Amalfi e dintorni

In giro lungo la meravigliosa costiera con tappa a Capri

  • di chulien
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 5
    Spesa: Fino a 500 euro
 

COSTIERA AMALFITANA, PONTE DEL 25/04/2017

LUCIA-PAOLA-RITA-GIULIA & (Special Guest) GABRY

1° GIORNO - SABATO 22 APRILE 2017: PERUGIA – CONCA DEI MARINI

La Costiera Amalfitana va da Positano a Vietri Sul Mare, avendo affittato una casetta a Conca dei Marini, che si trova all’incirca a metà della Costiera, decidiamo di fare come prima tappa Vietri Sul Mare (città della Ceramica) per fare tutta Autostrada e non andarci ad impelagare sulla costiera nelle ore di punta. Strada facendo però cambiamo i nostri programmi e rivedendo la programmazione dei giorni successivi ci rendiamo conto che era forse meglio dirigerci subito ad Amalfi. Quando da Vietri si inizia a percorrere la mitica SS 163 ci si rende subito conto di 2 cose:

1) E’ un vero spettacolo della natura tutto ciò che ci circonda dal mare alle alte scogliere

2) La strada è troppo stretta! Affollata in entrambi i sensi e incrociando il primo bus su una curva ci rendiamo conto che non ne usciremo vivi!

Scherzi a parte l’impatto è stato abbastanza sconvolgente per entrambi i motivi J

Passando per il paesino di Cetara decidiamo di fermarci perché veramente carino e poi anche per prendere la famosa “Colatura di Alici”. Il parcheggio dista abbastanza dal centro del paese ma sono organizzati con dei buxini mini che ti fanno da navetta al costo di 1€ a testa, ovviamente Gabry che ha 2 anni e mezzo non paga. Arriviamo fino alla spiaggia dove gabry intanto si esalta con i primi sassi tirati sul mare, dopodiché visitiamo un po’ il paesino facciamo i nostri acquisti, torniamo al parcheggio con la navetta e ripartiamo. Percorrendo la SS163 sempre in direzione Amalfi vediamo dall’altro la spiaggia di Atrani (altro paese carinissimo nonché il più piccolo comune d’Italia) ed essondosi fatta ormai l’ora di pranzo, vedendo un ristorantino proprio sulla spiaggia decidiamo di fermarci qui. Da segnalare il parchimetro per pagare il parcheggio che sta davanti al Municipio, abbastanza distante da dove si può parcheggiare l’auto (a meno che non si ha fortuna di trovarlo nei pressi). Il ristorante si chiama: Le Arcate (www.learcate.net), Largo Orlando Buonocore (direttamente sulla spiaggia) 84010 Atrani (SA) Tel.089 871367 Email: info@learcate.net. Consigliato veramente anche se un po’ caro, si mangia bene sia il pesce che la pizza. Dopo pranzo si gioca un po’ con Gabry sulla spiaggia e poi ci si rimette in viaggio. Non potevamo farci mancare una “dolce” sosta sul lungomare di Minori alla famosa Pasticceria Sal De Riso, Tel 089877941, Via Roma, 80 - 84010 Minori. Un infinito banco di dolcezze di ogni tipo e sapore! Davvero da non perdere! Nell’andare a casa purtroppo a quest’ora la 163 è affollatissima in direzione Amalfi e stiamo un bel po' in fila fermi su vari tratti. Arrivati ad Amalfi eravamo già stressati dalla strada e non trovando parcheggio decidiamo di andare subito alla nostra casetta a Conca dei Marini. La casina devo dire che è proprio un incanto! Posizione fantastica sul monte (fraz. Tovere) con Cucina grande, 2 camere matrimoniali, 2 bagni, un soggiorno con divano letto e una terrazza che sembra sospesa tra cielo e mare. B&B La Bellavista (www.labellavista.it), Via degli Ulivi 6 – 84010 – Conca dei Marini (SA). Recapiti: 0039 3317987962 - 0039 3472773206 - Mail: info@labellavista.it. La sig.ra Assunta, con la quale avevo avuto contatti, ci accoglie con grande gentilezza. disponibile a rispondere a tutte le nostre mille domande e, dietro nostra richiesta di un posto dove andare a cenare, ci prenota un tavolo al Ristorante “Le Bontà del Capo” e ci fa pure venire a prendere con la loro navetta. RISTORANTE LE BONTA’ DEL CAPO (www.lebontadelcapo.it), Via I Maggio, 14-84010 - Conca Dei Marini (SA). Tel +39 089 831515 Cell +39 338 8803764. Gentilissimi anche qui, abbiamo mangiato un ottima pizza e speso anche poco, tra l’altro fantastico questo servizio gratuito che fanno di venirti a prendere a casa e riportarti dopo cena!

