Ontario e Quebec

Un viaggio emozionante nell'est del Canada, tra grandi città e natura, dove gli spazi sono immensi

  • di ilcalabrese
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Italia-Toronto

Ore 9,30: partenza per Venezia; ore 11,30 circa: arrivo all'aeroporto M. Polo di Venezia; ore 14,25: siamo sull'Airbus 310 della Transat Air per il volo diretto Venezia-Toronto. Posti comodi ma un po' stretti (cinture regolabili non proprio alla portata di Alex e Simone che ci stanno a fatica...hihihi...).

Ore 18,15 locali (fuso orario: GMT-5...ovvero 6 ore in meno rispetto all'Italia): arrivo all'aeroporto Pearson di Toronto; trasferimento con limousine all'Hotel Marriott Eaton...e cena da Pizza&Pizza. Per oggi questo passa il convento!

Toronto-Niagara-Toronto

Il giorno dopo impariamo che:

1-in Canada, a qualsiasi prezzo bisogna aggiungere il 13% di tasse ed eventualmente il 10-15% di mance

2-a Toronto (ma probabilmente anche nelle altre grandi città del Canada) alle 6,30 c'è già un caos immondo in giro...quasi come il Italia...

3-ci sono scoiattoli anche se è una metropoli!

4-le autostrade sono gratuite..

5-i semafori sono oltre l'incrocio

Ore 8,15 circa: in giro per la città..Toronto, città dei record; vediamo la Old City Hall (vecchio municipio, ora usato come Ufficio del Registro) e il nuovo municipio.

E alla statua di Winston Churchill hanno tolto il sigaro nel 2005 per le leggi anti-tabacco.

E in inverno, la fontana di fronte alla Old City Hall diventa ghiacciata e i canadesi la usano per pattinare!

Prosecuzione per la regione di Niagara sulla Niagara Expressway, regione agricola e di produzione di vino (soprattutto icewine).

Nota: durante l'inverno, in Canada le temperature arrivano anche a -20 o -30°C, ma se nevica si hanno temperature tra 0 e -3°C circa; l'escursione termica invernale spacca l'asfalto e i governi devono riasfaltare le strade ogni anno.

Sosta a Niagara-On-The-Lake e arrivo alle cascate, caratterizzate da un impressionante volume di acqua...e nebbia.

Il battello Maid Of The Mist, al costo di 13 $can, porta i passeggeri (dotati di mantellina in plastica blu) a stretto contatto con le cascate. Un'emozione unica: dove il flusso di acqua e alla potenza massima, il battello deve tenere il motore moltosu di giri per rimanere fermo e non essere mandato indietro..

Ammiriamo così le American Falls e le più famose Horseshoe Falls (a ferro di cavallo, canadesi).

Al ritorno, saliamo sulla CN (Canadian National) Tower alle 18,30 circa. La torre è stata la più alta del mondo fino a pochi anni prima, quando è stata soppiantata da una torre di Dubai.

Dalla cima si vede il “confine” tra la zona occupata da grattacieli e il verde.

Cena da Richtree con filetto di squalo (e qualche controindicazione); sapore simile a coda di rospo. Sottofondo musicale (anche Eros Ramazzotti!).

Toronto-Rockport-Thousand Islands-Ottawa

Il giorno seguente, alle ore 9 circa da Toronto; ore 11, arrivo a The Big Apple, nel paese di Colborne (distante 11 Km!), una fabbrica dedita alla produzione di apple pie.

Si prosegue verso est con destinazione Rockport, sempre sul fiume S. Lorenzo, dove attracca il battello per la crociera delle Thousand Islands al confine tra USA e Canada.

Ore 1,30 p.m., imbarco per la crociera e pranzo a bordo.

Sono isole di varie dimensioni (tutte seconde abitazioni... e che abitazioni!) anche con garages per barche.

Alcune sono molto grandi, ce n'è una con due piste da bowling, sala biliardi, biblioteca; il Boldt Castle (costruito da George Boldt), il cui proprietario ha costruito anche sull'isola di fronte, una casa piccola, per la suocera...

C'è anche una coppia di isole separate dal ponte più piccolo del mondo! La crociera dura circa due ore

  • 32546 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social