Capodanno in Alto Adige

Vacanza tra la Val Pusteria e Bolzano

  • di manolo84
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dopo molti anni torno a passare il capodanno in montagna. Partenza da Roma il 29/12 con il treno delle 8 che alle 12.50 ci fa arrivare a Bolzano. Il tempo di prendere due mobil card che prendiamo il treno per il Brennero. Dopo 40 minuti arriviamo a Fortezza in tempo per prendere il treno della Val Pusteria che in 1 ora e mezza ci fa giungere nella splendida San Candido. Una volta sistemati i bagagli in uno splendido Garni a pochi passi dall'isola pedonale, visitiamo la prima edizione del mercatino di Natale di San Candido. Fa molto freddo (circa -6 gradi) ma tra vin brulè e frittelle di mele cerchiamo di scaldarci. Ceniamo in noto ristorante del centro di una famosa marca di Speck per poi tornare stanchi nella nostra camera.

30 DICEMBRE

Il giorno dopo il tempo è un po' grigio, nevischia ma nonostante questo facciamo una bellissima escursione al lago di Braies con i precisi autobus di linea (442). Il clima è veramente gelido e il lago completamente ghiacciato rendono l'atmosfera quasi siberiana. Esperienza fantastica quella di camminare sotto la palafitta di Terence Hill :-). Mangiamo al ristorante dell'hotel e ci dirigiamo verso Brunico con pullman fino a Villabassa e poi treno per Brunico. Visita dello splendido mercatino e centro storico con sosta in un famoso bar per prendere qualcosa di caldo e dolce.

Tornati a San Candido con il treno andiamo a cena e poi a nanna.

31 DICEMBRE

Il giorno dopo decidiamo di passare una bellissima giornata di relax all'aquafan di San Candido. Veramente bello..piscina enorme, molti idromassaggi ed una splendida vetrata vista Baranci. Arrivata la sera del 31 dicembre andiamo vestiti come due astronauti al rifugio Baranci,raggiungibile dalla seggiovia che parte vicino al centro. Il rifugio è pieno, in cima la temperatura verso le 19 è di circa -12 gradi. L'organizzazione mi è piaciuta molto… con musica, balli, e un menù di sei portate devo dire molto buone. La discesa poi è stata sempre in seggiovia verso l'1.15 di notte.

1 GENNAIO

La mattina dobbiamo lasciare il nostro garni non prima di aver preso l'autobus che ci porta ai piedi della Croda Rossa dove porta una bellissima cabinovia che ci porta in pochi minuti a quota 2000. La giornata è splendida. Non c'è una nuvola e dopo un breve sentiero ben battuto arriviamo al rifugio dove ci rilassiamo tra cibo e sdraio dove prendere il sole. Alle 14 poi apre l'unico allevamento di Renne d'Italia che offre a chi non scia come noi e a famiglie con bambini di passare un'oretta veramente bella. Il tempo stringe. Riscendiamo con la cabinovia, riprendiamo il pullman e in 10 minuti siamo al nostro garni dove riprendiamo le valigie. Giungiamo in stazione e alle 16.30 prendiamo il treno che, con cambio a Fortezza, ci fa arrivare in due ore nella splendida Bolzano. Alloggiamo all'hotel stadt città nella bellissima piazza walther. L'hotel dispone di centro benessere dove passiamo praticamente il resto della serata.

2 GENNAIO

Il giorno dopo verso le 10 andiamo alla funivia del Renon che da vicino la stazione di Bolzano ci fa giungere in 15 minuti a quota 1.000 m. Da qui prendiamo il trenino del Renon dove giungiamo a Collalbo. Da qui autobus che in 15 minuti ci fa giungere alla cabinovia del corno del Renon. Certo in macchina sarebbe stato più comodo... lo ammetto, però i mezzi pubblici ci sono e sono straefficienti.

In cima oltre a molti sciatori ci sono molto "passeggiatori" come noi che fanno il sentiero panoramico passando per la famosa tavola rotonda con terrazza sulle dolomiti. La giornata è splendida e la vista è eccezionale… dal "sallulungo" allo "Scilar" fino ad arrivare alle dolomiti di Brenta. Pranziamo al rifugio. Dopo pranzo il cielo si copre e inizia a fare abbastanza freddo. Riscendiamo a valle e con l'autobus giungiamo a Collalbo dove questa volta prendiamo (su suggerimento di una gentile coppia locale) la coincidenza con l'autobus per Bolzano. Pomeriggio passato per un giro nel mercatino di Natale di Bolzano e per le vie del centro prima di chiudere in bellezza nel centro benessere dell'hotel.

3 gennaio

Siamo arrivati all'ultimo giorno dove pranziamo insieme a degli amici che abbiamo incontrato presso una famosa birreria. Attendiamo le 17.10 e ripartiamo per Roma dove arriviamo alle 21.40Che dire. Dopo aver visitato i mercatini di Bolzano lo scorso anno sono tornato stravolentieri in Alto Adige. Una regione che amo da morire. Senza automobile è stato sicuramente faticoso, ma i mezzi pubblici sono perfetti per visitare la Val Pusteria. Spero di ritornare l'anno prossimo, magari riprendo gli sci...

  • 4325 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social