Albania, Macedonia e Montenegro in camper

Viaggio on the road tra coste frastagliate, strade panoramiche, luoghi storici e… il mare

  • di Kora
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 12
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Giorno 1 - Ancona, navigazione verso Igoumenitsa

Il nostro viaggio inizia al porto di Ancona. L’incontro con gli altri partecipanti ed il capogruppo di Rotta360 (www.rotta360.it), agenzia specializzata in viaggi con camper ed alla quale ci siamo affidati per compiere questo viaggio è una sorpresa. Quante domande ci siamo posti su come saranno i nostri compagni di viaggio e l’accompagnatore Fabio con il quale abbiamo solo parlato per telefono. Ogni dubbio scompare e subito capiamo che saremo sicuramente un gruppo unito da una coinvolgente simpatia reciproca. Fabio ha già svolto le pratiche burocratiche e ci dirigiamo al piazzale di imbarco direzione Igoumenitsa. La navigazione procede tranquilla, aspettiamo solo l’indomani per dare inizio alla nostra “avventura”

Giorno 2 - Igoumenista-Permet

Arrivo ad Igoumenitsa in orario, nessun controllo all'uscita dal porto quindi la nostra piccola carovana condotta dal nostro coordinatore alla testa della colonna procede velocemente in direzione Konispol, prima località di frontiera Albanese. Il percorso per un tratto costeggia il mare dai colori intensi del turchese. L’incontro alla frontiera con la nostra guida albanese, che ci accompagnerà per tutto il viaggio, ci permette di svolgere le pratiche doganali in breve tempo. Pagata l’assicurazione per il veicolo siamo liberi di procedere verso la prima tappa del nostro programma: l’Occhio Blu, sorgente di acqua fredda e limpida che crea piccoli laghi e torrenti, un contrasto bellissimo dei colori dell’acqua con la vegetazione circostante. Riusciamo ad immergerci nonostante la temperatura dell'acqua non superi i 10 gradi.

Pranziamo al piccolo ristorante con tavoli all’aperto adiacente al corso d'acqua: carne alla griglia di agnello, insalate miste, formaggi. Tutto buono ed abbondante al costo di 5 € a testa.

Lasciando questa piccola oasi di pace percorriamo la strada che si snoda lungo piccole alture sino al passo Musina, per poi scendere verso Girokastro, seconda tappa del programma odierno. Le montagne intorno a noi sono state protagoniste della guerra di Albania (conflitto italo – greco risalente alla 2° guerra mondiale). Disseminati qua e là cominciamo a vedere i bunker di epoca più recente: sotto la dittatura comunista di Oxha ne sono stati costruiti circa 750 mila in tutto il Paese.

Entriamo a Girokastro che in albanese significa “fortezza d'argento”, cittadina dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall’UNESCO. Punto strategico arroccato sulla collina, il villaggio nasce come insediamento bizantino poi, nel corso dei lunghi periodi storici, passa all’impero ottomano sotto Alì Pascià di Tepeleni, più recentemente sotto il dominio italiano, greco, tedesco, per ritornare in mano albanese dal 1944.

Dopo avere parcheggiato i nostri mezzi fuori dalle mura, ci avviamo a piedi nel centro, lungo le antiche strade in salita di ciottoli levigati dal tempo. Attorno a noi le vecchie abitazioni in pietra.

Visitiamo casa Rosa Zekatai: dimora tipica che accoglieva più famiglie divisa su tre differenti livelli: dispense e magazzino il piano terra, sale comuni e camere il piano intermedio, zona ospiti alla quale si dava grande rispetto l’ultimo piano Proseguiamo con la visita alla fortezza che domina dall'alto la vallata del fiume Drin. All’interno vecchi cimeli delle passate guerre: cingolati, cannoni, sugli alti terrazzamenti si gode una bella panoramica di Girokastro. La nostra guida è un fiume di notizie storiche e legate alle tradizioni del popolo albanese. E’ un piacere ascoltare le spiegazioni che ci permetteranno di comprendere i percorsi storici che toccheremo nel corso del viaggio

  • 34462 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social