Cracovia e dintorni in due giorni e mezzo: ecco come organizzarsi

Una breve vacanza nel periodo pasquale nella splendida città polacca

  • di luplay
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Per esigenze personali avevo solo due giorni e mezzo da dedicare alla visita di Cracovia e dintorni, per cui mi sono dovuto organizzare per ottimizzare tempi e visite.

Questa volta, contrariamente al passato, ho scelto una vacanza più orientata sulla comodità che sul risparmio, ma in Polonia è possibile anche concedersi qualche lusso senza rimanere spennato.

Ero già stato una decina di anni fa a Cracovia e devo ammettere che visitandola d’estate è un’altra cosa, noi saremo anche stati sfortunati, ma il freddo pungente dello scorso periodo pasquale (2015)è stato l’unico handicap di tutto il viaggio. In estate forse qualche coda in più, ma sicuramente la possibilità di vivere più intensamente la città, anche di notte.

COME ARRIVARE

La volta scorsa ero andato in auto (con alcune soste), questa volta siamo andati in aereo partendo da Bologna per Cracovia con volo Ryanair. In effetti, nella scelta della destinazione non c’è da sottovalutare che, in un periodo di alta stagione come quello pasquale, tra le tariffe più vantaggiose che avevo trovato per i voli low cost c’erano proprio quelle della Ryanair per la Polonia. Sia per motivi personali, sia per la bontà delle tariffe, siamo partiti il mercoledì e siamo tornati il giorno di sabato santo (del resto in Polonia il giorno di Pasqua è tutto chiuso).

L’aeroporto internazionale di Cracovia è in ristrutturazione per cui c’è qualche piccolo disagio per i passeggeri, ma niente di significativo.

Partiti con oltre 20 gradi da Bologna siamo arrivati ai 2,5 gradi di Cracovia, un primo impatto con il freddo pungente che ci avrebbe accompagnati per tutto il viaggio.

Per arrivare in città ci sono due soluzioni: o il mezzo pubblico o il taxi (da quanto letto in rete il treno attualmente non dovrebbe funzionare per lavori in corso).

Il mezzo pubblico è sicuramente il più economico con una tariffa per ciascuna tratta di 4 zloty (1 euro). Il trasferimento dall’Aeroporto al centro di Cracovia è servito da due linee di autobus regolari (208 e 292) e una linea notturna (902). I biglietti si possono acquistare sia nelle edicole all’interno dell’aeroporto, sia nelle apposite macchinette alla fermata dell'autobus (pagamento in contanti o con carta di credito), sia attraverso le emettitrici automatiche che si possono trovare sugli autobus di linea 292 (pagamento in contanti – solo monete), sia presso l'autista di autobus, in caso di mancato funzionamento delle macchinette (in questo caso solo biglietto singolo unico, e pagamento in contanti con l'esatta quantità di denaro). La fermata degli autobus è situata vicino al terminal T1.

Poi c’è la soluzione più comoda che è quella del taxi ad una tariffa media di 20 euro per 4 persone. La soluzione che consiglio è quella di prenotare il transfer (per quella cifra) con la sistemazione alberghiera che avete scelto e così troverete il tassista con il cartello con il vostro nome che vi porterà in poco tempo in città.

La corsa degli autobus impiega poco più di un’ora (informazione trovata in rete) per raggiungere la città, con il taxi complice l’orario (23.30) e tassista alla Vettel abbiamo impiegato 15 minuti per arrivare in pieno centro. In realtà anche al ritorno abbiamo impiegato poco più di 15 minuti, ma era sabato di Pasqua e non c’era assolutamente traffico.

Consiglio, se possibile, di non cambiare i soldi in aeroporto dove applicano un tasso assolutamente sconveniente. Prendendo il taxi con il transfer si paga tranquillamente in euro, con l’autobus si può pagare con la carta di credito alle macchinette e poi si cambia la valuta in centro città nei numerosi Kantor di cui parlerò in seguito

  • 110272 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social