Qualche altro passettino in oriente...

  • di maya83
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

E' passato un po’ di tempo dal mio rientro.. Tempo necessario per riprendersi dopo un’esperienza come quella vissuta.. Tempo necessario per mettere insieme le idee e iniziare a scrivere..chiudo gli occhi e ricordo..quasi sogno.. 23 giorni tra Malaysia e Cambodia..23 giorni pieni ed intensi..che ti tolgono il fiato e ti danno tanta voglia di vivere..quanto vissuto non è facilmente trasmettibile..mi limiterò ad alcune informazioni di massima..

Partiamo da Roma il 3 agosto via Dubai per Kuala Lumpure e riprendiamo la tratta inversa il 25 agosto. Il primo impatto con questo nuovo mondo, con Kuala Lumpur, non è dei migliori.. Poco orientale per quello che ci aspettavamo, poco occidentale per quello che vorrebbe essere.. Ovviamente prima impressione superata alla grande nel momento in cui abbiamo avuto l’opportunità di viverla più a fondo!

Avevamo prenotato dall’Italia l’hotel Tropical Guest House in Tengkat Tong Shin, nel triangolo d’oro. La zona è assolutamente consigliata. Movimentata di giorno e di notte, 15 min a piedi da China Town e dalle Petronas (le altre zone, almeno per la sera sono alquanto riduttive). La sistemazione invece nn si è rivelata delle migliori.. Partendo dal fatto che la guest house asiatica NON È la guest house inglese (e quindi come quelle incontrate in paesi di dominazione inglese..), questa nello specifico è al piano terra di un edificio con esclusivo affaccio (da una mini finestra) su un parcheggio a più piani.. L’interno è anche abbastanza caratteristica, ma dopo aver passato la notte a guardare gli scarafaggi che entravano ed uscivano dal rivestimento di legno del tetto abbiamo capito che per pochi euro (ma davvero pochi) potevamo regalarci altro!

Rimaniamo in terra malese si può dire solo per qualche ora ed infatti il giorno dopo (5 agosto) siamo in volo verso Phnom Penh..e qui inizia la parte di viaggio che ho preferito e uno dei motivi principali che mi ha spinto a volare verso l’Asia.. Dico subito che tutti i voli interni li abbiamo effettuati con AirAsia e l’unica lamentela che posso avanzarle è l’aria condizionata troppo forte sugli aerei! Nei 3 giorni (2 notti) che trascorriamo Phnom Penh alloggiamo all’Hotel Indochine 2 ad un passo dal lungo fiume. Da consigliare..collocazione buona, stanze spaziose e pulite, personale disponibile e gentile. Inoltre, tramite l’hotel abbiamo prenotato il transfer all’andata dall’aeroporto e i ragazzi della reception ci hanno aiutate nell’organizzare il trasferimento interno per Siem Reap. Trascorriamo le giornate a P.P. Visitando le sue attrazioni turistiche (il Palazzo Reale, il Museo Nazionale, il Wat Phnom), facendo un tuffo nella storia recente e durissima con il Museo Toul Sleng, dedicandoci alla shopping nei suoi mercati (comprate qui il più possibile..prezzi supercompetitivi!!), rilassandoci con massaggi nei numerosi centri, prendendoci il lusso di trascorrere il tempo parlando con le persone del posto (in pochi però conoscono l’inglese o il francese), ammirando i tramonti e attendendo pazientemente il passaggio dei cambiamenti climatici.

Da P.P. Ci spostiamo a Siem Reap con un piccolo pulmino, utilizzato dai turisti ma soprattutto dai locali per fare la spola tra le due città. La prima idea era quella di fare il trasferimento via fiume, ma purtroppo il Tonlè Sap nn era navigabile per tutta la sua lunghezza e quindi abbiamo dovuto “ripiegare” sul trasporto interno che ci ha dato la possibilità di vedere come si svolge la vita nelle risaie e di come vivono le popolazioni fuori dalle città. S.R. È decisamente diversa dalla povera ed umile P.P. Più coscienziosa e furba..preparata ad accogliere i numerosi turisti “mordi e fuggi” che raggiungono questa destinazione attirati da un misto di esotico e storico.

  • 3627 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social