Corfù: info e consigli per una vacanza senza stress

L'isola turisticamente meno greca di tutte ma con un'anima grande da non sottovalutare

  • di AMORE73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

L’esperienza vissuta a Corfù dal 18 al 26 agosto 2017 mi ha regalato giorni di relax con un mare spettacolare.

Stavolta, oltre che raccontare le mie impressioni, darò anche delle indicazioni per chi voglia venire a trascorrere una vacanza su quest’isola e come me ha avuto delle difficoltà a reperire informazioni utili.

Ma andiamo con ordine:

Siamo partiti in 2 coppie di amici il 18 agosto a mezzogiorno da Malpensa e siamo atterrati alle ore 15 circa ora locale (il volo di per se è di 1 ora e 40 minuti, ma a Corfù gli orologi segnano 1 ora avanti rispetto alla nostra). Ad accoglierci, nel piccolissimo aeroporto, un taxi mandato dal nostro Hotel che con 60 euro circa ci ha portato a destinazione con 1 ora di viaggio circa.

Abbiamo scelto Acharavi come meta delle nostre ferie in quanto l’Hotel Marie aveva delle buone recensioni e per la mia idea di relax totale esso era il luogo ideale in quanto a 10 minuti a piedi dalla spiaggia di sabbia attrezzata di lettini e ombrelloni ( 6 euro al giorno con wii fi free) con un mare pulito senza sassi.

L’alloggio in se, molto anni ’80, è una grande villa in mezzo ad un fresco e rigoglioso giardino, dove era un piacere consumare l’accettabile colazione offerta (che per quanto ripetitiva e un po miserella è comunque di buona qualità) o giocare a carte la sera, al rientro dalla spiaggia, prima di scegliere dove cenare se in uno dei ristoranti della via principale (tra cui vi segnalo il PITA HOUSE e vi consiglio di mangiarvici, in assoluta serenità di qualità e portafoglio, i migliori piatti greci del paese di Acharavi) oppure in uno di quelli sul lungomare (Woody s come il Pita House) e godersi il suono del mare come sottofondo “musicale”! Tornando all’alloggio, ha camere spartane ma pulite con un bagno cieco con la mezza vasca e gli asciugamani vengono cambiati ogni 2 giorni e le stanze pulite tutti i giorni. In stanza avete anche un frigor. Gli anziani proprietari sono cordiali e alla mano anche se non parlano in italiano. Resta inteso che ad Acharavi non c’è nulla e i locali chiudono tutti verso la mezzanotte e mezza, quindi resta un luogo per chi come noi ha cercato ferie di relax, se volete invece la movida vi consiglio senza dubbio la turistica Ipsos. Tramite l’agenzia viaggi Leandros Travel (sulla via principale dopo il Pita House e dove, in esso, abbiamo trovato una gentilezza senza tempo da parte delle bravissime addette) abbiamo prenotato 2 escursioni: la prima a Paleokastriza e la sua acqua verde blu con un servizio mini bus a 10 euro a testa per un soggiorno in loco dalle 11 alle 15 e poi si ritorna., tale luogo turistico ha spiagge di roccia e quindi è assolutamente necessario dotarsi di scarpine da bagno e noleggiare un pedalò o spostarsi con un passaggio barca a circa 20/25 euro a testa verso le spiaggette più nascoste, in quanto i vari sport acquatici a motore rendono l’acqua decisamente non limpida a causa della miscela persa dai mezzi acquatici.

La seconda escursione è stata di un intera giornata per visitare Antipaxos e Paxos che si raggiungono tramite traghetto ( come noi con la Ionas Viaggi) o con i velieri più caratteristici che prevedono un viaggio di 4 ore per arrivare a destinazione (e quindi, logicamente, altrettanto per rientrare) dal porto di Corfù Town. Arrivare ad Antipaxos, oltre che per le straordinarie grandi grotte, vi faranno fare il bagno in un luogo al largo di un azzurro da mozzare il fiato e con un acqua calda e cristallina che difficilmente dimenticherete., a Paxos si avranno 2 ore di tempo libero per visitare questo caratteristico borgo prima di imbarcarvi per il rientro. Consigli in merito: la traversata è piuttosto lunga e accomodati su sedie da giardino inchiodate al pavimento sotto un sole cocente, quindi, portatevi crema solare, occhiali da sole, un frigor con dentro bevande e frutta e dei panini per non perderete tempo a rifoccilarvi a Paxos quando arriverete e potrete godervi così una bella passeggiata nel borgo… Sul traghetto non manca il bar, comunque, se decideste di non portarvi nulla e i suoi costi sono nella media mentre la gita ci è costata 27 euro a testa

  • 1823 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social