Cipro zona greca. Mare, cultura e quache dritta

Fine agosto in famiglia nell'isola di Afrodite. Mare stupendo, archeologia interessante, caldo bestiale e una cucina molto buona

  • di Lurens55
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Cipro: 24 - 31 Agosto 2016

Partecipanti: tutta la famiglia

Prologo

Dopo due "vacanze famiglia" al freddo e all'umido in UK, quest'anno andiamo al caldo. Dove? Cipro è un posto dove non siamo mai stati.

A febbraio comperiamo i biglietti Easy Jet Milano Larnaka (4 PAX 650€ A/R).

A maggio prenotiamo un'auto da rentalcars.it (Hyundai i30) con copertura assicurativa totale (250€) e i pernottamenti con booking.

Il giro prevede visite archeologiche e balneazione:

· Larnaka

· Costa sud

· Pafos e dintorni

· Nicosia

· Aya Napa

Il tour sarà limitato alla parte greca sia per ragioni di tempo sia di assicurazione auto (per la zona turca ci vuole una assicurazione aggiuntiva). La zona turca la lasciamo per una eventuale futura visita.

Mercoledì 24-08-16

Puntiamo il navigatore verso il GP Parking di Somma Lombardo. Parcheggio coperto (chiavi a noi) fino al 31/8 34€.

Il volo Easy Jet parte in orario. L'A320 è quasi completamente pieno.

Dopo un paio d'ore di volo ci informano che l'arrivo a Larnaca è previsto con 20' di ritardo.

All'arrivo i minuti di ritardo erano 30.

Poiché Cipro non ha aderito a Schengen controllano i documenti, ma per fortuna le code sono molto veloci. Ci fiondiamo alla Budget per ritirare l'auto. Ci rifilano una Hyunday Accent con cambio automatico che ha una miriade di righe sulla carrozzeria, sedili sporchi e varie altre magagne tra cui il freno a mano che tiene poco o niente.

Finalmente arriviamo all'hotel Saint Elena Boutique. Camera doppia con colazione 70 € a notte. La camera è molto piccola. Il bagno è spazioso, ma il lavabo è microscopico. La pulizia in generale lascia un po' a desiderare. Il pavimento è polveroso e la federa del cuscino è sporca (sono andato a farmela cambiare).

Dato che intorno all'hotel non c'è assolutamente nulla prendiamo il taxi per andare sul lungomare dove è pieno di ristoranti (taxi 8€). Prima pita gyros della vacanza (28€ in 4). Poi ce ne torniamo in hotel a piedi (1400 metri). A mezzanotte ci sono 31°. È anche parecchio umido.

Giovedì 25-08-16

Provo ad aprire la finestra per avere un'idea della temperatura e verifico che alle 7.30 del mattino fa già ben caldo.

Andiamo a fare colazione che risulta essere in linea con l'hotel e cioè di qualità scarsa.

Saldato il conto andiamo a visitare la Chiesa di S. Lazzaro. Una meraviglia sia da fuori sia all'interno. Il Lazzaro in questione è quello che la tradizione cattolica indica come il resuscitato da Gesù il quale ha fatto il vescovo di Larnaca per 30 anni fino alla successiva nonché definitiva morte.

Andiamo poi a visitare la moschea che c'è lì vicino, ma non vale la pena.

Breve giro sul lungomare con acquisto di un ombrellone (10€) che alla fine della vacanza regaleremo a qualcuno visto che non possiamo portarlo come bagaglio a mano sul volo Easy Jet.

Tappa successiva la moschea Hala Sultan Tekke dove ci sono le spoglie di una zia di Maometto.

Vicino alla moschea c'è una vastissima area ricoperta di sale che in autunno, con le piogge, si riempie di acqua e di fenicotteri (che noi non abbiamo ovviamente visto).

Puntiamo quindi verso il sito neolitico di Choirokoitia (ingresso 2.50€). Interessante, ma non imperdibile. Oltretutto quando siamo arrivati erano le 12.30 e la temperatura era di 35°

  • 3426 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social