In Carinzia con un bimbo al seguito

In una regione dove è possibile conciliare le esigenze di tutti… tra monti, castelli e laghi

  • di Fede1988
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Durata soggiorno: 7 notti dal 19 al 26 agosto

Costo complessivo: hotel pensione completa 4° stelle (bimbo gratis), un pieno, le due Karnten card e pochissimi extra € 1.780.

Dopo varie ricerche per trascorrere una settimana a agosto in montagna (rigorosamente in hotel con piscina e pensione completa) decidiamo di ripiegare sull’Austria in quanto decisamente più economica delle nostre montagne Italiane.

Il nostro bimbo ha 14 mesi, l’ho sempre trasportato nel marsupio ma la zona offre varie zone dove è fare passeggiate anche con il passeggino. Tutti i posti che abbiamo visto erano tutto sommato accessibili con passeggino, eccetto la forra di Tscheppaschlucht Ferlach.

Clima: I giorni precedenti la partenza le previsioni non promettevano nulla di buono, tutta settimana mettevano pioggia, volevamo quasi disdire! Il giorno della partenza invece - magia! - prevedevano pioggia solamente per quella giornata…così è stato! Sempre bel tempo, sole con qualche nuvola ogni tanto e una media di 17° la mattina / sera e 24° durante il pieno giorno. Giusto i primi due giorni e in alta quota abbiamo toccato i 10°. Vestiti quindi a cipolla, giacca leggera con cappuccio ma mettere in caso di vento e, per il bimbo, ho usata anche un berretto di cotone.

N.B.: Ricordarsi prima di varcare il confine di acquistare presso l’autogrill la vignetta autostradale (€ 8,90 per 10 giorni) e il kit primo soccorso (€ 15), in Austria è obbligatorio averlo a bordo. Ah, arrivate quasi a secco di carburante dato che in Austria costa molto meno!

Karnten Card: questa carta è indispensabile se ci si ferma per più di 2/3 giorni. Al costo di € 42 per una settimana (fino a 6 anni non si paga) hai diritto a visitare gratuitamente musei, hai l’accesso a determinati impianti di risalita, strade panoramiche e tante altre attrazioni. Il sito, l’app o il libretto che vi potete far spedire a casa riportano tutte le informazioni necessarie.

Hotel: hotel Urbani a Bodensdorf, sul lago Ossiacher. Super consigliato in tutto e per tutto ! Considerate che tutti i posti visitati erano a massimo 45 min di auto.

Sabato 19 agosto

Arriviamo nella città di Villach e, tempo di cercare parcheggio, inizia a piovere! Carico il bimbo nel marsupio, apriamo l’ombrello, e via!! La città è bellina e piccolina, percorriamo la piazza denominata Hauntplaz dove ci sono vari locali in cui fermarsi. Percorrendo la piazza verso sud si incontra la chiesa principale di Villach chiamata St. Jakob. Si tratta di un edificio religioso costruito intorno al XV secolo in stile gotico e d è possibile salire sul campanile.

Nei dintorni è anche possibile entrare a dare un’occhiata al museo cittadino (Stadtmuseum) in cui sono custodite alcune opere di Paracelso. Altri musei da visitare a Villach sono il Fahrzeugmuseum, che contiene una bella collezione di veicoli d’epoca. Avremmo voluto fare un giro in battello sul fiume Drava ma piove troppo. Piove e tira vento quindi dopo aver fatto fuori e dentro da vari negozi decidiamo di fermarci a pranzare e poi andiamo ad acquistare la Karnten Card. Ci dirigiamo verso l’hotel e lungo la strada ci siamo fermati a prendere dei viveri per il nostro bimbo (Spar e Billa credo ogni 4 km!) e poi trascorriamo il pomeriggio nella piscina coperta e ci riposiamo.

Domenica 20

Visto la pioggia torrenziale che c’è stata anche di notte decidiamo di non avventurarci per i monti e ripieghiamo per il castello di Hochosterwitz a Launsdorf. Questo è l’unico posto in cui la Karnten card da diritto solo ad uno sconto del 10%, altrimenti non abbiamo mai pagato nulla. Dal parcheggio al castello c’è un ascensore panoramico (altri € 9 rispetto all’ingresso) ma decidiamo di salire a piedi. Sono una ventina di minuti in salita su strada sterrata e direi che merita di essere raggiunto a piedi in quanto durante la salita si ammira il panorama, parte migliore dell’attrazione in quanto - arrivati in cima - non è niente di speciale. La salita al castello, da effettuare attraverso 14 porte, vi regalerà panorami bellissimi. Calcolate che è tutta sotto il sole. Avendola fatta alle 9 non abbiamo avuto problemi

  • 369 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social