Il Cavallo di Leonardo di Marco Caciolli - Quarta parte

Caro / Cara Turista per Caso, per la rubrica Scrittori per Caso continua la pubblicazione a puntate del romanzo del nostro turista-scrittore Marco Caciolli, "Il cavallo di Leonardo". Ecco la quarta parte di questo novello "feuilleton" sul web. Se hai ...

Caro / Cara Turista per Caso, per la rubrica Scrittori per Caso continua la pubblicazione a puntate del romanzo del nostro turista-scrittore Marco Caciolli, "Il cavallo di Leonardo". Ecco la quarta parte di questo novello "feuilleton" sul web. Se hai perso le prime tre puntate niente paura, le trovi qui. Buona lettura! "Qualcosa non va?" "Il bollettino meteorologico" rispose, con voce accigliata, Lacona senza alzare gli occhi dagli strumenti "Secondo le ultime notizie trasmesse non dovremmo avere problemi per almeno altri due giorni, eppure c'è qualcosa che non mi convince" "Avranno avuto delle difficoltà al centro e, sa come sono, devono essere sempre sicuri di tutto prima di trasmettere qualsiasi notizia" "Lo so, lo so, ma non sono tranquillo lo stesso accidenti" "Perché non prova a mettersi in contatto con il centro più vicino? Se non mi sbaglio dovrebbe essere ad Aberdeen; forse lì avranno notizie più precise" "Era proprio questa la mia intenzione" rispose passandosi la grossa mano tra i capelli "purtroppo però non riesco a mettermi in contatto, sembra che tutte le comunicazioni siano interrotte. Se non sapessi che in questa zona sono frequenti i blocchi via etere per colpa di quella stramaledetta fabbrica in Scozia, penserei ad un sabotaggio da parte di qualche terrorista" "Via comandante, adesso è troppo pessimista" replicò Duboy dandogli amichevolmente una pacca sulla spalla "Sarà, ma tutto questo puzza di imbroglio; ormai sono più di trenta minuti che la radio è fuori uso e alla velocità che abbiamo dovremmo già aver superato la zona di blocco; no, sono sicuro che qualcosa non va" "Probabilmente sarà questione di minuti; si rilassi e non ci pensi più comandante.

Ah, tra le altre cose, io ero venuto per chiederle delle spiegazioni" "Su cosa Duboy?" rispose Lacona distrattamente "Ricorda quando siamo salpati? Avevamo lasciato il porto da poche ore quando, facendo un'ispezione in sala macchine, ho sentito il capo macchinista dare ordine perché la velocità sia tenuta al massimo per tutta la durata della traversata.

Mi sono chiesto come mai, visto che una tale procedura non era mai stata sperimentata; oltretutto lei sa meglio di me che più ci spingiamo verso nord e più diventa pericoloso tenere una velocità superiore ai quaranta nodi" "Non sono cose che la riguardano lo sa bene; è stata una mia decisione e fino a prova contraria la nave la comando io" "E invece credo che mi riguardino, dannazione; ho il diritto di sapere cosa sta succedendo su questa nave. Perché tanta segretezza? Perché per esempio c'è sempre una guardia all'imboccatura del secondo ponte? Perché mi è stato impedito proprio qualche minuto fa di entrare nel corridoio che porta alle cabine 105 e 106?" Lacona si girò bruscamente punto sul vivo "Cosa ha detto? Si scordi di quelle cabine ci siamo capiti?" "No accidenti; sono il vice comandante e voglio essere informato di tutti i particolari!" urlò irritato "Posso solamente dirle che..." Lacona si interruppe di colpo, dopo aver notato un movimento impercettibile del braccio destro del compagno, un movimento che Duboy non avrebbe mai fatto e in quel momento tutto gli fu chiaro.

Cercò invano di fuggire verso la porta spingendo, con quanta forza aveva, Duboy verso la parete, ma si accorse subito di essere in trappola: la porta era stata chiusa e non c'erano altre vie d'uscita.

Duboy, colto di sorpresa, non riuscì ad assorbire il colpo micidiale che lo aveva scaraventato contro la parete destra: indolenzito, si rimise in piedi e si avvicinò minaccioso verso Lacona

Parole chiave
  • 157 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social