Nel regno verde dei ticos

Si parte!! Destinazione Costa Rica...io (Andrea) in compagnia di Stefano, sulle ali di “mamma Swiss” lasciamo una Barcellona in piena primavera e passando per la nuvolosa Zurigo, arriviamo in ritardo a Miami, insalata russa latino-americana, che ci accoglie con il ...

  • di andrea74
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Si parte!! Destinazione Costa Rica...Io (Andrea) in compagnia di Stefano, sulle ali di “mamma Swiss” lasciamo una Barcellona in piena primavera e passando per la nuvolosa Zurigo, arriviamo in ritardo a Miami, insalata russa latino-americana, che ci accoglie con il suo sole orami quasi al tramonto e un’ afa paurosa.

E’ il 20 di maggio, il vizio ci spinge a superare non senza alcune difficoltá i controlli statunitensi ed fumando una sigaretta, pensiamo a come fare visto che il ritardo ci ha fatto perdere la coincidenza con American Airlines..

Ecco fatto..La sconosciuta Martinair Air potrebbe aiutarci...In quattro e quattrotto ci troviamo a bordo, circondati da bellissime hostess olandesi ma anche da una voluminosa signora ecuadoriana che noncurante dei miei occhi a fessura, mi tartassa con la storia della sua vita e ci dá dentro fino quasi all’atterraggio. Sono sfinito, ho ancora nelle orecchie il ronzio del racconto infinito di “Pili”, quando mi trovo agli arrivi del moderno aeroporto di San José, capitale del Costa Rica.

Cittá con poca storia, un tempo antico denominata Villanueva del Belmonte, fondata ai tempi della colonizzazione colombina, San José si presenta buia e poco rassicurante agli occhi stanchi del viaggiatore neoarrivato.

Hostal Pangea, nel quartiere di Amòn, sará la nostra dimora in questa notte a San José: non male, pittoresco e molto affollato, l’ostello da sempre è luogo di incontri e di scambi, di conoscenze fugaci e di amicizie che durano una serata. Beviamo qualcosa e ammiriamo la bellissima vista di San Josè dall’alto di questa terrazza infinita. La cittá, relegata sempre in un secondo piano rispetto alla prima capitale, Cartago, non presenta grandi attrazioni, ma rimane comunque una tappa obbligata prima, durante e dopo ogni viaggio in Costa Rica.

La mattina dopo siamo in compagnia di alcuni coraggiosi costarricensi e ci dirigiamo in autobus verso la zona caraibica. Destinazione Puerto Viejo de Talamanca.

La brezza del vento dei Caraibi ci saluta giá al primo, necessario stop a Puerto Limón, eserciti di palme ci salutano, il sole caldo e umido ci accarezza la pelle, tutto si illumina, il verde, costante di questo viaggio inizia a predominare... Senza alcun dubbio, Puerto Viejo è un luogo meraviglioso. Circondate da spiagge nere, bianche, abbandonate, e selvagge..Le coste caraibiche del Costa Rica sono un’ininterrotta serie di calette, barriere coralline, palmeti verdissimi, parchi naturali. Piccoli agglomerati di casupole colorate danno quel tocco allegro, la gente di colore ( retaggio di uno sfruttamento inglese della comunitá giamaicana) ci sorride, Puerto Viejo ci piace.

Cecilia, l’abbondante padrona degli Apartamentos Agapi, ci abbranca, ci convince e ci trasporta verso il suo complesso, presso la sperduta Playa Cocle.

Passiamo giorni all’insegna di un mare bellissimo benché verdognolo per l’inclemenza di un cielo un po’ nuvoloso, di cocktail alla frutta, di pesce cucinato con gli ingredienti tipici della cucina caraibica, di serata ad ascoltare musica, di gite in bici nel mezzo della foresta alla ricerca delle spiagge piú belle. Sovente deserto, data la bassa stagione, il posto e’ davvero da sogno.

I rastoni imperterriti vendono anche accucciati sugli alberi i loro prodotti caserecci, le ragazze passeggiano, la musica inizia al mattino e finisce a notte tarda, le palme continuano ad ondeggiare, il profumo del cocco, gli occhi allucinati dalle tonalitá di verde, i pochi turisti presenti, questo è il relax totale..Che meraviglia!! Lasciamo Puerto Viejo e dopo una seconda notte nelle celle (come le chiama Stefano) dell’ostello Pangea a San José, ci dirigiamo a sud. Ci aspetta la grandiosità dei Mari del Sud, l’Oceano Pacifico

  • 566 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social