2° GIORNO - DOMENICA 23 APRILE 2017: POSITANO - GROTTA DELLO SMERALDO - RAVELLO

E’ stato senz’altro il giorno più faticoso di tutti ma anche il più bello! Siamo partite presto, non perché Positano fosse lontana ma perché non volevamo trascorrere il giorno in fila in macchina! E così alle 9 siamo già arrivate comodamente a Positano e iniziamo a scendere la strada che porta verso il centro che è appunto a ridosso del mare. Informandomi sul web ho capito che il parcheggio più vicino al centro era Di Gennaro (Tel 089875575), Viale Pasitea 1, 84017 - Positano. Mentre continuavamo a scendere sempre più vicino al centro e al mare però ci è venuto il dubbio che se questo era l’ultimo e fosse stato pieno poi avremmo dovuto rifare tutto il giro quindi ci siamo fermate al Garage Mandara (Tel 089875646), Viale Pasitea, 82, 84017 Positano. Abbiamo speso la modica cifra di 7€ l’ora!! Poi scendendo a piedi dopo 100 mt ho trovato l’altro garage Di Gennaro e lì in effetti era più economico cioè 5€ l’ora. Quindi consiglio a tutti di chiamare prima e chiedere se hanno posto e parcheggiare da Di Gennaro. Positano ci ha subito colpito con le sue viuzze dai mille colori delle piante, fiori ed anche i negozi di abbigliamento. Camminando poi ogni tanto arrivavano dei profumi intensi di limone e agrumi, dopo un po’ infatti troviamo un grazioso negozio che si chiama appunto “I Profumi di Positano” dove il limone, lavorato in ogni modo, la fa da padrone. La nostra priorità era però al momento trovare un bar per fare colazione, siamo così scesi subito fino al mare e ci fermiamo al Bar Buca di Bacco. In 5 ci sediamo al tavolo e prendiamo 4 cappuccini e 5 brioche….. non comment… spendiamo quasi 30€ … semplicemente inaudito! Per fortuna la visita al centro poi ci ripaga dall’amaro calice del conto del Bar e ci fermiamo in tanti negozietti dando libero sfogo alla nostra vena shopping di donne. Simpatica poi la coincidenza che nella Chiesa di Santa Maria dell’Assunta c’era un matrimonio e quindi, durante la visita, abbiamo potuto godere dell’euforia e gioia degli invitati tutti vestiti bellissimi da cerimonia! Ripartiamo da Positano all’incirca alle 11.30-12.00 e tornando verso casa ci fermiamo a visitare la suggestiva Grotta dello Smeraldo. Sicuramente merita una visita questa suggestiva grotta che si visita in barca, noi tra l’altro abbiamo beccato il barcaiolo simpatico e in vena di racconti e canzoni! Il parcheggio è molto piccolo e lungo la SS 163 ma si sono attrezzati con dei signori che ti fanno subito pagare, gli lasci le chiavi della macchina e vai tranquillamente a fare la tua visita, c’è poi un ascensore che ti porta al livello del mare e da li si entra dentro la grotta e la si visita in barca (preparate anche 1€ di mancia al barcaiolo che tanto la chiede…). Ripartiamo e ci dirigiamo per pranzo al Ristorante della sera prima Le Bontà del Capo, sia perché ci abbiamo mangiato bene, sia perché avevamo visto la bella terrazza sul mare! In effetti anche il pranzo di pesce non ci delude e decidiamo anche di tornarci per un'altra volta! Dopo il pranzo andiamo dirette a Ravello ma purtroppo lo “scoglio” del traffico della 163 verso Amalfi ci blocca per un bel po' Nota di merito a mia nipote Lucia che guidava (e che è pure incinta con il pancione) che ha avuto la santa pazienza di sorbirsi tutte quelle file! Arriviamo a Ravello più o meno verso le 5, il parcheggio ce lo aveva consigliato la sig.ra Assunta del B&B, era il parcheggio dell’Auditorium ed è abbastanza vicino al centro storico. Ci dirigiamo subito verso Villa Cimbrone, la famosa villa della “Terrazza dell’Infinito”, non fu semplice con Gabry che dormiva sul passeggino e le stradine tutte in salita! Dopo una bella camminata arriviamo alla Villa un po’ esauste ma la visita ci ripaga dalle fatiche! Piacevole passeggiata in mezzo a piante e fiori di ogni tipo e vista impagabile dalla famosa terrazza. Finita la visita alla villa visitiamo il centro storico, molto carino, davanti alle scale del duomo ci sediamo ad ammirare la Banda locale che stava facendo una piacevole performance. Decidiamo di cenare a casa nostra e così in un alimentari del centro facciamo spesa e poi via a casa che eravamo sfinite! Mia nipote, tesoro mio, era particolarmente distrutta perché ci eravamo davvero strapazzate molto quel giorno e camminato tanto e lei con il bimbo piccolo, il pancione e le tensioni della guida della macchina era proprio distrutta! Così dopo cena ho studiato di farle fare un bel bagno rilassante sulla grande vasca seguito da piacevole massaggio con le creme prese a Positano, anche il Gabry poi si è infilato dentro la vasca e ha fatto anche lui il bagnetto e il massaggino

  • 19591 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social