Corsica per due

Una settimana in campeggio nell’Île de beauté

  • di Isab978
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Era da tanto che pensavamo ad una vacanza in Corsica e quest’anno abbiamo finalmente realizzato il nostro sogno. Abbiamo scelto di partire la settimana dopo ferragosto, per trovare prezzi di traghetto abbordabili e meno affollamento nei luoghi turistici. La scelta è stata azzeccata (anche perché il tempo ha retto, tranne un temporale notturno), anche se una settimana è veramente troppo corta, ce ne sarebbero volute almeno due per visitare l’isola in tranquillità, oppure avremmo dovuto concentrarci su un’area più ristretta.

È vero, la Corsica è cara per quanto riguarda i ristoranti (e i gelati: un cono costa 5 Euro!), ma i campeggi sono tantissimi, economici e di ottimo livello: se si sceglie questa opzione una settimana in più non pesa molto sul budget. Ci sono molti supermercati che vendono i prodotti locali: ottimi la carne, il formaggio e i salumi (attenzione ai prodotti scaduti, però!). Per quanto riguarda i vini, ci siamo fatti l’idea che i migliori siano quelli rosé. Poi la benzina, manco a dirlo, costa molto meno che in Italia…

Il turista tipo (o perlomeno: il campeggiatore tipo) è molto tranquillo e proviene da tutta Europa: abbiamo trovato molte coppie e famiglie con bambini, forse anche perché (per lo meno nelle zone che abbiamo visitato noi) non ci sono molti divertimenti, a parte le serate di canti corsi o qualche discopub nelle località più esclusive. Inoltre le spiagge non sono attrezzate: bisogna portarsi l’ombrellone, e magari anche acqua e qualcosa da mangiare. E ci sono ancora tanti ragazzi che la girano in autostop…

La Corsica è anche l’ideale per gli amanti della natura e degli sport: è possibile visitarla a piedi, in bicicletta, fare escursioni nell’entroterra, fare snorkeling… insomma, non ci si può annoiare! Le spiagge sono belle, il mare pulitissimo, ma anche l’entroterra e le città hanno un grande fascino; le persone sono accoglienti e, se non sapete il francese non preoccupatevi: la lingua corsa è perfettamente comprensibile!

Ultimo suggerimento: noi siamo partiti dopo aver studiato la Lonely Planet e altri racconti letti su questo sito, ma il consiglio che ci sentiamo di dare è… lasciate perdere le guide e fatevi guidare dall’istinto e dalle persone che incontrerete. Molti sono turisti abituali, innamorati della Corsica, che sapranno consigliarvi i posti meno affollati, scoperti in anni di metodologiche ricerche, e vi indicheranno le località di mare che preferiscono o le escursioni più improbabili. E poi: andate alla ricerca: ogni sentiero diretto verso il mare può portarvi alla caletta dei vostro sogni! E come sarà bello rilassarsi a guardare una lentissima partita di petanque, improvvisata in un parcheggio lungo la strada litoranea o in una piazzetta di Bastia…

Partenza: 20 agosto h. da Livorno – arrivo a Bastia h. 18.15

Passaggio Ponte A/R per 2 persone Livorno-Bastia con Corsica Ferries + Auto: Euro 177, 16 (e non abbiamo prenotato molto in anticipo!)

Da Bastia ci dirigiamo direttamente verso Corte, antica capitale della Corsica, città natale di Pascal Paoli (eroe dell’indipendenza corsa) e centro universitario. Visto che saremmo arrivati troppo tardi per montare la tenda, lì abbiamo prenotato una camera doppia all’hotel HR (Euro 65 la doppia, senza colazione), una residenza universitaria che in estate viene affittata a turisti. La camera è pulita, essenziale. C’è una piscina e la possibilità di consumare il proprio cibo nel giardino antistante (ma non c’è la possibilità di cucinare)

  • 21411 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social