Budapest e il bel Danubio blu

A zonzo per una bella città da vedere in 3 o 4 giorni, tra castelli, ponti e monumenti che tolgono il fiato

  • di Elle67
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro

La Street Art, che non può mai mancare, mi ha un po’ deluso: poche cose concentrate nel quartiere ebraico ma non degne di nota. Forse bisognava addentrarsi più in periferia, ma non mi sembra ci sia nulla di particolarmente rilevante. Qualche informazione utile: il trasporto pubblico funziona molto bene, metro, bus, tram, sono efficienti e veloci. Si può fare il classico abbonamento che dura 3 giorni o una settimana e lo si sfrutta bene. La città non è enorme ma farla tutta a piedi è faticoso. Le linee della metro sono diversissime tra loro, alcune sono proprio come ti immagini la metro nella vecchia Europa dell’Est, quelle ancora più vecchie hanno ancora le piastrelle originali, ma le nuove sono modernissime anche se con un design sempre un po’ freddo. Non ci sono tornelli, il controllo viene fatto più o meno rigidamente dal personale. In giro c’è tanta polizia ma in pochi parlano inglese, ma forse anche questo dipende dalla visita di Netanyahu che ha veramente bloccato la città per due giorni. Ah, il Danubio non è blu, ma come diceva Strauss, se non lo vedete blu il problema è vostro: per me dopo qualche sorso di Unicum potrebbe anche diventarlo.

  • 24844 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social