West Canada in 20 giorni

Tour in macchina tra British Columbia e Alberta, da Vancouver Island alle Rocky Mountains

  • di Uzzo76
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Ciao a tutti, il nostro viaggio inizia il 23 luglio da Milano Linate, destinazione Vancouver. Il volo operato da British Airways prevede uno scalo a Londra con attesa di 4 ore per il volo successivo. Sembreranno troppe ma dopo la perdita delle valige lo scorso anno per gli Stati Uniti non abbiamo voluto rischiare nulla. Heathrow comunque è molto grande, quindi l’attesa è passata via veloce tra colazione e passeggiate tra i negozi. Siamo arrivati a Vancouver in perfetto orario, alle 14:30 e dopo un rapidissimo controllo passaporti e ritiro bagagli ci accorgiamo subito che il viaggio sarà all’insegna della natura. L’aeroporto infatti è abbellito con piante e cascate d’acqua che ti fanno subito sentire un po’ come in un bosco!Altro che il caos di Linate!

24-27 Luglio: Vancouver Qualità Inn At the False Creek Voto: 8,5 Il nostro hotel che ci ospiterà per 3 notti si trova in downtown, precisamente si tratta del Quality Inn at the False Creek e per raggiungerlo prendiamo prima una specie di trenino/metropolitana seguito da un bus più breve passeggiata. Con i bus sarebbe meglio stamparsi una mappa dall’Italia perché quando si arriva i vari percorsi non sono segnati alle fermate, quindi bisogna come al solito chiedere se no si rischia di girovagare a caso per la città. L’hotel direi che è più che onesto, il personale alla reception è stato molto gentile, si è a 2 passi da English Bay e Stanley Park si può raggiungere con una passeggiata di circa 30 minuti. In generale per muoverci abbiamo preso il bus solo un paio di volte per ottimizzare i tempi quando volevamo andare a vedere zone piuttosto distanti della città altrimenti il centro si gira tranquillamente a piedi. Se, come me, il giorno prima di partire vi si blocca la schiena e tutti gli antinfiammatori e antidolorifici in commercio non vi fanno assolutamente effetto, potete recarvi al centro massaggi terapeutici Electra, a 10 minuti a piedi dall’Hotel su Burrard Street. Già con la prima seduta mi hanno fatto rinascere e con la seconda mi hanno rimesso perfettamente a posto. L’appuntamento mi è stato fissato dalla reception dell’hotel che ha tutta la mia riconoscenza perché non sapevo più cosa fare o prendere per potermi godere un po’ la vacanza. Di storico a Vancouver c’è poco, anche Gas town, la parte vecchia della città non dice molto, le cose che più ci sono piaciute sono state le passeggiate sulla English Bay e Stanley Park, veramente piacevoli grazie anche a come è organizzata tutta la zona con piste dedicate per i pedoni separate da quelle per ciclisti e skater. Se andate nel nostro stesso periodo sappiate che il mercoledì ed il sabato ci sono i fuochi d’artificio proprio sulla baia, nonostante il fuso siamo riusciti ad andarli a vedere e ne vale sicuramente la pena. Abbiamo visitato anche l’acquario, simile a molti altri, ma per passare qualche ora diversa dal solito va sempre bene. Vancouver è bella da girare a piedi, noi abbiamo trovato sempre bel tempo quindi era anche piacevole stare all’aperto, passeggiare per Stanley Park, fare un riposino in mezzo ad un prato, ecc. Per il cibo vi consiglio la catena di ristoranti Moxie’s Classic Grill (per Vancouver si trova in Davie Street), si mangia molto bene e a dei prezzi tutto sommato onesti, per le altre cene siamo andati in un paio di locali che si affacciavano sulla english bay, da evitare il ristorante Thai sotto al Burrard Bridge, la peggior cena di tutto il viaggio!

27-29 Luglio: Victoria B&B Wintercott Country House Voto: 10 Martedì 27 siamo andati a ritirare la nostra auto a noleggio presso l’ufficio Avis in downtown con tanto di navigatore. Diciamo subito che per il nostro viaggio forse non era necessario, ma in un paio di occasioni ci ha fatto risparmiare del tempo visti che i B&B prenotati erano un po’ fuori mano. In alcune circostanze però non ha neppure trovato la via perché il programma non era aggiornato e la cosa è stata alquanto fastidiosa visto l’importo pagato. Ad ogni modo, ci è stata consegnata una Hyundai Elantra nuova di zecca, solo 600 km all’attivo e profumava ancora di nuovo. Ci siamo diretti senza problemi verso Tsawwassen-Swartz Bay dove ci attendeva il traghetto per Victoria. Consiglio vivamente di prenotare con anticipo dall’Italia perché in questo periodo i traghetti che partono da Vancouver sono spesso pieni, quindi se si arriva lì senza prenotazione si rischia di stare a terra

  • 42364 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social