Estate prolungata a Cipro

Pensare di essere a ottobre e andare in giro in maniche corte e pantaloncini, sembra quasi un’utopia, ma a Cipro si può

  • di 19Simone80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Importante: Poiché sono in uso le prese a tre spinotti di tipo inglese, è necessario l’utilizzo di un adattatore per poter usare le apparecchiature elettriche.

Curiosità: Nell’intera isola, le auto viaggiano nel senso di marcia opposto al nostro, come in Inghilterra o Malta.

Dopo 3 anni di sofferenza, torno a Cipro e mi sento come a casa.

A tal proposito, il mio viaggio qui è dovuto proprio a questo, poter visionare qualche appartamento da poter comprare ed affittare per le vacanze, ma il sogno rimane quello di poterci vivere.

La domanda sorge spontanea, perché proprio Cipro?

Per prima cosa perché si tratta di un Paese che conosco abbastanza bene e che fin dal primo momento mi ha colpito.

In secondo piano perché qui le case costano veramente poco, il mercato immobiliare ha avuto una discesa pazzesca negli ultimi anni, ora i prezzi si sono stabilizzati. Un'altra causa è per la bellezza dei posti, la cordialità delle persone e soprattutto la sicurezza, Cipro ha la percentuale relativa ai reati tra i più bassi d'Europa.

Un altro aspetto per prendere casa qui è la durata della bella stagione e le temperature miti anche in inverno.

18 Ottobre: PROTARAS (Arrivo)

Parto da Milano Malpensa con il volo easyJet delle 6 (con conseguente sveglia alle 3), in aeroporto faccio una piacevole conversazione con una coppia di anziani Italiani che vivono a Cipro da 20 anni, tornati a Milano per una breve visita ad amici. Pariamo delle differenze tra i due Pasi ovviamente e scopro che a Cipro per esempio gli esami del sangue costano €2 ad “impegnativa” ed il referto lo si ha il pomeriggio stesso. Le pensioni sono tassate appena al 5%; l'assicurazione auto costa pochissimo, il trapasso costa una sciocchezza e lo si fa in pochi minuti. Quindi detto questo, in aggiunta ai motivi sopra citati, viene ancora più voglia di lasciare l'Italia.

Atterro a Larnaca alle 10.40 con circa 15 minuti di anticipo, appena metto il naso fuori dall'aereo avverto la differente temperatura rispetto a Milano, ovviamente in meglio.

A Milano ho lasciato nebbia e pioggia oltre la temperatura decisamente sotto i 20°C, arrivato all'aeroporto di Larnaca mi trovo sole e temperatura di 30°C.

Il mio soggiorno nella Repubblica di Cipro sarà suddiviso in tre parti, una per ogni distretto che ho deciso di visitare per il potenziale acquisto dell’appartamento, in modo da vedere anche ciò che offrono i dintorni.

Prendo l'auto a noleggio e in circa 30 minuti raggiungo Protaras, paese che fa parte del Municipio di Paralimni e si trova nel distretto di Famagusta.

Il distretto di Famagusta è la parte più orientale della Repubblica di Cipro e confina con Cipro Nord.

La zona di Protaras e Paralimni la conosco molto poco, per questo motivo ho voluto soggiornarvi qualche giorno, in modo da scoprire qualche cosa di nuovo.

Protaras anche in questo periodo ha molti vacanzieri, ovviamente nulla paragonato al periodo estivo, ma comunque c'è parecchia gente. La località, per quello che ho visto e anche chiedendo informazioni, è frequentata per lo più da famiglie ed anziani, i giovani sono frequentatori della vicina Agia Napa. La cittadina dal punto di vista storico non offre nulla, in compenso offre magnifiche spiagge come la “Fig Tree Bay”, una delle spiagge più conosciute e più popolari di Cipro, prende il nome dall'albero che ha fornito ombra alla gente del posto prima della popolarità turistica

  • 9158 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social