Se ti vuoi rilassare... in Canada devi andare

In viaggio nella regione del Quebec e nell’Ontario

  • di viagginerodavol
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Ciao a tutti quei turisti che hanno voglia di andare in Canada. E’ un Paese che vi ammalierà per la gentilezza dei suoi cittadini anche nelle grandi metropoli, come Toronto e Montreal, troverete sempre qualche passante che vi aiuterà a trovare la direzione giusta per il monumento che avete deciso di andare ad ammirare.

E’ un Paese in cui vi "perderete" nelle immensità dei suoi vasti territori, nei tramonti assolutamente romantici della baia di Tadoussac, nelle atmosfere d’altri tempi della città vecchia di Quebec ai piedi del famoso castello trasformato in hotel di lusso.

E’ un Paese dove lo stress non esiste; si respira tranquillità’ solamente guardando le casette unifamiliari con patio in legno e giardino fiorito intorno di cui e’ impossibile non innamorarsene, sono tutte una più belle dell’altra e anche se non siete dei provetti architetti scatterete foto a più non posso perché non ci si stanca mai a guardarle.

E’ un Paese dove e’ il verde il vero padrone del territorio che l’uomo tenta soltanto di plasmare, in cui la natura guida e comanda il modo di fare le cose ed in cui ti fermi a guardare delle rapide, gli alberi, le cascatelle, o soltanto un prato e ti sconvolgi al pensiero che mentre per i canadesi è una cosa assolutamente normale per noi che veniamo dalle città in cui tutto intorno è cemento ed abbiamo sbattuto fuori la natura dal nostro modo di vivere, dicevo per “ loro “ invece avere fuori della propria porta la natura che ti abbraccia con il suo calore è nella quotidianità della loro vita.

Adesso che ho divagato descrivendo delle piccole sensazioni che abbiamo provato viaggiando nella regione del Quebec e nell’Ontario rientro nei ranghi e cercherò di darvi qualche buono spunto per un eventuale viaggio in queste due regione del Canada.

Abbiamo prenotato a gennaio un volo Air France (820,00 euro a persona), con scalo tecnico a Parigi, dopo avere vagliato diverse scelte come il volo diretto utilizzando Air Canada oppure l’Air Transiat. Devo sostenere che abbiamo scartato la prima per il prezzo troppo alto e unitamente abbiamo scartato anche la seconda compagnia per avere avuto notizie certe della scomodità dei posti a sedere, della scarsezza del cibo (anche le coperte sono a pagamento) e della non puntualità degli aerei, cosa che per noi era basilare perche’ avevamo dei collegamenti che ci avrebbero permesso di tornare a casa.

Scelta la compagnia per il volo si è passati alla selezione degli alberghi ed in questo caso, pero’, abbiamo optato per i b&b facendo un controllo incrociato con il sito b&b Canada e trip advisor.

Abbiamo deciso di prenotare i b&b sia per un fatto prettamente economico che per la comodità di avere delle stanze assolutamente in linea con i migliori alberghi a tre stelle assieme all’ ospitalita’ delle famiglie che ti accoglievano che ti dava la sensazione di essere a casa propria. Ottime le colazioni sempre diverse, cucinate soltanto per noi al momento facendoci scoprire anche sapori nuovi del mangiare canadese.

I b&b che noi abbiamo utilizzato sono i seguenti:

- Montreal: Aux porte de la nuit. Centrale è un palazzotto di tre piani, tutto in legno, gestito da una signora molto particolare, senza aria condizionata ma con in ogni stanza dei ventilatori e con delle colazioni "artistiche" da leccarsi i baffi;

- Quebec city: Manoi Mon Calme. Centralissimo a pochi minuti dalla città vecchia di Quebec con stanze enormi e televisore a schermo piatto di ultima generazione, parcheggio gratuito riservato, il personale di servizio assolutamente gentile e cortese, colazioni buonissime che sembravano pranzi;

- Lac Saint Jean: b&b Almatoit. Grande casa al centro del paesino in cui ci siamo sentiti veramente a casa nostra con il padrone di casa che è una persona affabile, sempre pronto a darti buoni suggerimenti ed a metterti a disposizione anche i suoi amici per trovare facilmente il posto da visitare, stanzetta romantica e colazione da chef (ci ha fatto assaggiare anche dei petali di fiori buonissimi!);

- Tadoussac: Auberge la Sait Paix. Il nome non inganni, è un b&b carinissimo (noi avevamo la stanza con la vista sul fiordo da dove abbiamo avuto la fortuna di scorgere, in lontananza beninteso, anche i beluga), a due passi dal centro della baia e dall’imbarcadero delle navi e/o gommoni che ti portano a fare il wale watching e, per colazione, potevi addirittura scegliere tra due menù. Anche qui il parcheggio è riservato per gli ospiti, unico neo, vogliono il pagamento anticipato per intero all’atto della prenotazione;

- Toronto: Suite & dreams Toronto. Quando siamo arrivati all’indirizzo siamo stati presi dal panico! Non trovavamo il b&b! Non c’erano insegne che ne indicavano l’esistenza pensavamo di essere stati fregati, ma tutto ad un tratto come per magia appare da una porticina il padrone del b&b con un sorriso a quarantaquattro denti (è di origine asiatica)che ci fa entrare a casa sua

  • 31168 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. sceri80
    , 9/2/2013 11:23
    spettacolare questo viaggio che hai fatto!mi hai dato un bel pò di consigli,grazie! a settembre vado li in viaggio di nozze,quindi i consigli servono sempre!!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social