Resoconto di un viaggio tra Vietnam e Cambogia

Risaie, mercati, giunche e templi. Magnifico viaggio nel sud-est asiatico alla scoperta delle tradizioni del Vietnam e dei meravigliosi templi della Cambogia

  • di Mike Best
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Alla fine ce l’abbiamo fatta: convinta Nica, che voleva andare in India, ci prepariamo alla scoperta dell’ultimo angolo del sud-est asiatico rimasto ancora incontaminato. E’ proprio la possibilità di immergersi in costumi e in modi di vivere tradizionali, che ci ha portato a optare per Vietnam e Cambogia, nella consapevolezza che sono paesi che viaggiano alla velocità della luce, e che forse rimandare il nostro viaggio di qualche anno, avrebbe significato non riuscire più a vivere quell’autenticità e genuinità che invece ricerchiamo. Con queste attese iniziamo la nostra consueta organizzazione fai da te, previa lettura di tutti i racconti di viaggio su Turisti per Caso. Per motivi legati alle nostre ferie, dobbiamo propendere per fine giugno e prime settimane di luglio. E’ il periodo dominato dal monsone meridionale, che comporta differenti situazioni metereologiche nel complicato modello climatico del Vietnam: piogge a Sud, stagione secca al Centro, caldo intenso al Nord. In Cambogia la stagione è umida. Non è però un brutto periodo per visitare i due paesi, come testimoniano alcuni turisti per caso che hanno già scelto il nostro stesso periodo. E, infatti, sarà così: gli acquazzoni tropicali si faranno vedere solo all’inizio della vacanza, a Singapore, e alla fine, in Cambogia, dove si limiteranno però a forti scrosci serali.

Partiamo subito alla ricerca del volo: è già maggio e non possiamo aspettare oltre. Valutiamo tutte le possibili offerte e alla fine, avendo deciso di muoverci da nord verso sud del Vietnam e finire con la Cambogia, prenotiamo con Singapore Airlines: partenza da Malpensa il 29 Giugno, stop over di una notte a Singapore, proseguimento l’1 Luglio per Hanoi e ritorno a Milano direttamente da Siem Reap in Cambogia, via Singapore, il 15 Luglio. Il tutto a 1.995€ per due, non proprio economico, ma neanche così male considerato il breve anticipo e i prezzi delle altre compagnie. Fissati i giorni di partenza e ritorno, dobbiamo decidere come riempire le due settimane: il tempo è limitato ma vogliamo vedere tanto e nei tempi adeguati. Leggiamo che i viaggi in treno sono abbastanza lunghi, pertanto propendiamo per degli spostamenti via aereo: non avremo la possibilità di viaggiare tanto con la gente del luogo, come vorremmo, ma risparmieremo ore preziose. In più, i voli con la Vietnam Airlines, compagnia di bandiera rivelatasi affidabile e dagli aerei abbastanza nuovi, sono economici. Faremo tre tappe: Hanoi-Da Nang il 7 luglio; Da Nang-Ho Chi Minh City il 9 luglio; Ho Chi Minh City-Siem Reap il 12 luglio così da riuscire a vedere il Nord, il centro e il sud del Viet Nam. Riserviamo alla Cambogia solo gli ultimi tre giorni: con il senno di poi, e vista la bellezza selvaggia e la straordinaria ospitalità della gente di questo meraviglioso paese, un po’ più di giorni sarebbero stati necessari!

Infine, abbiamo contatto un’agenzia del luogo, l’Handspan Travel, dimostratasi molto affidabile per l’organizzazione di alcuni itinerari. Nei nostri viaggi non ci rivolgiamo quasi mai ad agenzie, neanche locali, preferendo fare tutto da noi e vivere così in maniera più “vera” il paese che ci ospita; in questo caso però abbiamo fatto un’eccezione e preferito tale soluzione sia per guadagnare tempo sia per la possibilità di fare dei percorsi veramente “personalizzati”, che potessero portarci più facilmente in contatto con la popolazione; alla fine un po’ di “tour turistico” c’è stato comunque, ma non è andata poi così male!

Quasi tutti gli alberghi sono stati prenotati da noi via internet

Annunci Google
  • 15694 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social