Cipro, due facce così diverse e così affascinanti

Alla ricerca di spiagge e cultura su quest'isola dal passato turbolento

  • di viaggiatoreda2soldi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Budget:

Cifre da intendersi in totale (non a testa) viaggiando in 3 (con un bambino di 11 anni)

Volo, pernottamenti, trasporti (affitto auto, assicurazione e carburante) e pasti: 950 €

Aggiungendo ogni altro tipo di spesa, dall’organizzazione del viaggio a casa fino al rientro, quindi incluse: guide, ingressi, souvenir, drinks: 1600€

Infos generali:

Prefisso internazionale: +357

Presa elettrica: presa inglese con tre lamelle quadrate disposte a triangolo

Fuso orario: 1 ora in più rispetto l'Italia.

Per i conventi e le moschee indossate abiti consoni; per le donne portate sempre con voi un foulard per coprire spalle e capo, anche se sono disponibili all'ingresso di praticamente tutti i luoghi di culto.

Se una chiesa è chiusa chiedete la chiave alla taverna più vicina.

Volo:

C’è parecchia scelta, sia di voli low cost che di linea, ma in estate vanno prenotati per tempo se si vogliono avere buone tariffe, anche se i voli non sono molto affollati.

Affitto auto:

Il viaggio è itinerante e le distanze non sono eccessive. Esiste un discreto servizio di autobus, ma l'auto è necessaria se si desiderano vedere numerosi luoghi sull'isola.

Accomodations:

Come al solito prediligo la posizione al lusso della sistemazione. Mi viene facile fare un paragone con la vicina Grecia, perché molto simile e magari un po' più conosciuta. Qui non sono molto comuni bed and breakfast o stanze nelle case private. É più facile trovare hotel di ogni tipo, categoria e dimensione. Le sistemazioni sono per tutte le tasche, ma meno economiche rispetto la Grecia.

C'è poi da aggiungere che viaggiando in tre si ha molta meno scelta rispetto alle classiche sistemazioni in camere doppie.

Ho notato però, esserci un grande divario tra la categoria economica nella quale ogni tanto si riescono anche a trovare stanze per 25 o 30 euro, ma veramente poco decorose e la categoria superiore con stanze davvero belle per 60 70 euro. Mi è stato difficile trovare qualcosa di intermedio con stanze carine e curate, ma senza pretese intorno ai 40 o 50 euro.

Pasti:

La cucina cipriota si avvicina molto a quella greca, ma anche qui l'ho trovata leggermente più costosa, anche se decisamente più economica rispetto l'Italia.

Telefonia:

Ho approfittato di qualche connessione wi-fi qua e la, ma forse, per cercare l'hotel in anticipo durante la vacanza sarebbe potuta essere utile la sim locale.

Domenica 23

Eccoci in terra cipriota...

Appena fuori il terminal le biffe della sfilza di tassisti non sono delle più raccomandabili. I lineamenti dei ciprioti sono un misto tra il turco, il greco e il mediorientale. Nulla di preoccupante, si tratta solo di ambientarsi un pochino...

Il piano sarebbe di andare direttamente ad Ayia Napa, ma visto l'orario e visto che abbiamo scoperto di essere arrivati nel mezzo di un "public holiday" cambiamo programma e cerchiamo dove dormire a Larnaka.

Se non fosse per il traffico newyorkese ci andrebbero 10 minuti dall'aeroporto al centro della città, ma tra una cosa e l'altra si sono fatte le dieci, per fortuna con il fuso orario per noi sarebbero ancora le nove.

Troviamo una sistemazione al secondo tentativo e ci fiondiamo subito sull'affollatissimo e turisticissimo lungomare.

Sono contento della scelta perchè Larnaka è meno è invasa da russi e inglesi rispetto a Ayia Napa. Il turismo di questa città è piuttosto locale: quasi tutte famiglie cipriote

  • 15455 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social