Bandiere Rosse lungo l'Internazionale Comunista: Cina e Corea del Nord

Viaggio nella Cina sportiva, storica e culturale, poi tappa in Corea

  • di jackoontour
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Viaggio nella Cina sportiva, storica e culturale, e poi nell'unica dittatura Marxista-Leninista-Stalinista ora esistente.

La data delle ferie mi è stata comunicata con il consueto ritardo e ormai devo rinviare il viaggio che avevo in mente per l'assurdo prezzo a 3 zeri che l'aereo ha raggiunto. Neanche per un istante mi viene in mente di non partire, il mondo è grande e una meta adatta a me la troverò sicuramente. La Transiberiana dell'anno scorso è stata un sogno, un'esperienza enorme ma con un rimpianto: 2 soli giorni a Pechino mi avevano impedito di vedere molte cose, tra cui il villaggio olimpico che, per un appassionato di sport, è comunque qualcosa da vedere. Guardo velocemente il costo dell'aereo e non è assurdo. La Transiberiana mi ha insegnato anche che andare in più destinazioni da la sensazione di fare più viaggi insieme e di mancare da casa molto più di quanto siano effettivamente quei pochi giorni di ferie. Con cosa posso accoppiare il viaggio in Cina? Ultimamente si sente parlare molto, e male, di uno Stato che, in linea teorica, si avvicina molto alle mie idee. Rapida ricerca per vedere la fattibilità della mia idea. Non mi sembra così impossibile, nonostante si dica che solo circa 200 turisti all'anno riescano (o scelgano?) di visitare quella meta. Il tempo è poco, siamo a fine giugno e le ferie iniziano il 6 agosto. Non posso tentennare e ogni minuto è fondamentale. La meta è decisa: Cina e Korea del Nord! Trovo abbastanza facile organizzare il tutto.

Se Pechino è grande come tutto il Belgio, la Cina è infinita. Ma le mete che nei miei pensieri hanno sempre rappresentato la Cina, sono Xi'an per l'Esercito di Terracotta, Leshan per il Buddha Gigante e Chengdu per la riserva dei Panda Giganti. Shangai non mi attira. Per spostarmi tra le varie città cinesi userò l'aereo. Gli hotel li trovo tra i vari expedia, booking e venere. Per quanto riguarda la Korea del Nord, l'organizzazione non è impegnativa perchè ci sono solo 2 agenzie che possono organizzare i viaggi in Korea del Nord: la Koryo Tours e la Korea Konsult. Sono abbastanza istintivo e lascio perdere la prima agenzia dopo poche mail, tutte con poca velocità nelle risposte, ma più che altro perchè insistevano nel chiedermi a quali mete fossi interessato, ma senza loro proposte è impossibile sapere cosa ci sia da vedere in Korea del Nord. Dopo 3 giorni intensi di mail chiudo la pratica con la Korea Konsult. Julia è stata molto esaustiva, proponendo varie opzioni di tour. In Korea del Nord non ci si può muovere da soli ma si avranno 2 guide locali per tutta la permanenza. In base alle mete indicate, la Korea Konsult crea un tour singolo personalizzato o crea un gruppo se ci sono viaggiatori che hanno scelto lo stesso programma. Ci sono varie dichiarazioni da firmare (non sono giornalista, farò foto e video solo per uso privato, lavoro nell'azienda xxx e sto pagando il viaggio con i miei soldi, il mio nucleo familiare è composto da...). Inoltre quest'agenzia con sede a Copenaghen è l'unica che permette di avere il visto nel passaporto (verrà direttamente applicato all'ambasciata Koreana a Roma) mentre con la Koryo Tours bisogna recarsi nella loro sede a Pechino per ritirare un foglio che permette l'accesso in suolo koreano. Il costo totale del mio viaggio è di € 1.400,00 incluso tutto (visto, aerei, hotel, guide, tour, ingressi vari, spostamenti, ristoranti...). Aspetto la comunicazione che sono una persona gradita per la Korea del Nord e poi penso alla parte di viaggio in Cina

  • 17182 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social