Alla scoperta del Quebec e dell'Ontario

3.600 KM IN 14 GIORNI TRA CITTA' E NATURA CANADESI

  • di fabi73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

22/05/2010 Sabato

L’aereo è partito un po’ in ritardo ma alla fine siamo arrivati puntuali alle 20.25 ore locali. Durante il volo faceva parecchio freddo (maledetta aria condizionata) e l'Air Transat si fa pagare anche le coperte $7… All’arrivo c’era un po’ di fila al controllo passaporti, dopo aver ritirato le valigie e fatto subito un prelievo di dollari canadesi, abbiamo preso un taxi. Ci aspettavamo un gran freddo invece faceva caldissimo. Il tragitto fino all’albergo è durato circa 30 minuti ($40), per fortuna alla reception ci hanno aspettato (chiudeva alle 21 ma avevo avvisato dell’arrivo in ora tarda). Arrivando abbiamo visto un sacco di movimento in giro, il nostro albergo Montreal espace confort ($186,92 2 notti) in Rue St. Denis è proprio nel cuore del quartiere latino, pieno di localini e di gente, quindi siamo subito usciti per strada a fare un bel giro. Verso le 23 stanchi morti siamo andati a nanna.

23/05/2010 Domenica

Come previsto, per il jet lag eravamo svegli all’alba. Abbiamo atteso le 8 per fare la colazione e poi subito a zonzo alla scoperta di Montreal. Alla mattina faceva già un caldo pazzesco, sui 28°, per la strada abbiamo incontrato Aldo, un italiano che vive qua da 40 anni e ci ha dato un po’ di consigli su cosa fare e vedere in città. La via che ieri sera era così animata, al mattino presto era completamente deserta e tutto era chiuso. Abbiamo optato prima per una visita alla città vecchia, siamo scesi fino al porto davanti ai tendoni del circo du soleil (su internet avevo dato un’occhiata ma i prezzi erano veramente elevati, oltre i 50$), poi verso la piazza Jacques Cartier, la Chiesa di Notre Dame (veramente bella tra i canti soavi della messa e le luci dietro all'altare azzurre…, sembrava di essere in paradiso), alla fine ci siamo spostati verso la parte nuova. In un centro informazioni turistiche abbiamo chiesto dettagli sulle agenzie delle auto a noleggio, abbiamo sentito che domani è festa nazionale e temevamo fossero chiuse. Abbiamo cominciato a chiedere un po’ in giro ma i prezzi non erano per niente economici, AVIS $1500, National circa $2000, la Hertz $1500, la Budget addirittura non accetta il rilascio in altra città. La fame è sopraggiunta e abbiamo mangiato alla stazione dei treni visto che l’ampia scelta. Pietro ha voluto subito provare le poutine, patatine fritte con sugo di carne e formaggio, ma forse il fast-food non era il posto più adatto dove assaggiare questa ricetta locale. Nel frattempo abbiamo deciso per il noleggio alla Hertz visto che Louis ci era sembrato simpatico ed il prezzo uno tra i migliori, ma ritornati nell’ufficio per la prenotazione, il prezzo misteriosamente era variato (ancora non abbiamo capito come), era passato a $2800. Lui ci farfugliava qualcosa tipo che in un paio di ore la tariffa era cambiata, però ci ha garantito che domani mattina con un trucchetto ci farà avere lo stesso l’auto al prezzo pattuito di circa $1500. Un po’ perplessi abbiamo preso la metro per Mont Royal poi con l’auobus della linea 11 (2,75$ il biglietto correspondance per entrambi i mezzi della durata di 90’’) siamo arrivati in cima al Mont Royal e da qui siamo scesi lungo dei sentierini fino al belvedere da dove si vede un bel panorama di tutta la città con i grattacieli davanti. Eravamo stanchi per aver camminato tanto e ci siamo distesi un po’ sul prato del parco, pensando preoccupati al noleggio dell’auto. Uscendo dal parco ci siamo ritrovati vicino all’agenzia dell’Avis e per curiosità abbiamo chiesto nuovamente, questa volta c’era un’altra ragazza, inizialmenteci ha detto che la macchina non si può riconsegnare a Toronto (mentre il collega la mattina non ci aveva detto nulla di ciò), poi ha telefonato all’agenzia dell’aeroporto che aveva delle macchine provenienti da Toronto e ci ha proposto un prezzo migliore dei $1500 della mattina : $937. Quindi abbiamo accettato immediatamente e prenotato l’auto. Siamo tornati in albergo distrutti per i km fatti a piedi durante tutta la giornata ma risollevati per aver risolto la questione del noleggio. Dopo una doccia rigenerante siamo usciti per la cena, papà voleva una bistecca e percorrendo la rue st. Denis alla fine siamo capitati in un ristorante messicano, i 3 amigos, in quattro abbiamo speso $80 mancia compresa

  • 31416 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social