Wuo po po

Questo diario serve più a noi, per ricodare momenti e persone che hanno reso speciale questo viaggio. Comunque puo essere fonte di spunti per tutti, ed in fondo troverete alcuni consigli che mi sento di dare a tutti. Per il ...

  • di lugeta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo diario serve più a noi, per ricodare momenti e persone che hanno reso speciale questo viaggio. Comunque puo essere fonte di spunti per tutti, ed in fondo troverete alcuni consigli che mi sento di dare a tutti.

Per il titolo... Lo capirete quando entrerete in un tempo buddista in cina! 2 GIUGNO 2007 – (BEIJING) Alle ore 12 di oggi abbiamo per la prima volta varcato la frontiera della Cina. Qui tutto è grande... dalla quantità di persone che cammina per la strada, al traffico caotico, alle fermate della metrò, lontanissime le una dalle altre. Persino la statura di molti cinesi ci ha stupito.

Prima preoccupazione è stata trovare un alloggio, ma si sa che per la prima volta in un paese le cose non vanno come ci si immagina. I contrattempi ci hanno comunque permesso di visitare zone non ancora colpite dall’eccessiva urbanizzazione. Ci siamo fatti anche scarrozzare da uomini a bordo di tricicli per una cifra irrisoria.

Trovato l’alloggio abbiamo deciso di visitare il parco delle “mura Ming”. In complesso nulla di che ma vista la stanchezza ne abbiamo apprezzato la tranquillità.

Tre cose ci hanno colpito particolarmente: · Per risolvere in problema dei pannolini costosi, ai bambini piccoli, vengono messi pantaloni senza cavallo così che possono allegramente concimare. · Secondo, una donna anziana aveva i piedi deformati secondo le vecchie tradizioni cinesi.

· Terzo abbiamo scoperto che uno dei passatempi preferiti dei cinesi di Pechino è far volare gli aquiloni anche se, con 1 km e mezzo di filo il difficile è vederli.

Momento cruciale è stata la scelta e l’ordinazione al ristorante. Dopo aver ordinato due succhi di cocco al posto dell’acqua ci siamo dati alle pietanze ultra piccanti e all’uso maldestro delle bacchette. C’è ancora molto lavoro da fare...

3 GIUGNO 2007 – (BEIJING) Oggi, seguendo il consiglio della guida, ci siamo gettati nel traffico caotico di Pechino e, per farlo, ci siamo muniti del mezzo più tradizionale cioè: “la bicicletta”. Pedalando qui e là abbiamo percorso quasi 20 km. Ci siamo divertiti moltissimo anche se non è sempre stato semplice parcheggiare (ci sono perfino i parcheggi a pagamento).

Prima tappa è stata la “Città Proibita”. Il titolo di città è veramente appropriato perché è enorme ed enorme è anche la quantità di gente che la visita. Poi abbiamo visitato il tempio “dei Lama” e quello “del Cielo”.

Durante la pedalata di ritorno Pechino ci ha regalato un vero e proprio acquazzone di pioggia nera per l’inquinamento. L’efficienza cinese non si è comunque smentita. Nel giro di pochi minuti sono comparsi sulla strada numerosi venditori di ombrelli ed impermeabili.

Si sa, tanto moto mette appetito e questa sera, per un inghippo linguistico, abbiamo ordinato ben 6 porzioni di ravioli.

Alla fine abbiamo affrontato ciò di cui avevamo più paura, cioè “la stazione dei treni”. I nostri sentimenti erano giustificati vista la smisurata quantità di persone che si affollavano dentro e fuori la stazione.

4 GIUGNO 2007 - (DATONG) È da un pò di giorni che alla mattina, nei parchi, notiamo i cinesi praticare una particolare ginnastica. Ora abbiamo compreso il perché: i letti sono così duri che sembra di dormire sulle piastrelle. Alla mattina, per risistemare il corpo, un pò di ginnastica farebbe bene anche a noi.

Questa mattina ci ha sorpreso la facilità con cui siamo riusciti a prendere il treno anche se la stazione ovest di Pechino ha più o meno la grandezza di un aeroporto italiano.

Il viaggio è stato lungo anche perché la ferrovia si inerpicava su per le montagne. Il paesaggio è cambiato e dal semi deserto spuntano piccole città con antiche fortificazioni. Durante il viaggio ci siamo fatti compagnia con un ragazzo cinese tifoso del Milan

  • 684 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social