Québec: città, paesaggi incantati, balene

Questo viaggio è il proseguimento del viaggio negli Usa “New York, Grand Canyon, Monument Valley”. Il Québec è una sorta di paradiso terrestre. Vedere le splendide casette in legno una vicina all’altra senza alcun cancello o recinzione, senza divisioni delle ...

  • di diniantonio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Questo viaggio è il proseguimento del viaggio negli Usa “New York, Grand Canyon, Monument Valley”. Il Québec è una sorta di paradiso terrestre. Vedere le splendide casette in legno una vicina all’altra senza alcun cancello o recinzione, senza divisioni delle proprietà, il grande senso civico di tutti, ci ha fatto capire quanto abbiamo rovinato la nostra Italia.

La vivacità di Montréal, l’eleganza di Québec City, il verde dell’Ile d’Orléans, le balene del San Lorenzo, impossibile chiedere di più! La lingua francese è predominante, ma tutti sono praticamente bilingue conoscendo benissimo anche l’inglese.

17 luglio – Arrivo a Montréal Pur arrivando dagli USA, all’aeroporto di Montréal è necessario compilare un modulo di ingresso in Canada (che non ci avevano dato sull’aereo). I controlli sono però rapidissimi e tranquilli. Il Taxi per il centro costa 35 dollari canadesi. Subito a piedi nella città vecchia e cena a base di ottimo salmone al Grill in Rue St Paul (66 dollari in due). Prezzi leggermente più alti che negli Usa, ma sempre più bassi che in Italia. Dormiamo al comodo Days Inn (215, René Levesque blvd).

18 luglio – Montréal Cielo grigio e un po’ di pioggia: purtroppo Montréal non ci mostra il meglio di sé. Rinunciamo a salire a Mont Royal e ci concentriamo sul centro. La città è moderna con alcune vie e piazze di interesse storico. Appena la pioggia aumenta ci rifugiamo nella città sotterranea: un dedalo di negozi, bar, cinema e tanto altro disposto su più piani per chilometri e chilometri, il luogo dove tutti si ritrovano in pieno inverno quando la temperatura raggiunge facilmente i -20°c. La cena è una bella esperienza: Cabaret du Roy (Vieux Montréal, De la Comune Est, proprio accanto al Marché Bonsecours). In un atmosfera turistica, ma piacevole, si mangiano piatti tipici in mezzo a figuranti che trasportano tutti all’epoca della Nouvelle France. Spendiamo 80 dollari canadesi in due, 10 sono fissi per lo spettacolo.

19 luglio – Il Québec Oggi splende il sole, ritiriamo l’auto alla Hertz e via verso Québec. Non ascoltiamo tanto il navigatore gps e ne siamo felici. Prima seguiamo la n. 20 fino a Trois Rivières, poi... inizia lo spettacolo. Proseguite lungo la 138 (ottime anche le deviazioni lungo il Chemin du Roy o la Route du Fleuve), evitando l’autostrada 40, e vi ritroverete in un paesaggio da fiaba con casettine di legno colorate lungo il San Lorenzo, pittori, artisti, mercatini d’antiquariato, contadini che vendono fragole ed altri prodotti, in ogni angolo. Gli abitati appaiono sereni e gentili, le case non hanno cancelli o divisioni, ma solo splendidi giardini verdi e tanti fiori. Fra i tanti paesi, ci fermiamo per una sosta a Deschambault e non faccio che scattare foto.

Si guida senza traffico e in breve siamo a Québec City. Ci appare subito meravigliosa. Il nostro hotel (Hotel de Vieux Québec) è in pieno centro. Ceniamo al pub irlandese St. Patrick, non c’entra niente con il Québec, ma ci andava così.

20 luglio – Québec City La città è un sogno. Talmente bella da sembrare finta. Sicuramente molto turistica, ma il centro storico, Patrimonio dell’Umanità Unesco, è da non perdere. Colazione a Le Petit Coin Bréton, poi lo Château Frontenac, la cittadella, la parte bassa (Quartier Petit Champlain). E le delizie dello sciroppo d’acero: fantastico! C’è un clima di grande festa, per celebrare i 400 anni della città proprio oggi – sorpresa - è in programma un concerto gratuito di Paul McCartney e la città è invasa da appassionati. Ceniamo a Le cochon Dingue (Petit Champlain), poi ci rechiamo verso il luogo del concerto, le Plaines d’Abraham. Ci sono 250mila spettatori, vediamo lo spettacolo su un mega-schermo in mezzo a québecois festanti lungo la Grande Allée

  • 10241 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social