Capo verde no stress

Ecco il nostro racconto di viaggio… Dopo un anno faticoso ma pieno di tante soddisfazioni è arrivata finalmente la nostra vacanza (prenotata all’ultimo minuto con Cabo Verde Time, ma per noi agenti di viaggio è normale…). Destinazione Capo Verde, precisamente ...

  • di sandraMRH
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ecco il nostro racconto di viaggio... Dopo un anno faticoso ma pieno di tante soddisfazioni è arrivata finalmente la nostra vacanza (prenotata all’ultimo minuto con Cabo Verde Time, ma per noi agenti di viaggio è normale...).

Destinazione Capo Verde, precisamente Isola di Sal. La struttura che ci aspetta è l’hotel Crioula, un villaggio internazionale che però è assolutamente italianissimo! Partenza il 7 agosto alle 15:40 da Roma Fiumicino con la Neos, purtroppo sono diventate le 18:40 per 3 ore di ritardo! L’attesa in aeroporto con una bambina di venti mesi vi assicuro che è una vera e propria tragedia... Finalmente siamo partiti, destinazione Bergamo con scalo di 40 minuti e poi finalmente ci dirigiamo verso l’Isola di Sal.

Siamo arrivati a mezzanotte ora locale, appena siamo scesi dal nostro aereo abbiamo sentito una leggera brezza che ci sfiorava il viso e abbiamo notato che l’umidità e i quaranta gradi che abbiamo lasciato a Roma per fortuna non li abbiamo ritrovati in quest’isola paradisiaca! In aeroporto troviamo la nostra assistente ad aspettarci e in venti minuti di pullman arriviamo al nostro villaggio, ad accompagnarci è un animatore capoverdiano di nome Kiki che ci ha accolto con allegria e buon umore. Al villaggio ci aspetta il cocktail di benvenuto ma siamo talmente stanchi che non riusciamo a mandare giù neanche un boccone.. Anche Micaela, la nostra bambina, è stanchissima nonostante abbia dormito per gran parte del viaggio. Una ragazza dello staff di animazione ci accompagna al nostro bungalow, il numero 650. E’ vicinissimo al mare ma anche a due passi dalla piscina e dal ristorante, praticamente una posizione perfetta! Entriamo e troviamo il lettino di Micaela e accanto due letti singoli...Purtroppo hanno solo quelli e dobbiamo accontentarci. C’è il frigobar provvisto di una bottiglia di acqua liscia, un grande armadio, l’antibagno con un lavandino e poi il bagno con lavandino, vasca e, cosa molto strana, il bidet. Ovviamente crolliamo subito e ci svegliamo alle 9 del mattino successivo con tanta voglia di mare! Corriamo a fare colazione e il ristorante è super fornito di cornetti, biscotti, marmellate, frutta, uova fritte, pancetta e più chi più ne ha più ne metta! Ci limitiamo ad un pasto leggero e corriamo in spiaggia. Per arrivare in riva al mare dobbiamo fare circa 50 mt di spiaggia color oro e piena di dune, ovviamente scomodissima con un passeggino... però quando vediamo il colore dell’acqua capiamo che ne vale la pena! Il mare è limpido ma molto mosso e la temperatura dell’acqua è quasi da brividi... Le nostre giornate trascorrono così, tra mare e piscina. Un pomeriggio ci siamo avventurati nel vicinissimo centro di Santa Maria. Di fronte ad un piccolo bar sulla spiaggia avvistiamo una piccola scimmia che è intenta a giocare con un cane; ci fermiamo a scattare qualche foto e si avvicina subito il giovanissimo padrone che ci chiede un euro per gli scatti. Continuiamo la nostra visita e mentre passeggiamo siamo avvicinati da un ragazzo di nome Sergio che comincia a raccontarci la sua vita. All’inizio siamo rimasti sorpresi ma poi abbiamo capito che ci ha avvicinati solo per portarci nel posto dove lavora a venderci un po’ di artigianato locale fatto da lui. Il posto è piccolo e ci lavorano circa venti persone, praticamente fanno tutti la stessa cosa (statuette di legno, quadri, collane, bracciali, ecc..)! Ovviamente questo piccolo bazar non può che chiamarsi “Fabbrica No Stress”.

Per i capoverdiani non esiste la fretta, il loro motto appunto è “no stress”

  • 1860 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social