Thailandia e Cambogia low cost 2013

bangkok, chang mai, isola di ko phan ngan e angkor wat (per un bel viaggio non bisogna spendere una fortuna !!!)

  • di maramao73
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

THAILANDIA E CAMBOGIA FAI DA TE 2013

BANGKOK, CHANG MAI, ISOLA DI KO PHAN NGAN E ANGKOR WAT

(PER UN BEL VIAGGIO NON BISOGNA SPENDERE UNA FORTUNA !!!)

19 luglio – 08 agosto 2013

Come organizzare da soli un viaggio in Thailandia e Cambogia di 3 settimane, spendendo meno di 1500 €, senza troppi sbattimenti e divertendosi un sacco : ecco gli ingredienti !

I Viaggiatori :

Maurizio e Chiara, due amici con tanta voglia di fare e di scoprire, dotati di spirito di adattamento, inventiva, sportivi e affiatati e a cui piace confrontarsi con culture diverse.

I Biglietti Aerei :

Per prima cosa il volo : di soldi quest’anno ce ne sono pochi e i voli per Bankgok sono tra i meno cari del sud est asiatico ! fatta una rapida ricognizione coi più noti motori di ricerca, prenotiamo direttamente sul sito Emirates il volo Milano Malpensa – Dubai – Bangkok per 545 € a testa; 16 ore di viaggio all’andata con arrivo in prima mattina a Bangkok, 24 ore e passa al ritorno, ma con una sosta di 12 ore a Dubai di cui approfitteremo per un giro in città !

I voli interni : per tagliare sui tempi, decidiamo di ricorrere ai voli interni per gli spostamenti maggiori ! noi abbiamo acquistato i biglietti direttamente al desk della Thai Airways in aeroporto non appena atterrati a Bangkok per il volo sola andata Chang Mai – Surat Thani a meno di 100 €.

I Biglietti dei Treni

Avevamo intenzione di prenotare in anticipo i biglietti dei treni, per la tratta Bangkok ChangMai, tuttavia nessuno dei siti internet consigliati dalle guide ci permetteva di effettuare l’operazione; pertanto li abbiamo acquistati sul posto !

Le Guide :

Per definire l’itinerario ci siamo affidati alla Routard e alla Rough Guide “Thailandia” più recenti (ed. italiana 2013) che offrono valide indicazioni anche per passare la frontiera e raggiungere Ankgor Wat in Cambogia; la Routard è fin troppo francofila e spartana ma alla fine utile, mentre la Lonely Planet invece è veramente disastrosa e ci siamo affidati a lei solo quando non potevamo farne a meno, cioè per la parte cambogiana del viaggio, essendo l’unica guida aggiornata per la Cambogia disponibile sul mercato !!!

L’itinerario

Dato che avevamo un po’ meno di tre settimane, abbiamo organizzato l’itinerario così :

Bangkok e dintorni (20 lug // 04¸07 ago) ! a spasso per una capitale ricca di contrasti e contraddizioni, dove convive la frenesia della metropoli con la sacralità dei templi, in miscuglio caotico di povertà e ricchezza, di modernità e antichi riti, tra canali e skytrain, mercatini e centri commerciali, grattacieli e antiche rovine (Ayutthaya e Kanchanaburi) !

La mitica Ankgor Wat e la Cambogia (21¸23 luglio) : con un viaggio rocambolesco e passando una frontiera da far west, gireremo in bicicletta e tuc-tuc tra le rovine più mistiche, concedendoci qualche buon ristorante e visitando i villaggi di palafitte sul lago Tonle Sap !

Chang-Mai e il Nord della Thailandia (24¸29 luglio) : facendo eco-trekking tra le popolazioni e i parchi del nord, anche a dorso di elefante e in motocicletta, tra mercatini artigianali e centri massaggi !

Le Isole e il mare (30 lug ¸ 03 ago) : non le blasonate e turistiche Phi Phi e Phuket ! anche per evitare i rischi dei monsoni e delle piogge (a cui le costa del Mare delle Andamane è più esposta) puntiamo sull’atmosfera semplice e rilassata dell’isola (Ko) Phan Ngan, evitando il turismo di massa e i party chiassosi !

A causa dell’instabilità del tempo nella stagione (è tempo di monsoni) abbiamo deciso di prenotare poco dall’Italia, privilegiando un itinerario il più flessibile possibile, fatta eccezione per l’albergo all’arrivo a Bangkok, quello a Siem Riep (Cambogia) e i primi giorni di Chang-Mai. Questa scelta si è poi dimostrata vincente, anche per quanto riguarda gli spostamenti in treno e aereo !

La patente internazionale

Avevamo pianificato di noleggiare una moto di media cilindrata per visitare i dintorni di Chang Mai (Chang Rai, Pai etc.) per cui come consigliato mi sono procurato con un po’ di coda e tanta pazienza la patente internazionale mod. Ginevra 1949. Probabilmente non serviva, ma non lo saprò mai perchè al giorno previsto per il giro in moto pioveva a dirotto e abbiamo ripiegato sui massaggi !

Vaccinazioni e Medicine

Da bravi giramondo avevamo già tutte le vaccinazioni (epatite, tifo, tetano, febbre gialla etc.) più una infermeria fornitissima e una assicurazione sanitaria

  • 59083 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. pacione14
    , 3/2/2015 11:07
    Info su come poi è andato effettivamente il viaggio? Piogge, meteo, ecc?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social