Adriatica in bicicletta

Da Cattolica a Brindisi sui pedali: 700 chilometri in 10 tappe

  • di Silvioinbici
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

ADRIATICA in BICI 2016, da Faenza a Brindisi

Silvio e Morena

Dal 21 maggio 2016 al 2 giugno 2016, 13 giorni di cui 10 in bici e 3 di sosta (Termoli, Vieste, Polignano).

Totale: km 700, dislivelli 2400 metri, ore in sella 50, Su SS16 km 120 di cui solo 30 impegnativi (gli altri sono su carreggiata larga con corsia di servizio a destra larga almeno 1 metro).

PREMESSA

Perchè lo abbiamo fatto? Per vivere un viaggio in autonomia anche vicino a casa e vedere fino a dove saremmo arrivati pedalando. Un forte stimolo personale era avere Brindisi come meta possibile ma non scontata e il Gargano come obiettivo turistico e sportivo da non mancare. La scelta dell’ Adriatica in fondo perchè c’è il treno come riserva, però attenzione che manca il trasporto bici da Termoli a Foggia.

GIORNO 1 (Qui comincia l’avventura): 21-05-2016 da Cattolica a Senigallia km 65

Siamo andati da Faenza a Cattolica in treno perchè fino a lì l’avevamo già fatta passando per Cervia.

Da Cattolica si attacca subito la salita verso la Panoramica di Casteldimezzo - Firenzuola di Focara e dopo un su e giù per totali 400 metri di dislivello si avviva a Pesaro. La panoramica è bella ( meglio nei giorni feriali fuori stagione come traffico ) con diversi punti sosta meritevoli. Da Pesaro seguire via Trieste e poi la ciclovia Adriatica fino a Fano poi per Senigallia quasi tutta ciclabile tranne 4 km di SS16 da Ponte Metauro a Torrette. Ci sono un pò di sottopassi per passare la ferrovia, ecco il più stretto. Prima carenza organizzativa: non mi ero dato la crema protettiva e il casco ha le fessure.

Pernotto al Palace Hotel per € 60, un pò datato ma comodo. Cena alla Pagaia, molto buono.

GIORNO 2 (Qui continuano le salite): 22-05-2016 da Senigallia a Porto Recanati km 65

Da Senigallia per il piacevole lungomare fino a Montemarciano poi bisogna fare 3 km di SS16 , ma era Domenica e senza traffico pesante, fino a Falconara e poi per la Flaminia costiera per 5 km. Prima di Ancona a Palombina Nuova si può fare una strada interna al prezzo di un pò di salita ma si evita il traffico e si arriva alla strada Provinciale 1 per il Conero Link percorso: https://www.google.it/maps/dir/43.6122494,13.4468012/43.6109788,13.5184584/@43.6015713,13.4744636,15.05z/data=!4m3!4m2!3e2!5i1

Strada bellissima, la Domenica però bisogna convivere con le motociclette, si arriva a Sirolo con 500 metri di dislivello. Sosta pranzo nel belvedere, sarei restato li.

Da Sirolo a Porto Recanati litoranea tranquilla e lungomare ciclabile.

Pernotto al B6B Zi Pasquale per € 60. Cena alla pizzeria Escobal che consiglio.

GIORNO 3 (Primi approcci con la SS16): 23-05-2016 da Porto Recanati a Alba Adriatica km 75

Tappa di trasferimento, oggi ci toccano 25 km di SS16 ma sopravviviamo perchè è quasi sempre larga e non tanto trafficata, il resto sono di lungomare e belle ciclabili. Trauma all’uscita di San Benedetto dove ci troviamo in uno svincolo autostradale e resto a pensare per un quarto d’ora poi passa un gruppone di ciclisti che mi urla di seguirli e infatti 200 metri dopo ritorniamo nella norma e cominciamo a farci avanti. A parte San Benedetto gli altri paesi non hanno molto da dire

  • 2233 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. danielreuther
    , 29/8/2016 21:42
    bella tappa da fare! per questo anno andrò in un centro benessere alto adige www.belvita.it

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social