Cinque Terre e dintorni

Weekend a spasso lungo la splendida costa ligure, un angolo della nostra fantastica Italia

  • di Aletag
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Con questo racconto mi fa tanto piacere condividere con voi viaggiatori un piacevolissimo week end trascorso in Liguria. Eccolo!

30/09/2016

Verso le 14,30 partiamo da Roma e arriviamo poco prima delle 19 all’affittacamere Alicrim di Santo Stefano di Magra. Ceniamo al ristorante “La Trigola”, elegante (e cibo soddisfacente!).

01/10/2016

Oggi le previsioni del tempo non sono proprio dalla nostra parte, per cui incrociamo le dita e partiamo, direzione Portofino. Poiché non è facile né economico parcheggiare in questa graziosa cittadina, arriviamo in circa un’ora a Santa Margherita Ligure, dove parcheggiamo gratuitamente nei pressi di Piazza Vittorio Veneto, dove passa l’autobus per Portofino (l’altra fermata di Santa Margherita è nel piazzale davanti alla stazione dei treni). Acquistiamo in un botteghino due biglietti andata e ritorno per 5 € ciascuno e in circa mezz’ora arriviamo a Portofino, percorrendo una bellissima strada panoramica che costeggia il mare. Volendo si potrebbe raggiungere Portofino anche a piedi in circa un’ora e mezza, ma abbiamo un’altra bella passeggiata in programma!

Facciamo un giretto nel paese, è davvero molto carino, c’è il porticciolo che è l’immagine che in genere pubblicizza Portofino, piena di yatch di ricconi, contornato da tanti localini e negozietti per turisti. Acquistiamo delle focacce e ci incamminiamo per il sentiero che porta al monastero di San Fruttuoso. Il sentiero parte in fondo al paese vicino la caserma dei carabinieri, e inizia con tantissimi scalini! Passa in mezzo alla pineta, dove si aprono degli stupendi scorci sul mare, e ai arriva in circa un’ora e mezza al monastero, che è molto caratteristico perché è proprio sulla spiaggia, ad un passo dal mare. Tutto sommato, il tempo sta reggendo, è un po’ nuvoloso ma rispetto alle previsioni va benissimo! Ci fermiamo a mangiare le nostre focacce in un’area attrezzata, guardando il mare.

Al ritorno, un po’ stanchini perché il sentiero è abbastanza impegnativo, decidiamo di riprendere il battello per tornare a Portofino. Menomale, facciamo in tempo a prendere l’ultimo della giornata (in questo periodo), alle 14,30.

A Portofino andiamo a visitare il faro, dove si arriva attraverso un bellissimo sentiero che si fa strada in mezzo a delle mega ville a picco sul mare e poi attraversa una pineta. Al ritorno, comincia a piovere, anche piuttosto abbondantemente.. vabbè la giornata è salva comunque, siamo riusciti a visitare tutto quello che avevamo in programma (anche se poteva essere un’idea simpatica quella di prendere la cabinovia da Rapallo per Montallegro.. next time! J ).

Riprendiamo il bus per S. Margherita Ligure, torniamo alla macchina e via alla base! Stasera ceniamo a Sarzana, alla taverna “L’Inferno”. IL menu non è molto ricco, ma è presentato con molta cura dal proprietario del locale, ed è tutto ottimo!

02/10/2016

Per oggi le previsioni sono buonine, ma il tempo effettivo molto migliore! Abbiamo in previsione di visitare le Cinque Terre. Ci dirigiamo dunque alla Stazione del treno di Santo Stefano di Magra, facciamo colazione al bar molto carino e rifornito della stazione, e prendiamo il treno delle 09,30 per La Spezia. Da lì acquistiamo la Cinque Terre Card che, per 16 € ciascuno, permette di salire e scendere dal treno quante volte si voglia da La Spezia a Levanto nell’arco della giornata, di accedere ai sentieri del parco (altrimenti costerebbero € 7,50 a persona) e di usufruire di alcuni servizi come delle navette presso i borghi delle Cinque Terre

  • 5595 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social