo, ci buttiamo nelle acque di Bali, per poi raggiungere la bellissima Rethimno dove pernotteremo in pieno centro (Olga's Pension) a 40 euro (appartamento con cucina). La cittadina è veramente deliziosa, le vie del centro affascinanti, ricche di negozi di souvenir e artigianato, la fortezza veneziana di notte è estremamente suggestiva. Ceniamo con 18 euro e ci concediamo poi un ottimo yoghurt con la frutta in riva al mare

  • 13454 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. gekko88
    , 27/6/2011 17:53
    in merito alla tappa di Kastelli Kissamos, citi il'hotel in cui vi siete trovati male (Family Bikakis), ma non il nome del ristorante dove avete mangiato pesce per 26 euro in due! boh?
  2. *arianna*
    , 30/7/2010 17:26
    un itinerario segnato (fisicamente) su cartina non ce l'ho (perchè a parte le tappe prefissate poi abbiamo improvvisato un po' lì per lì seguendo i suggerimenti della guida che avevmo con noi e i nostri interessi), ma se vuoi ti posso ricostruire tutte le tappe cercando di dirti anche le strade fatte (che, cartina alla mano direi che posso ricordare).
    fammi sapere ;-)
    ti invidio, a settembre ci tornerei pure io! è stato un viaggio meraviglioso! vedrai che ti innamorerai di Creta!
  3. SteLo
    , 30/7/2010 13:53
    Ho prenotato due biglietti un A/R per creta a settembre, vorrei prendere spunto da questo racconto. Hai per caso un itinerario segnato su cartina?
    Grazie, Stefano.
  4. SteLo
    , 30/7/2010 13:51
    DIario di viaggio molto utile!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social