Mare e sole a Corfù

In vacanza nell'isola greca

  • di greta020106
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Venerdì 22/08/2014

Anche quest’anno è Grecia! La metà prescelta è l’isola di Corfù (o Kerkira). Ma il nostro viaggio non inizia nel migliore dei modi. Roberto in prossimità dell’imbarco sul volo Easy Jet a Fiumicino non si sente bene… Ha la febbre e forti dolori di pancia. Partiamo tutti comunque con qualche preoccupazione, e dopo aver sentito il medico che parla di virus intestinale.

Arriviamo a Corfù alle ore 22,10, ritiriamo l’auto a noleggio alla Dirent Car (Ford Fiesta, costo 224,11) e ci dirigiamo verso la cittadina di Acharavi, a nord, dove arriviamo veramente tardi (circa all’1,00). Alloggiamo al Century Resort, un bel complesso a 4 stelle immerso nel verde su una collina.

Sabato 23/08/2014

Robi ha sempre la febbre e rimane in camera. Noi preferiamo non allontanarci dalla zona ed – un po’ preoccupati - andiamo al mare ad Acharavi. La spiaggia di Acharavi è bella, un mix tra sabbia e sassolini. E’ anche molto lunga (ben 3 km arrivando fino a Roda). L’acqua è chiara e calda. Inutile dire che facciamo diversi bagni, sentendo spesso Roberto per accertarsi sulle sue condizioni. Verso le 15 rientrino in hotel. Le bimbe si fiondano in piscina e lì rimaniamo la restante parte del giorno. Roberto sta un po’ meglio, ma non se la sente di uscire e di cenare. Noi ceniamo al ristorante “Pumphouse”, non lontano all’ hotel, dove mangiamo in maniera più che discreta. Qui assaggiamo per la prima volta il liquore tipico dell’isola, il “Kuom Quat” a base di agrumi. Ottimo direi! Poi torniamo in hotel.

Domenica 24/08/2014

Roberto ha sempre la febbre, anche se la temperatura è scesa. La notte però non ha dormito a causa dei dolori di pancia. Abbastanza pensierosi, decidiamo di rimane in hotel in piscina. Le bimbe comunque si divertono molto. Nella piscina del Century, peraltro abbastanza grande, vi sono infatti numerosi oggetti galleggianti con cui giocare, comprati e poi lasciati dai turisti, tipo ciambelle, materassini, ect . Mangiamo a bordo piscina e con grande sorpresa Roberto sembra stare meglio. Ha anche fame e nel pomeriggio viene a trovarci per un oretta in piscina! Gran respiro di sollievo! Verso le 18 decidiamo di fare un giro a Kassiopi, località vicina e molto famosa per il mare stupendo. Roberto non riesce a svegliarsi per il sonno arretrato e così andiamo solo noi. Io e le bimbe facciamo il bagno anche se l’acqua non è molto limpida a causa del vento e delle onde. Al rientro Roberto è sveglio e andiamo tutti insieme a cena per la prima volta! Evviva! Ci dirigiamo verso il mare e scegliamo il ristorante “Navigator” a pochi metri dalla riva . La serata è stupenda e ci godiamo un tramonto on the beach da favola! Mangiamo le classiche specialità greche (Kalamaros e insalata greca) & Kuom Quat!

Lunedì 25/08/2014

Finalmente inizia la vacanza! Partiamo al gran completo per le spiagge del versante est, in pratica tutte belle. Dopo una’abbondante colazione, scegliamo di percorrere – ahimè – una strada interna che ci fa risparmiare km, ma che di fatto è una via di montagna! E’ infatti ripida e strettissima e ci fa penare fino all’arrivo sulla costa! Arriviamo ad Ipssos, notissima località balneare dell’isola, conosciuta e frequentata dai più giovani per via della frenata vita notturna. Qui infatti gli italiani non mancano… La spiaggia, strettissima, si trova proprio a ridosso della via principale. Cosi come in altre parti dell’isola, sono i locali al di là della strada a gestire gli ombrelloni, gratuiti, ma a consumazione obbligatoria! L’acqua è chiara, anche se si solleva la sabbia non appena tocchi il fondo

  • 21178 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social