Struggente, indimenticabile e bellissima Cambogia

Con volo Air Asia da Bangkok abbiamo raggiunto in un’ora Phon Phemn. Il visto d’ingresso si acquista all’arrivo pagando $ 25 e presentando una fototessera (non dimenticate di portarvela dall’Italia). All’uscita abbiamo preso un motoremorque che per $ 7 ci ...

  • di tla
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Con volo Air Asia da Bangkok abbiamo raggiunto in un’ora Phon Phemn. Il visto d’ingresso si acquista all’arrivo pagando $ 25 e presentando una fototessera (non dimenticate di portarvela dall’Italia).

All’uscita abbiamo preso un motoremorque che per $ 7 ci ha condotto in albergo.

Avevamo prenotato, tramite il sito “Asiarooms”, il “Mittaheap” al costo di € 37,00 al giorno. L’albergo lo sconsigliamo perchè è vecchio, non molto curato e la colazione un po’ scarsa. Si trova vicino al Central Market dove è possibile acquistare di tutto.

La sera abbiamo cenato da “Friends” dove vi consigliamo vivamente di andare perché non solo si mangia molto bene, ma si aiuta un’associazione benefica.

Per la città ci spostavamo chiedendo un passaggio per 1 $ a “temerari motociclisti” o con il motoremorque.

Il mattino del giorno dopo abbiamo visitato il complesso del Palazzo Reale, il Museo Nazionale che è a breve distanza dal Palazzo Reale in un elegante edificio rosso e possiede un’apprezzabile collezione di statue di arte Khmer.

Il pomeriggio abbiamo visitato il Museo Toul Sleng, una scuola adibitata a campo di concentramento da Pol Pot dove vi consigliamo di prendere una guida. Vi racconterà cose agghiaccianti, ma tanto istruttive, uno spaccato di storia che conosciamo ben poco.

Se volete, nella via di fronte al Museo c’è un negozio dove potete acquistare qualche souvenir facendo del bene. Merita una visita anche la collina di Phenm dove c’è un piccolo e suggestivo tempio buddista in cui abbiamo potuto assistere alla preghiera con delle musiche stupende. Abbiamo respirato un po’ di autentica aria d’Oriente.

Vi consigliamo anche una visita al ristorante FCC, con bella terrazza sul fiume, dove non è difficile immagine al tavolo affianco i giornalisti, tra cui Terzani, che commentavano i tragici fatti che hanno sconvolto la recente storia di questo Paese.

Non avrete nessun problema a mangiare perché sul lungo fiume vi sono molti ristoranti anche internazionali, ma controllate sempre il menu all’esterno, alcuni hanno prezzi italiani.

Io non ho avuto al possibilità di farlo, ma se dovete fare un massaggio rilassante ai piedi andate nei centri dei non vedenti. Non essendo prevista, com’è facile immaginare, nessuna pensione d’invalidità, le persone disabili cercano di guadagnare qualcosa facendo massaggi, vendendo oggetti e suonando i loro strumenti tipici.

Il mattino seguente abbiamo preso un pullman della linea “Angkor Express” che in sette ore per $ 7 ci ha condotto a Siam Reap. La linea “Mekong Express” costa $ 10 per fare lo stesso tragitto perché a bordo c’è una guida. I biglietti si possono acquistare in una delle tante agenzie viaggi che si trovano sul lungo fiume.

Portate qualcosa da mangiare perché le stazioni di servizio sono terrificanti. E’ interessante vedere cesti ricolmi di diversi tipi di insetti e “gustose” salsicce interamente ricoperte da mosche. Noi abbiamo preso dei panini in una paninoteca che si trova affianco all’FCC. Se ci andate evitate di prendere formaggi cremosi d’importazione (su di me hanno avuto un effetto devastante) e considerate che è un po’ caro.

All’arrivo alla stazione dei pullman di Siam Reap ci ha “adescato” uno degli autisti di un’agenzia che gratuitamente ci ha accompagnati in albergo e per i due giorni seguenti in giro per i templi di Angkor. Ci siamo trovati molto bene perché non solo era molto gentile e ci ha fornito anche delle spiegazioni storiche interessanti, ma è sempre stato puntuale e disponibile. L’albergo in cui abbiamo soggiornato era il “Prince d’Angkor” prenotato a Phon Phenm tramite l’agenzia viaggi dell’FCC al costo di 40 $ a notte per una doppia con prima colazione. L’albergo è veramente bellissimo, le stanze standard sono spaziose ed i bagni pulitissimi e poi c’è una splendida piscina con annessa vasca idromassaggio in cui rilassarsi dopo una lunga giornata in giro. Inoltre, la colazione è molto abbondante

  • 433 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social