Niagara Falls e Toronto

Dopo aver “sfruttato” diverse volte i consigli di tanti turisti per caso, questa volta cercherò di rendermi utile per chi desidera volare in Canada. Dopo circa 10 anni, io e Lorena riusciamo ad andare in vacanza assieme. Una settimana ad ...

  • di Pilusoro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo aver “sfruttato” diverse volte i consigli di tanti turisti per caso, questa volta cercherò di rendermi utile per chi desidera volare in Canada.

Dopo circa 10 anni, io e Lorena riusciamo ad andare in vacanza assieme. Una settimana ad ottobre ma dove? Ecco l’idea di Lory...E se andassimo a Toronto e a vedere le Cascate del Niagara???? Dopo pochi minuti subito a navigare in internet alla ricerca delle offerte migliori.

KLM risulta essere la compagnia più economica € 406.- andata e ritorno con scalo ad Amsterdam. Prenotiamo anche le prime due notti a Toronto su expedia il Days Hotel and Conference Centre (che risulterà un’ottima sistemazione dato che è in centro e a 50 metri dalla fermata della metropolitana “college”!).

Pronti e via! Volo Klm perfetto! Arriviamo all’aeroporto e prendiamo l’Airport Express (se siete in due non prendete due biglietti singoli...Ve li fanno pagare più cari!). L’autista, molto gentile, ci porta fino al nostro albergo (fermata normalmente non prevista!).

Visitiamo per due giorni la città: Eaton Centre (shopping a gogo), CN Tower (vi consiglio il biglietto con lo SkyPod – vista mozzafiato su tutta la città e le islands), Chinatown (in un supermercato ammazzavano i pesci direttamente sul bancone), Casa Loma (un fantastico castello costruito all’inizio del 1900), una metropoli pulita e vivibile. Le temperature era già abbastanza bassine ma i km di “path” sotterranei che passano sotto la città sono l’ideale per riscaldarsi un po’. Saliamo sul tetto dell’Eaton Centre per noleggiare l’auto alla Dollars (agenzia consigliabile per il prezzo vantaggioso e per il fatto che è aperta anche di domenica). Il terzo giorno prendiamo l’auto (abbiamo pagato un supplemento di € 16 al giorno per avere il navigatore). Riusciamo ad uscire subito dalla città e ci dirigiamo verso le cascate del Niagara. In autostrada si viaggia unicamente a 100 km/h e dai cartelli “minatori” che indicavano le multe in caso di eccesso velocità meglio rispettarli.

Posteggiamo in albergo all’Embassy Suites prenotato su expedia con colazione compresa a buffet (il posteggiatore, molto carino, nonostante avessimo pagato “solo” 20 CAD per il posteggio scoperto ce la posteggia in garage) con una vista strabiliante sulle cascate. Appena il tempo di lasciare la valigia in una camera enorme con due giganteschi king bed andiamo a vedere queste fantastiche cascate da vicino. Uno spettacolo della natura senza parole. Una bella passeggiata e saliamo sul Maid of the Mist, un bel giro sul battello a vedere da vicino le cascate con la bella mantellina blu...La parte americana e la parte canadese. Immaginatevi la furia delle cascate a pochi metri di distanza...Wow!! Alla sera le cascate sono illuminate e sono proprio un bello spettacolo che ci godiamo tranquillamente dalla nostra camera, al caldo! Abbiamo passeggiato tutto il giorno facendo centinaia e centinaia di foto da ogni angolatura possibile e vedendo qua e là il chipmunk un simpaticissimo animaletto simile ad uno scoiattolo! Il mattino seguente, dopo una bella colazione, ne approfittiamo per fare un paio di ore di shopping nel Canadian Mall un outlet (carta di credito datti da fare!!!!). Dopo aver risollevato l’economia canadese, partiamo alla volta di Niagara-on-the-lake un paesino sulle rive del lago. Andiamo a spasso per il paesino e troviamo una stanza al motel The Anchorage vicino al porticciolo. Vigneti su vigneti, il paese dell’ice wine, vino prodotto unicamente in questa regione (infatti molto esclusivo e molto caro!)

  • 16523 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social