Brugge mordi e fuggi

Un giorno nel capoluogo delle Fiandre Occidentali durante il nostro viaggio in Belgio

  • di delex
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Partendo da Bruxelles alle 8.04 del mattino con il treno, siamo arrivati a Brugge un'ora dopo. Dalla stazione arriviamo subito al canale Minnewater, noto come il lago dell'amore; durante il medioevo navi provenienti da tutto il mondo sbarcavano i loro carichi di lana, vino, spezie e seta proprio qui. Oggi è un parco bellissimo dove stare sdraiati in tranquillità o fare jogging in una zona tranquilla e romantica. A pochi passi da lì si trova il Begijnhof, un complesso di edifici che ospita le monache di un convento benedettino, si può visitare il museo ('t Begijnhuisje) e la Chiesa barocca del beghinaggio.

Ci immergiamo poi tra le bellissime stradine di Brugge tra le caratteristiche case con il tetto a scala e ci imbattiamo nei complessi di Godshuizen (case di carità). Camminiamo fino al ponte degli innamorati e alla Chiesa di Nostra Signora, una chiesa del XIII secolo con una torre altissima, importante soprattutto perché al suo interno è possibile vedere la Madonna con Bambino di Michelangelo. Fotografando il bellissimo canale raggiungiamo poi il Mark, la splendida piazza di Brugge sulla quale si affacciano gli edifici in stile medievale e il Belfort (un campanile alto 83 metri patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO sul quale è possibile salire, percorrendo 366 gradini, per poter ammirare dall'altro la splendida Brugge). Poco vicino si trova la piazza Burg e lo Stadhuis, il municipio, costruito nel 1420 che presenta una facciata con bellissime sculture.

Dopo aver mangiato un panino al volo facciamo un giro a nord-est di Brugge, soffermandoci ad ammirare la Jeruzalemkerk, una delle chiese più stravaganti della città edificata nel 1497 e la Kruispoort, la massiccia porta che proteggeva l'ingresso orientale della città, è ciò che resta delle vecchie mura di Brugge. Lì vicino si trovano 4 dei 20 mulini che dominavano il canale. Finito il giro ci ritroviamo a percorrere le vie lungo il canale fino a ritornare alla stazione per ritornare a Bruxelles.

  • 2306 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social