Cipro: isola di Afrodite

Per quest’anno ho deciso di scegliere come meta delle mie vacanze estive l'isola di Cipro, perché la credevo una meta diversa dalle solite, tant'è che quando siamo andate in agenzia, ci hanno chiesto: perché Cipro? Io e Luisella abbiamo deciso ...

  • di bloodymary
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Per quest’anno ho deciso di scegliere come meta delle mie vacanze estive l'isola di Cipro, perché la credevo una meta diversa dalle solite, tant'è che quando siamo andate in agenzia, ci hanno chiesto: perché Cipro? Io e Luisella abbiamo deciso di affidarci ad un’agenzia, anche perché non conoscendo molto bene quest’isola non abbiamo voluto rischiare magari di trovarci in difficoltà per trovare l’ alloggio! PARTENZA..20/07/2007 Quindi... partenza in perfetto orario da Milano Malpensa il 20/07/2007 alle ore 16.15 con la Cyprus Airways, ed arrivo all’aereoporto di Larnaca alle 0re 20.40, come da orario! All’aeroporto ci aspettava l’assistente di Karambola, per il trasferimento in hotel, dopo circa 1 ora di viaggio siamo giunte ad Ayia Napa, al Margarina Hotel (molto bello, e pulito) e dopo una doccia rigenerante, abbiamo deciso per un giro in centro, che dista da noi circa 300 metri 21/07/2007 NEI PRESSI DI AYIA NAPA Sveglia ore 8.00, per la giornata di oggi abbiamo deciso di rimanere in nelle zone e visitare le spiagge limitrofe, quindi noleggiamo le biciclette in Hotel per 4 Lire Cipriote l’una.

Decidiamo di andare all’Ufficio Turistico per prendere delle cartine della zona, ma è sabato, ed è chiuso fino a lunedì! Quindi ci rechiamo alla spiaggia di Limanaki, molto carina e ben tenuta, non molto affollata di mattina , perché dopo la vivace e movimentata vita notturna di Ayia Napa con i suoi numerosi locali molti sono ancora a dormire! A pranzo andiamo in un ristorante del centro, dove per 5 Lire mangiamo un’ottima Mussaka, al ristorante da Raphaels e qui facciamo la conoscenza di 2 simpaticissimi milanesi, Matteo e Gianluca, con i quali abbiamo trascorso il resto della vacanza.

Nel pomeriggio direzione verso la tanto nominata Nissi Beach, distante 2 km circa, una delusione, per la sporcizia, e la quantità di alghe, il Bar della spiaggia per niente economico, 2,5 lire per un Gatorade (quindi 5 euro circa)! La vita notturna ad Ayia Napa inizia dopo le 24, quindi dopo quest’ora ci dirigiamo verso il centro x visitare i numerosi locali, tra cui il Jurassic bar, il Titanic , al Pub dei Flistones, e molti altri, tutti rigorosamente a tema! 22/07/2007 ESCURSIONE NELLA CIPRO NORD Per la cifra di 45 Lire decidiamo di acquistare una visita organizzata nella Cipro Nord.

Il visto ci è stato fatto dall’agente del tour operator (è bastata solo la carta d’identità).

Partenza ore 8.00 con il pullman, dopo circa 1ora e 30 di viaggio, dopo aver attraversato la frontiera breve sosta nel paese di Bogaz, un piccolo paese di pescatori, con porticciolo, per niente caratteristico (la sosta poteva essere tranquillamente evitata).

Alle 12, dopo aver attraversato campi e pascoli ben curati per una regione così desolata, giungiamo alla Golden Beach a Nangomi (dopo quasi 4 ore di viaggio), nascosta dietro una serie di collinette ricoperte di bassa vegetazione che arrestano l’avanzata delle vaste dune.

La guida ci dice che oggi essendo domenica la spiaggia è abbastanza affollata, ci saranno una ventina di persone!!!!!! Abituati alle nostre spiagge...! La spiaggia nn è attrezzata, ci sono solo pochissimi ombrelloni ed alcuni lettini che un signore all’apparenza turco vorrebbe invitarci a prendere per 5 Lire ciascuna, ma chiaramente noi decliniamo l’invito. La vista è bellissima, alle nostre spalle un paesaggio quasi desertico, e davanti a noi una immensa spiaggia (5 km circa secondo la guida) desolata e quasi deserta dal colore dorato, e dall’acqua trasparentissima! Peccato che dopo appena 1 ora ci aspettava il pranzo,(in una specie di baracca) per niente soddisfacente (soprattutto per quella cifra). Nel pomeriggio visita al Monastero di Sant’Andrea Apostolo, che è a picco sul mare, veramente molto bella (nella parte più ad Est della Penisola di Kirpasa), dove secondo la leggenda l’apostolo Andrea durante un viaggio in Palestina, vi fece scaturire una sorgente miracolosa, usando poi l’acqua per compiere guarigioni miracolose

  • 21323 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Oriana Baldasso
    , 30/9/2012 14:44
    Vi manca un correttore di bozze... l'articolo fa abbastanza pena...

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social