Catania e dintorni

Viaggio indipendente per scoprire le bellezze artistiche, naturali ed enogastronomiche che offrono Catania, l’Etna e i paesi non molto distanti dal capoluogo

  • di appimcfly
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Finalmente è ora di cena e siamo nel centro del paese della barocchissima Acireale tra bellissime piazze e maestose Chiese. Ceniamo nel ristorante L'Oste Scuro che si affaccia proprio su una delle principali chiese di Acireale: La basilica collegiata di San Sebastiano. Siamo stati piacevolmente accolti da una gustosa limonata al nostro arrivo gentilmente offerta dal proprietario, il signor Fazio. Abbiamo mangiato del pesce freschissimo e buonissimo. Rientriamo nel nostro B&B.

3 GIORNO: SPA E CENTRO STORICO DI CATANIA

Terza mattina siciliana, all'insegna del relax. Ci alziamo con tranquillità dopo l’abbondante colazione e ci sdraiamo sul prato a goderci lo splendido sole. Prenotiamo un percorso benessere presso Torre de Grifo, dove c’è una Spa con piscina coperta riscaldata, sauna, bagno turco e la camera del sale. Prendiamo l’auto e ci rechiamo al centro storico di Catania. Troviamo un parcheggio che prende 5 € e rimane aperto fino a tardi. Proseguiamo il nostro tragitto a piedi, immancabile sosta per provare il famoso Arancino al ragù da Savia, un noto bar che si trova di fronte l’ingresso della “Villa Bellini”, un bellissimo parco nel cuore della città con ficus secolari che ricordano con le loro enormi radici dei dinosauri preistorici. Proseguiamo il nostro percorso verso la piazza del Duomo di Catania, attraversando la via Etnea e passando per la Piazza Stesicoro dove è possibile vedere sulla sinistra il secondo teatro romano più grande della città e sulla destra il monumento a Vincenzo Bellini. Attraverso la via Sant’Antonio si raggiunge il Monastero dei Benedettini, il secondo più grande d’Europa, oggi sede della Facoltà di lettere di Catania. E’ possibile fare un tour guidato al costo di 3 € per poter accedere alle parti più belle del monastero. Una visita guidata nel monastero costa pochissimo e vale assolutamente la pena. Da lì abbiamo visitato il Teatro Romano che si nasconde dietro una fila di case. Dovrete per forza munirvi di un biglietto per vederlo. Poi, attraverso una scalinata, ritorniamo sulla via Etnea e passando attraverso delle vie che tagliano il centro storico ci ritroviamo davanti il Teatro Bellini.

Ritorniamo sulla via Etnea per andare in direzione del duomo di Catania dove al centro della piazza c’è il famoso simbolo della città: la fontana dell’elefante in pietra lavica con un obelisco sopra che guarda alla Cattedrale di Catania. Proprio dietro una bellissima fontana in marmo c’è il mercato, la pescheria, che però si svolge la mattina (Porta di Carlo V). Attraversiamo il mercato e raggiungiamo in Piazza Federico di Svevia, l'antico castello normanno di Catania, le cui sale vengono impiegate oggi per le mostre di artisti famosi. Nei giorni in cui siamo andati noi c’era l’interessantissima mostra di Andy Warhol. Completiamo questo penultimo giorno sulla via del Plebiscito per assaggiare un altro piatto tipico della tradizione catanese: la “carne di cavallo alla brace”. Poi passiamo per la Piazza Currò, per godere della “movida catanese”.

4 GIORNO: ZAFFERANA ETNEA – TAORMINA

Ultimo giorno in Sicilia. Dopo una copiosa colazione partiamo alla volta di Taormina, non troppo distante dal nostro B&B. Parcheggiamo l’auto al Parcheggio di porta Messina. Il centro storico ha strette strade e gli spazi per parcheggiare sono limitati oltre che consentiti solo ai residenti. Per prima cosa andiamo all’Odeon, un piccolo teatro di epoca romana. Da qui in pochi passi raggiungiamo palazzo Corvaia, uno dei più importanti palazzi di Taormina. Seguendo via Teatro Greco raggiungiamo la più importante attrazione della città: il teatro Greco. Da qui potrete godere di un magnifico panorama sulla regione circostante e apprezzare l’ambiente storico

  • 49303 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social