Cile on the road

Lungo la Carretera Austral e sull’isola di Chiloé, tra parchi naturali, vulcani, laghi e mare

  • di TramTran
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Innanzitutto, non abbiamo mai, ripeto, mai rimpianto il 4x4. Molte strade sterrate inclusa una buona parte della Carretera ma sempre ampiamente percorribili con un’auto robusta e due ruote motrici. Poi la Renault era abbastanza basica come accessori ma aveva tutto quello che serviva e un bel bagagliaio dove nascondere valigie etc. per non lasciare mai niente in vista. Inoltre la benzina costa € 1.10/1.20 quindi il motore 1600 di quest’auto andava più che bene senza consumare troppo. Abbiamo utilizzato il navigatore Sygic per Android sul cellulare. Anche se sempre utile, la mappa (stessa del TomTom) del Cile lascia molto a desiderare. Ci sono inesattezze e molte strade mancano del tutto. Percorrenza totale in auto 2000 Km.

Sempre dall’Italia abbiamo trovato un posto dove andare a dormire per le prime due notti a Chiloè. E abbiamo scoperto che non è per niente facile mettersi in contatto con le strutture cilene…

Volevamo inizialmente un “turismo rural” o agriturismo però le riposte alle emails anche se scritte in spagnolo (o simil-spagnolo) non arrivavano… o ci dicevano che erano pieni. Poi ci chiedevano bonifici di caparra su conti bancari senza iban e swift che pur volendo non si possono fare. Alla fine abbiamo optato per Booking.com e un hostal a Castro per il quale abbiamo avuto conferma immediata. Una volta sul posto diventa tutto più facile. Ci sono miriadi di posti, molti di più di quanti ce ne siano su internet, e non si riempiono tutti neanche in alta quando abbiamo viaggiato noi.

Ultima cosa prima di partire, siamo riusciti (altro sito che mette alla prova) a prenotare il ferry della Transportes Austral per il 27 da Hornopiren a Caleta Gonzalo la tratta più lunga di ferry obbligato lungo la Carretera: La Lonely Planet insisteva molto sul prenotare in anticipo e in effetti è necessario avere la prenotazione per accedere al luogo di imbarco.

Una digressione sull’argomento. Da Chiloè ci sono anche servizi di ferry che vanno direttamente a Chaitèn. Sarebbe stato bello prenderlo all’andata o al ritorno per evitare di fare tutto il giro ripassando da Puerto Montt (e tre tratte in traghetto sulla Carretera). Purtroppo però, ci sono solo due partenze a settimana e non coincidevano in nessun modo con i nostri giorni. Peccato. Ma consiglio di valutare la possibilità.

Per avere un idea dei costi… Il Cile non è economico. Visto il cambio sfavorevole dollaro/euro ed essendo il peso cileno collegato al primo, direi che i costi per il viaggiatore tipo sono simili a quelli italiani. Il cambio per noi è stato in media di 670 CLP = 1 EUR. In totale, tutto ma veramente tutto incluso, abbiamo speso in due € 4560 di cui: volo € 1235, bus a/r Santiago/Puerto Montt € 260, noleggio auto € 600. Quindi € 2465 che includono dormire, cibo, benzina, traghetti e biglietti di accesso a parchi, etc. senza farci mancare niente ma scegliendo soluzioni economiche per dormire (sempre però doppie con bagno), spesso colazioni organizzate da noi e pranzi al sacco.

Ma veniamo all’itinerario dettagliato.

1° – 22 gennaio, dom – Roma > Parigi - Aereo

Checkin a Fiumicino per il volo in partenza alle 1430 (operato da Alitalia mentre quello da Parigi è Air France). Non siamo riusciti a selezionare i posti online per problemi al sito e ci viene detto che per la tratta lunga il sistema Alitalia non può selezionare i posti che vengono assegnati automaticamente. Naturalmente ci capitano i due centrali della fila di quattro centrale… Quindi avremmo una persona a fianco da ambedue i lati. Ci ripromettiamo di lavorarci su durante la lunga sosta a Parigi CDG dove arriviamo con più di un’ora di ritardo alle 1730. Comunque il nostro volo è alle 2350 quindi nessun problema. A Parigi insistiamo per il cambio dei posti e l’addetta deve farsi sbloccare l’ultima fila centrale ma alla fine riesce ad accomodarci meglio. Il volo da Parigi è lungo. Quasi 14 ore. I posti sono standard per l’economy. Pasti ed entertainment di buona qualità.

2° – 23 gennaio, lun – Parigi > Santiago – Aereo, Santiago > Puerto Montt - Bus

Arriviamo alle 09:35 locali (Ora locale -4 rispetto a quella italiana). Le procedure di immigrazione (non serve il visto) sono un po’ lunghette

  • 50465 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social