Lanzarote & Fuerteventura: natura, paesaggi mozzafiato, pace e no-stress

Viaggio alla scoperta di meravigliosi e surreali paesaggi... e non solo

  • di Rotty
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Proseguiamo la nostra tabella di marcia per Jameos del Agua, una cueva scavata nella roccia vulcanica che offre ai visitatori la possibilità di immergersi in un mondo “altro”, misterioso, popolato dai noti granchietti bianchi (sembrano quasi fosforescenti), che tutti cercano di immortalare con una fotografia.

Anche qui Manrique ha voluto metterci del suo: il bianco accecante della piscina (simile a quella presente preso la sua fondazione) ricreata in seno alla nera roccia vulcanica e circondata da verdi palme.

Inoltre, un piccolo centro sulla storia dei vulcani (in realtà lascia un po’ a desiderare; andrebbe “rinfrescato” e rinnovato), un auditorium e bar/ristoranti.

Il sole sta cominciando la sua discesa; per goderci lo spettacolo ci dirigiamo verso il Mirador del Rio, quasi in chiusura (consigliamo di controllare sempre gli orari di apertura/chiusura, soprattutto durante la stagione invernale e le festività). Da qui si gode di una vista meravigliosa su tutta la selvaggia costa nord dell’isola e sulla minuscola Isola la Graciosa. Il clima e il contesto rendono il tutto ancora più suggestivo e affascinante.

Con la nostra auto girovaghiamo un po’ per i paesini limitrofi; pochissima la presenza umana.

Per cena ci fermiamo ad Arrieta, al ristorante El Amancer, dove siamo accolti da personale molto simpatico e sorridente e dove ci concediamo dell’ottimo pesce fresco e formaggio tipico dell’isola.

Peccato solo che il locale chiuda, per i nostri standard e per quelli spagnoli, molto presto: alle 22.00 …

Terzo g – mart 23.12

Quest’oggi dedichiamo l’inizio della giornata alla visita del Parco Timanfaya, la cosiddetta terra del fuoco e dei vulcani. All’ingresso, troviamo inaspettatamente coda … Con l’auto dobbiamo percorrere un tratto di strada fino ad arrivare in cima ad uno dei tanti vulcani, dove troviamo il parcheggio e possiamo lasciare l’auto per prendere il bus che trasporta i turisti alla scoperta del parco. Dopo un bel po’ di attesa sotto il solito forte vento, riusciamo finalmente a partire per il tour che dura indicativamente 40 min. A bordo una voce registrata racconta la storia di questi vulcani. Il paesaggio che attraversiamo è davvero surreale, misterioso e suggestivo. Entriamo a tratti direttamente all’interno del vulcano a tratti in zone totalmente ricoperte dalla lava ormai solidificatasi. L’alternanza dei colori è bellissima.

Concluso il tour ci fermiamo per assistere molto velocemente ai piccoli geyser, attrazione tutta turistica, alimentata dai dipendenti del parco. Qui il calore della terra viene inoltre utilizzato per cuocere il cibo, servito presso il ristorante del parco: bella la vista, allettanti i polli sulla griglia ma prezzi un po’ troppo alti.

Dal parco ci dirigiamo verso El Golfo, sulla costa ovest, altro meraviglioso scorcio paesaggistico dell’isola, per il contrasto di colori e situazioni: il verde intenso e smeraldo del laghetto, il nero della spiaggia e della roccia lavica, il rosso della montagna, il blu del mare. Alla spiaggia e al laghetto ci si arriva dall’alto percorrendo un breve e agibile sentiero. Vento fortissimo ma consigliamo una passeggiata lungomare. Attraversiamo la zona affascinante delle salinas, dove una sosta foto è d’obbligo, per raggiungere Punta del Papagayo prima, che consigliamo vivamente per la vista dalle scogliere a picco sull’impetuoso oceano, e Los Hervideros poi, che però dopo Punta del Papagayo non ci sembra il massimo. La giornata si conclude con visita alla località super turistica di Puerto del Carmen e cenetta a base di pesce al ristorante La Bodegua

  • 47153 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social