Copenaghen (la tranquilla) e un po' di Bologna (la grassa)

Breve visita a due belle e diverse città

  • di battirena
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

COPENAGHEN: 4-6/10/2016

“Splendida, splendida Copenaghen…” recitava una canzone di qualche annetto fa ! Non sarà splendida, ma la capitale della piccola Danimarca, una volta potente regno che dominava su Svezia e Norvegia, è certamente una bella città. Un po’, strana, per la verità, perché unisce il vecchio con il nuovo, l’antico con l’avveniristico, ma il mix è accettabilissimo. Pensate che sulle sponde del canale principale c’è anche un David (quello di Michelangiolo) a grandezza naturale!

Intanto è la città verde per antonomasia: ci sono circa 400 km di piste ciclabili, il traffico automobilistico è limitato, non si sentono “strombazzamenti”, i mezzi pubblici sono efficienti, nuovi e puliti (in particolare la metro e i treni cittadini S-Tog) ,molti i parchi e viene fatto grande uso delle fonti energetiche rinnovabili. Fu la prima città , nel 1962, a creare zone pedonali. I parcheggi per bici sono immensi e già si incominciano a vedere i tricicli per trasporto bambini al coperto. Bici anche su metro e treni. Insomma è una città all’avanguardia, vivace dove tutto sembra funzionare adeguatamente. Per esempio : non ci sono i tornelli per accedere alle stazioni metro e Tog : tutti o quasi, pagano il biglietto ! Un difetto c’è : i prezzi che in generale, per noi, sono abbastanza elevati, purtroppo !

Il nostro albergo è situato presso la stazione centrale e a due passi da una delle attrattive principali della città e della Danimarca e cioè il fantasmagorico parco divertimenti di Tivoli, che però ammiriamo dall’esterno visto che è chiuso per lavori .Riaprirà per la festa di Hallowen. Pazienza. Se vi accontentate potete farvi una foto sotto la statua di Andersen (quello delle fiabe) in piazza del bel palazzo del comune ( Radhus) che potete visitare e che contiene anche un famoso orologio mondiale che indica quasi tutto (dall’ora locale a quella siderale ecc). Da non perdere poi il Christiansborg Slot che è la sede del Parlamento, della Corte Suprema e del Primo Ministro. Se salite con l’ascensore (gratis) sull’altissima torre ammirerete lo stupendo panorama di tutta la città con possibilità di intravedere il ponte verso la Svezia (noi l’abbiamo visto perché le giornate della nostra visita sono state bellissime anche se un po’ fredde). Sconsigliato fermarsi a pranzo presso il ristorante della torre ! Bello il palazzo della vecchia Borsa con la puntuta guglia e il “Diamante Nero” modernissimo palazzo della più grande biblioteca del Nord Europa e che si affaccia sul porto canale. Proprio nei pressi del Diamante si può salire sul Havnebus gli autobus-traghetto ( 901 e 902) del servizio pubblico che percorrono il canale-porto facendo diversi fermate e potrete ammirare dall’acqua il centro cittadino. Dopo aver visto il Nyavn ed il modernissimo teatro dell’Opera potrete scendere nei pressi della famosa Sirenetta, che va vista e naturalmente fotografata anche perché nella zona c’è il bel parco e fortezza seicentesca di Kastellet, la caratteristica chiesa Anglicana e la monumentale fontana di Gefion che raffigura la nascita dell’isola su cui si trova Copenaghen. Bellissimi i particolari e i buoi che spruzzano acqua nebulizzata dalle narici. Tornando verso il centro si incontra la classica chiesa di Marmo con la cupola simile a quella di S.Pietro e il castello di Amaliemborg formato da quattro palazzi intorno alla piazza rotonda. E’ la residenza ufficiale dei Reali di Danimarca e tutti i giorni alle 12 si può assistere al cambio della guardia reale. La passeggiata lungo il Nyhven è d’obbligo. E’ il vecchio canale dell’antico porto ed è circondato dalle tipiche case coloratissime.In acqua sono ormeggiate numerose barche molte delle quali di antica costruzione. È sicuramente il luogo più caratteristico e se avete voglia di bere o mangiare qualcosa c’è solo l’imbarazzo della scelta. Più avanti troverete lo Stroget,una vasta aerea pedonale piena di negozi di tutti i tipi con tanta gente che passeggia e fa shopping, con al centro la Hojbro Plads con bella fontana e con gli ormai onnipresenti artisti di strada.

Dato che ci siete non mancate una salita sulla cilindrica torre di Rundetarn per un bel panorama sui tetti. Si sale lungo la rampa elicoidale fino alla cima (36 m) dove è ubicato anche un osservatorio astronomico. Rosemborg e i suoi giardini sono un’altra attrattiva da non perdere. Il castello sembra un palazzo delle fate con le sue alte guglie. Fu costruito tra il XVI e XVII secolo come residenza estiva dei reali ed ora è aperto al pubblico e merita una visita. All’interno sono custoditi i gioielli della Corona utilizzati anche ai nostri giorni in occasioni speciali. Sempre in zona potete dare una sguardo al bel mercato alimentare, non grandissimo né monumentale ,ma ben organizzato e nel quale si può anche mangiare con le specialità tipiche. Se avete tempo visitate anche il Botanisk Have,il romantico Giardino Botanico della capitale e entrate nella grandiosa serra ottocentesca ed in particolare nel Palmetus. Molto bello!

Anche una visita a Cristinia è quasi obbligatoria anche se si può rimanere perplessi

  • 1237 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social