Lanzarote & Fuerteventura: natura, paesaggi mozzafiato, pace e no-stress

Viaggio alla scoperta di meravigliosi e surreali paesaggi... e non solo

  • di Rotty
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Primo g – domenica 21.12

Partenza in perfetto orario da Orio al Serio BG con volo Ryanair.

In 4 hrs ca (le Canarie sono al momento del nostro viaggio - 1h rispetto all’Italia) atterriamo all’aeroporto di Lanzarote, con l’immancabile applauso dei passeggeri, “vanto” tutto italiano … Ritiriamo l’auto presa a noleggio con Europcar e diamo inizio al nostro viaggio!

Purtroppo è già calata la sera, quindi non riusciamo ancora a godere del panorama.

In 10 min ca arriviamo ad Arrecife, capitale dell’isola e al nostro Hotel Diamar (4 notti – 236€, colazione inclusa), strategicamente posizionato all’ingresso della città, a pochi passi dal centro e direttamente sul lungomare. Pulito, funzionale, completo di tutto quanto necessario, con camere dotate di balcone e sea view, come quella che ci viene fortunatamente assegnata.

Data l’ora e essendo affamati, seguiamo volentieri il consiglio della receptionist di fermarci a cenare presso il ristorante dell’hotel : buffet all’ottimo prezzo di 9,50€ pp (qualora volessimo farlo anche per le sere successive, prenotando fin d’ora il prezzo scenderebbe a 6,50€ pp). La qualità è tutto sommato accettabile, la proposta abbastanza varia e rimaniamo sorpresi trovandovi molti altri ospiti; non ci possiamo dunque lamentare, dato anche il prezzo, ma per le cene seguenti preferiamo darci al pesce fresco e a scoprire quanto la destinazione offre.

Dopo cena, ci concediamo una bella passeggiata sul lungo mare di Arrecife, sotto un forte vento che ci da il suo welcome sull’isola.

Secondo g – lune 22.12

Il nostro giudizio positivo sull’hotel si riconferma a colazione: ricca e varia, dalla qualità tutto sommato accettabile: frutta e pane freschi, yogurt, proposte dolci e salate, cereali, uova con bacon e fagioli … insomma ce n’è per tutti.

Durante il breakfast cominciamo a pianificare le nostre escursioni, non essendoci in realtà molto ben preparati prima della partenza. Optiamo quindi, mappa alla mano, per dare inizio alla giornata visitando per lo più la parte nord dell’isola ma cominciamo dalla Fondazione César Manrique.

Si entra così immediatamente in un luogo magico, nella casa museo di Manrique, luogo estremamente rasserenante, molto ben curato, dal perfetto connubio tra arte, genio umano e natura.

Il bianco accecante utilizzato dall’artista si alterna al nero della roccia lavica circostante, al verde delle piante e al blu del cielo, colori che rappresenteranno una costante dell’isola.

Sulla via per la prossima attrazione, decidiamo di fare tappa a Teguise, paesino tipico con svariati atelier e boutique di artigianato, dalle inimitabili casette bianche e infissi verde smeraldo o blu cobalto, segno distintivo e peculiarità di Lanzarote, isola meglio preservata rispetto a Fuerteventura, merito anche di Manrique stesso che molto fece per la sua isola e per evitare un eccessivo sviluppo urbanistico.

A Teguise, facciamo uno spuntino veloce con qualche tapas nell’ottimo e originale ristorante Hespérides, che consigliamo non solo per la particolarità del locale (noi dato il vento decidiamo di pranzare all’interno, in quella che sembra un piccola corte andalusa) ma anche per la cucina creativa, l’ottima qualità, l’attenzione all’utilizzo di prodotti naturali, la proposta di piatti per vegetariani/vegani e la cura nella presentazione delle portate (insieme al pane buonissimo ci vengono servite anche delle chips di melanzana, ottime e sfiziose!).

Ripartiamo alla volta del Jardin de Cactus, dove acquistiamo il biglietto cumulativo che al costo di 30€ e con validità di più gg, ci consentirà di visitare 7 attrazioni, le principali dell’isola. Anche questo si rivela un posto davvero originale, dove ritroviamo la presenza di Manrique. Un giardino totalmente dedicato alla raccolta e preservazione di decine di specie uniche di cactus provenienti da tutto il mondo, estremamente affascinanti

  • 43944 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social