Budapest in tre giorni

Una città tranquilla, pulita e accogliente che merita di essere visitata e conosciuta. Tante le cose da vedere e facili da raggiungere, anche a piedi

  • di Giovanni Membola
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Prima di partire ho consultato questo forum ed ho trovato tante utili informazioni che sono servite per il nostro viaggio a Budapest. Pertanto pensiamo sia utile lasciare un contributo che magari possa essere utile a chi vuole visitare la bella capitale ungherese, città tranquilla, silenziosa, rispettosa e pulita.

Partenza con Wizzair (ottima compagnia, 2 viaggiatori al costo 123,95 euro a/r) sabato ore 12.50 da Bari. Il ritardo è stato ottimamente recuperato durante il viaggio e siamo giunti alla destinazione (Terminal 1 dell’aeroporto di Budapest) in perfetto orario. Qui ci attende Luca, un italiano che vive e lavora a Budapest da circa 11 anni, che ci ha accompagnato al nostro albergo, l’Eurostar Budapest Center (prenotato con Booking.com – 3 notti in matrimoniale con prima colazione @ 215 euro tutto compreso), ottima scelta! Posizione centrale (Kossuth Lajos utca), moderno, accogliente, pulito, colazione abbondante e varia, l’unico neo è la non ottima insonorizzazione delle camere che si affacciano sulla strada principale molto trafficata.

Lasciate le valigie abbiamo deciso di cominciare la visita alla città, dalla vicina Basilica di Santo Stefano, maestosa e caratteristica; dalla centralissima piazza Deak proseguiamo lungo tutto viale Andràssy, la strada più elegante di Budapest, molto interessante dal punto di vista architettonico per gli edifici del XIX secolo.

Il viale, patrimonio dell’Unesco, è molto lungo e vario, si incontrano il Teatro Nazionale dell’Opera e il Museo della Posta; dopo piazza Ferenc Liszt c'è la piazza Oktogon, così chiamata per i suoi otto lati. Subito oltre la Casa del Terrore, un museo allestito proprio nel palazzo che dal 1944 al 1956 ospitò il carcere comunista, ovvero un vero e proprio centro di tortura, nato per ricordare le vittime delle dittature nazista e comunista. All’esterno tantissime foto delle vittime delle violenze.

La strada sbocca nell'ampia piazza degli Eroi con il Monumento del Millennio. Ai lati della piazza il Museo delle Belle Arti e il Palazzo delle Esposizioni. Superata la piazza c’è il parco della città (Városliget) e il caratteristico castello di Vajdhahunyad, che si specchia sul laghetto artificiale che lo circonda. All’interno edifici in stile diverso, tra cui il romanico, il rinascimentale, il barocco e il gotico, e la statua in bronzo dell’Anonimo incappucciato, una delle statue più amate e fotografate della città. Non lontano i bagni termali Széchenyi.

Torniamo sempre a piedi ma non prima di aver visto le stazioni della metropolitana (linea gialla), la più antica d’Europa (1890) chiamata Földalatti, caratteristica per le sue pareti interamente ricoperte di piastrelle.

Tornati verso il centro si arriva a Piazza Vörösmarty, dove si trova la rinomata antica pasticceria Gerbeaud e da dove parte la via pedonale nota per lo shopping Váci utca.

Prima di rientrare in albergo facciamo una suggestiva passeggiata lungo il Danubio, dove la vista di Buda, la parte più antica della città posta sulla collina di fronte, e dei ponti che attraversano il fiume è davvero incantevole.

Il giorno successivo, sempre a piedi e sotto la pioggia intermittente, attraversiamo il Danubio dal Ponte delle Catene e dopo una breve sosta alla funicolare, piena di gente che come noi voleva arrivare al Palazzo reale e al centro di Buda, decidiamo di percorrere la salita a piedi, la consigliamo, infatti si attraversa un bosco e il tragitto non è lungo. Dall’alto la vista sulla pianura di Pest è molto suggestiva. Qui si possono visitare il Castello o Palazzo Reale con all’interno il Museo della Storia. Girandoci attorno si può ammirare la fontana del re Mattia ad una battuta di caccia e poi proseguire verso il quartiere medievale con al centro la chiesa di Mattia Corvino (o della SS.Annunziata) nella piazza con al centro il monumento barocco della SS. Trinità. Alle spalle il Bastione dei Pescatori, davvero particolare, soprattutto per chi ama la fotografia. E’ anche questo un monumento del Patrimonio dell’Unesco. Da qui il panorama sulla città è davvero bellissimo

Annunci Google
  • 35937 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social