Tra California, Nevada, Arizona e Utah

Una viaggio attraverso la California e i parchi dell'ovest.

  • di mdisoccio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Il viaggio in California era nei miei sogni da sempre e finalmente si è realizzato. Partiamo in quattro da Roma Fiumicino con volo US Airways alle ore 11,30 con scalo a Philadelphia. Dopo qualche ora di sonno, un film e quattro chiacchiere finalmente dal finestrino cominciamo a vedere scorci di America e l’adrenalina inizia a farsi sentire; mentre sorvoliamo Los Angeles ci sembra incredibilmente enorme e le luci non finiscono mai! Atterriamo all’Interational Airport LAX con qualche ora di ritardo e sbrigate le pratiche in dogana procediamo al ritiro dei bagagli. Ci viene a prendere Marco, il cugino di mio cugino, e prima di andare a casa ci porta a Beverly Hills Hotel per una bevuta ma siamo in condizioni pessime e preferiamo andare in un pub meno chic…quante luci e che aria si respira a Los Angeles!

Il giorno seguente, svegli di buon’ora a causa del fuso orario, i maschi vanno a fare footing e poi alle 13 pronti per andare al Taste of Beverly Hills, un evento con tutti i migliori chef di Los Angeles. Alle 17 si va al Baby shower, ovvero la festa del bimbo che deve nascere, a Beverly Hills…mi sembra di stare in un film…siamo vicini degli Osborne! La serata procede benissimo e ci divertiamo molto.

E’ lunedì 6 settembre…ed è il mio compleanno!!! Passiamo a prendere Michael, il fratello di Marco, che abita in una favolosa casa a Santa Monica e ci portano a pranzo a Malibù al ristorante “Tra di noi” e grazie allo chef Francesco abbiamo mangiato divinamente!!!! Poi un giro sulle colline di Malibù e di nuovo a casa per una bella rinfrescata. In serata c’è la festa al ristorante “Cecconi’s”… e prima di andare a nanna andiamo a prendere una birra al Viper’s room, locale di Jonny Deep con musica da vivo, sulla luccicante Sunset Boulevard.

Oggi si parte per il nostro “tour on the road” . Andiamo all’aeroporto di Los Angeles alla Hertz per prendere l’auto prenotata dall’Italia. Invece di prendere però una classe B abbiamo preferito, visti i km da fare nei successivi 7 gg, pagare la differenza e prendere una mega Chevrolet (totale circa 600 euro con navigatore, assicurazione e assistenza stradale in qualsiasi momento e luogo). Partiamo in direzione Las Vegas e facciamo tappa a Barstow per spendere qualche dollaro in un mega Outlet. Prima di ripartire acquistiamo per 8$ il contenitore in polistirolo che ci sarà fondamentale per tenere in fresco le bibite durante tutto il nostro viaggio. In serata arriviamo nella luccicante Las Vegas. Il nostro hotel per due notti è l’Hard Rock prenotato su expedia al costo di 110 $ per due notti. Il giorno seguente il caldo si fa sentire e decidiamo di andare al Premium Outlet. Intorno alle 16 torniamo in hotel e dopo un riposino e una doccia si parte alla scoperta dei casinò! Prendiamo un taxi in direzione Hotel Venetian che è a metà della Strip. Mi sembra tutto così incredibile! Il campanile di San Marco, il palazzo ducale, il ponte dei sospiri, la torre dell’orologio, le gondole! Dal ponte Rialto assistiamo all’eruzione del vulcano all’Hotel Mariott, poi ci spostiamo verso il Bellagio per assistere allo spettacolo delle fontane …è meraviglioso e sembra di stare in un sogno. Visitiamo il Cesar Palace e poi la torre Eiffel, infine New York. Sembrano vicinissimi tra di loro ma per visitarli ci vogliono ore! Siamo stanchissimi e decidiamo di rimandare la visita ad altri casinò.

E' mercoledì 9 e si parte alla volta del Grand Canyon North Rim. Percorriamo la Interstatale 15 a nord e la Scenic Byway 9 a est attraversando lo Zion National Park. Facciamo una prima tappa a Fort Zion (1000 W Highway 9 Virgin, UT) e sembra di essere tornati indietro nel tempo con la banca, il saloon, la prigione. Prendiamo un ottimo caffè espresso e acquistiamo dei souvenir. Arriviamo all'entrata dello Zion. Il biglietto costa 25 $ ma decidiamo di acquistare il National Park Pass al costo di 80$ così da non avere il problema ogni volta di pagare il biglietto. Il paesaggio offerto dallo Zion è incredibile, caratterizzato da rocce vecchie di due miliardi di anni! Purtroppo non possiamo visitarlo ma solo attraversarlo...e poi ci aspetta una delle meraviglie del mondo!

Arriviamo al Grand Canyon North Rim intorno alle 13, pranziamo al Grand Canyon Lodge e dopo aver acquistato qualche souvenir ci dirigiamo verso il punto panormanico più alto di tutto il Grand Canyon: Point Imperial, circa 2685 metri, che permette la vista sul Painted Desert e la parte orientale del Grand Canyon. Poco oltre la deviazione verso est, un altra strada verso ovest, questa volta sterrata, porta in 17 miglia (circa 2 ore solo andata) al Point Sublime, il punto panoramico più a ovest del North Rim. Purtroppo per noi è troppo lontano per cui dobbiamo rinunciare e ci dirigiamo verso Angels Window, praticamente una roccia che fuoriesce a punta nel Canyon con una gigantesca finestra al centro e la vista dalla sua punta estrema è davvero unica.

La natura è davvero incredibile…non si può raccontare l'emozione che abbiamo provato, per quante foto e documentari vedrete sul Grand Canyon, vederlo e viverlo di persona è tutta un'altra cosa! Infine Cape Royal dove la vista abbraccia buona parte del Grand Canyon e riusciamo anche a intravedere un pezzo del fiume Colorado. Non credo si possa descrivere una simile bellezza della natura e nemmeno centinaia di fotografie possono immortalalo. Il Grand Canyon va visto e va contemplato! E’ qualcosa di unico che ti resta impresso nella mente.

Intorno alle 18 ripartiamo alla volta di Page, dove arriveremo tardissimo, ma per la strada assistiamo ad uno spettacolo mozzafiato…nell’oscurità del Marble Canyon il cielo è pieno di stelle e c’è una scia mai vista prima d’ora…la via lattea! Credo siamo rimasti ad ammirarla per circa 15 minuti prima di renderci conto che erano le 10 di sera!!!! Arriviamo al nostro Hotel intorno alle 11 e dopo aver scaricato i bagagli andiamo a mangiare nei pressi del Motel in una Stekhouse

  • 8843 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. mdisoccio
    , 22/6/2011 19:17
    Scusa ma leggo solo ora...forse sei già partita? In caso contrario mandami una email a mdisoccio@interfree.it
  2. winani
    , 10/3/2011 18:11
    Ciao,
    a parte il vostro viaggio che è davvero stupendo, ti volevo chiedere alcune cose. Poiche io e il mio fidanzato avremmo intenzione di fare il nostro vaiggio di nozze negli USA di cui la parte del grand canyon da soli in auto, mi sapresti dare delucidazioni tipo: è semplice girare con l'auto persi in quelle immense strade?? E' necessario conoscere bene la lingua? I distributori? In caso di problemi con l'auto a chi ci si deve rivolgere? Lo sò, ti ho fatto un mare di domande perdonami!!! :-)
    Ti sarei davvero grata se mi potresti dare alcune delucidazioni!
    Ciao

    Winani

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social