Viaggio low cost alle Canarie

Lanzarote con la sua architettura e Fuerteventura con i suoi paesaggi selvatici ci hanno rapito ben oltre le aspettative

  • di Lara B
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Lo ammettiamo: avevamo scelto questo viaggio per pure ragioni economiche. Completamente spennati dalla recente ristrutturazione della casa, avevamo bisogno di soddisfare il nostro perenne istinto viaggiereccio ma con pochissimi soldi a disposizione, così abbiamo valutato le Canarie in un periodo un po’ fuori stagione perché costava poco, pensando che sarebbe stata una meta che mai avremmo scelto in altri momenti della vita, nel nostro immaginario decisamente troppo banale e turistica. E invece ci sbagliavamo… Lanzarote e Fuerteventura sono state delle piacevolissime sorprese, che ora ci sentiamo di consigliare non solo a chi vuole fare un viaggio economico, ma a tutti, semplicemente perché... vanno viste!

DOMENICA 17 APRILE 2016: BOLOGNA-LANZAROTE

Ad una certa età certe cose non andrebbero più fatte. Dormire un’ora e poi partire per un viaggio è una di quelle cose che ti fa improvvisamente ricordare di non avere più 20 anni... Paso, mio marito, ieri ha lavorato fino a tardi, io mi sono attardata nei preparativi e poi l’ansia di sapere che sarei stata svegliata dal suo arrivo in nottata non mi ha fatto addormentare prima… e così la notte procede inesorabile e quando altrettanto inesorabilmente la sveglia suona alle 3, non c’è che dire, abbiamo la sensazione di dover ancora andare a letto e tra di noi parliamo ancora come se domenica fosse “domani”, invece è già oggi e questa lunga giornata è appena iniziata.

Ad ogni modo fino a Bologna ci arriviamo senza problemi, imbarchiamo i bagagli, facciamo colazione vicino al gate e saliamo verso le 6 sull’aereo Ryanair che ci porterà alle Canarie. Gli aerei Ryan, si sa, non sono fatti per dormire, piccoli, scomodi, e senza appoggiatesta, impossibile (almeno per me) chiudere un po’ gli occhi anche qui, Paso invece a tratti ce la fa.

Quattro ore e mezza più tardi, puntuali, atterriamo senza incertezze ad Arrecife, dove ci accoglie una aria estiva molto piacevole. Ritiriamo bagagli e la Seat Ibiza che sarà la nostra compagna di viaggio per i prossimi 10 giorni e ci dirigiamo verso Puerto del Carmen seguendo le indicazioni, molto chiare, su strade perfette, lisce come tavole da surf.

Grazie all’applicazione Sygic, un navigatore scaricabile gratuitamente (o meglio: scaricandola si utilizzare gratuitamente per i primi 7 giorni, poi o si paga o si blocca e noi non abbiamo assolutamente intenzione di pagare) con le mappe di tutti i continenti, troviamo subito il nostro alloggio, Plaza Azul, e prendiamo possesso di un delizioso miniappartamento all’interno di un complesso che si sviluppa attorno ad una grande piscina, impreziosita da aiuole con composizioni di piante grasse. Siamo al piano terra e il nostro cortiletto privato è contiguo allo spazio di bordo piscina dove sono gli ombrelloni: praticamente potremmo alzarci dal letto al mattino e buttarci direttamente in piscina senza alcuno sforzo!

Ci ripromettiamo di sfruttare al meglio questa situazione ma per il momento ad incombere è la fame, così dopo aver sistemato le nostre cose, ci spostiamo verso il lungomare, in macchina per stavolta, perché ancora non ci rendiamo conto delle distanze. In realtà capiamo subito che è una precauzione inutile, solo poche centinaia di metri separano il nostro alloggio dalle prime spiagge, ma dato che siamo motorizzati percorriamo tutto il lungomare, dove capiamo subito di essere approdati in un centro turistico vivo e pulsante, pieno di negozietti, ristorantini e beati villeggianti che passeggiano in tenuta da spiaggia. Finalmente! Ci aggiriamo un po’ anche per le stradine interne per assaporare le belle casette basse e bianche che sanno tanto di vacanza, poi troviamo un parcheggio (gratuito) vicino ad una scalinata da cui si arriva di nuovo al lungomare e così ci immergiamo nella vita da villeggianti

  • 1637 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social